5

Test: Ruger American Pistol Compact in 9mm

Ruger ha aggiunto nel 2017 il modello compatto alla serie American Pistol disponibile sia in calibro 9mm sia in .45 ACP (purtroppo non ancora in 9x21). Confrontato al modello di partenza è visibilmente più corto, con una lunghezza totale di 169 mm contro i 191 mm della versione a dimensioni piene. Dal punto di vista del funzionamento i modelli Duty e Compact sono identici. Entrambi sono basati sull’ormai ubiquitario sistema di chiusura Browning-Petter-SIG impiegato da quasi tutte le pistole con fusto in polimero. La canna è in acciaio, rotomartellata a freddo, il carrello ha una finitura nera opaca ottenuta per nitrurazione. 

Ruger American Pistol Compact: scheda tecnica

Modello:
RUGER American Pistol Compact
Prezzo :
770 euro (può variare in base alle tasse locali)
Calibro:
9 Luger, .45 ACP
Capacità caricatore:
12/17 + 1 cartucce
Lunghezza canna:
90 mm
Dimensioni (L x La x A):
169 x 34 x 130 mm
Peso dello scatto:
2.550 g
Peso:
802 g
Note:
percussore lanciato, fusto in polimero, sistema Browning modificato, scatto in singola azione, mire in acciaio con riferimenti bianchi
Mirino della Ruger American Pistol Compact in 9mm
Il mirino è montato a coda di rondine, come la tacca posteriore, e può essere regolato in deriva. Sotto troviamo la "solita" slitta Picatinny.

American Pistol Compact in 9mm: i risultati del test in dettaglio

Tacca di mira regolabile della pistola Ruger American Pistol Compact in 9mm
La tacca di mira a basso profilo e regolabile in senso laterale è prodotta dall’americana Wayne Nowak. 

La migliore rosata ottenuta alla distanza di 25 metri con la Ruger American Pistol aveva un diametro di 73 mm, realizzata con cartucce GECO con palla da 115 grani JHP. Non si tratta di un risultato particolarmente esaltante, ma comunque coerente con la tipologia dell’arma e la lunghezza della canna (-16 punti). La American Pistol Compact non è un mostro di precisione ma si è rivelata molto affidabile superando il test senza manifestare alcun tipo di malfunzionamento (-0 P.). Anche il design dell’impugnatura deve essere valutato tenendo presente che si tratta di una pistola compatta. Il fatto che il mignolo della mano forte vada ad appoggiare necessariamente sullo sperone del caricatore standard non può essere considerato un difetto. Al contrario, a nostro parere l’impugnatura di questa pistola è una delle migliori che abbiamo provato su una pistola compatta (-0 P.). Molto bene anche per la presenza del pulsante di sgancio del caricatore e di quello del carrello su entrambi i lati della pistola. 

Ruger American Pistol Compact in 9mm smontata
Una volta smontata la Ruger American Pistol Compact rivela lo schema Browning-Petter-SIG. Il caricatore è in acciaio Inox.

Soltanto la leva per lo smontaggio (che non si usa tutti i giorni) si trova sul solo lato sinistro (-0 P.). Le mire registrabili Wayne Novak con tre punti di riferimento bianchi offrono una buona visione del bersaglio, ma come nello standard delle armi americane, non offrono extra come i punti di riferimento luminescenti (-1 P.).

Quello che proprio non ci è piaciuto è lo scatto. È molto meglio di quanto un cliente abituale della Ruger potrebbe aspettarsi (il precedente modello SR9 era stata afflitto da gravi problemi di reset) ma uno scatto buono è tutta un’altra cosa. Il grilletto gratta e stride quando viene premuto, ed è pesante: 2550 grammi che non sono pochi ma sembrano ancora di più a causa dello sgancio non omogeneo (-6 p.). I nostri hanno anche penalizzato di 3 punti per un eccessivo gioco del carrello sul fusto, della canna all’interno del carrello e pre la presenza di tracce di lavorazione al suo interno (-3 p.). Se non altro Ruger equipaggia le sue pistole con caricatori in acciaio inossidabile e non in semplice acciaio brunito. 

9mm Ruger American Pistol Compact punteggio di valutazione

Valutazione
Punteggio
Precisione (max. 50 punti) 
34 punti
Funzionamento/sicurezza (max. 10 p.) 
10 punti
Scatto (max. 10 p.) 4 punti
Impugnatura (max. 5 p.) 
5 punti
Comandi (max. 10 p.) 
10 punti
Organi di mira (max. 5 p.) 
4 punti
Lavorazioni (max. 10 p.) 
7 punti
Totale punti (max. 100 p.) 
76 punti
Risultato del test 
buono
Punteggio 4 su 6

Ruger American Pistol Compact, in breve

Dal momento che il secondo caricatore venduto insieme all’arma è più lungo, per contenere 17 colpi, viene fornita una guaina in plastica da applicare al caricatore per chiudere il vuoto che si crea rispetto all’impugnatura. Nella confezione troviamo anche due dorsalini intercambiabili, una chiave Allen, un  lucchetto, il manuale di istruzioni in inglese e due adesivi. La nostra conclusione è che la Ruger American Pistol Compact è un’arma che offre prestazioni di tiro commisurate alla sua classe e una buona affidabilità. Ha delle mire decenti,anche se migliorabili ma presenta un assemblaggio poco curato e uno scatto che – per essere gentili – non è esattamente quello che si potrebbe desiderare su un’arma da difesa.  


Per saperne di più, visita il sito  Ruger

Valuta questo articolo
5 (2 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.