3.7

Test: Kimber Custom II Two Tone calibro 9, la 1911 bicolore

Organi di mira Hiviz H3-18 della Kimber Custom II Two Tone calibro 9
Gli organi di mira Hiviz H3-18 sono in acciaio e hanno i riferimenti in trizio. 

Kimber ha la sua sede a Yonkers, nello Stato americano di New York, e nel tempo ha sempre cercato di distinguere anche esteticamente i suoi prodotti dalla moltitudine di “post-1911” presenti sul mercato e questo si può vedere nelle numerose versioni chiamate “Two Tone” o “Duotone” in cui le due parti principali dell'arma,ovvero fusto e carrello, sono di colore diverso. Il contrasto tra le tonalità antracite/inox e nero/argento sono quelle più frequenti sulle pistole bicolori. Il produttore americano Kimber offre questo schema bicolore in decine di modelli, della serie Super Carry, Two Tone, Crimson Carry, Master Carry, Eclipse, Aegis e Gold Match II, senza parlare dei modelli che escono dal Kimber Custom Shop o le edizioni speciali. E dal momento che ormai anche negli USA il calibro 9mm sta soppiantando sempre di più il .45 ACP anche nelle pistole su progetto Browning/1911, Kimber ha ulteriormente espanso la sua offerta in tale direzione. Noi di all4shooters.com abbiamo provato a fondo proprio uno di questi modelli.

Il nostro test della Kimber Custom II Two Tone in 9 mm Luger 

La Kimber Custom II Two Tone è un bell'esempio di 1911 in calibro 9, ed è disponibile anche in calibro 9x21 per il mercato italiano. Dal punto di vista tecnico ricalca fedelmente il progetto Colt: scatto in singola azione, cane esterno, caricatore monofilare, chiusura a due tenoni sopra la camera di scoppio e movimento della canna con bielletta oscillante. Tutto è uguale al progetto elaborato da John Moses Browning e Carl Ehbets con la pistola modello 1911.

Kimber Custom II Two Tone − primo contatto

Modello:

Kimber Custom II Two Tone
Prezzo:1071 euro (può variare in base alle tasse locali)
Calibro: 9 mm Luger (9x21 in Italia)
Capacità del caricatore:9 + 1 colpi
Lunghezza canna:127 mm
Dimensioni (L x La x A):226 x 34 x 142 mm
Peso dello scatto:2.200 g
Peso:1336 g
Note:pistola tutta in acciaio, scatto a singola azione con cane esterno, meccanica Colt-Browning, mire Hiviz con tre punti luminescenti
Kimber Custom II Two Tone in smontaggio
La pistola smontata (dall'alto e da sinistra): bushing, carrello, canna, tappo della molla di recupero, guidamolla, molla di recupero, fusto, leva di sgancio del carrello, e infine un caricatore monofilare.

 La Kimber Custom II Two Tone in pratica

La prima cosa che abbiano notato è la quasi totale assenza di gioco tra le parti e l'eccellente qualità dell'assemblaggio: niente a che vedere con le sferraglianti 1911 prodotte durante la Seconda guerra mondiale. I nostri tester hanno rilevato solo pochi e leggeri segni di lavorazione all'interno del carrello (-1 punto). Lo scatto in singola azione ha destato qualche perplessità per il suo peso di 2200 grammi, decisamente elevato, e per alcuni grattamenti (-2 p.). Il design dell'impugnatura è influenzato negativamente dal quello delle guancette che hanno una zigrinatura parziale sicuramente bella da vedere ma poco efficace nel garantire la presa. In più abbiamo rilevato una sbavatura attorno al foro di passaggio del perno del mainspring housing, sul dorso dell'impugnatura, che a ogni sparo segnava la mano del tiratore (-2 p.).

Mirino della pistola  Kimber Custom II Two Tone calibro 9
Il mirino con inserto in trizio è montato sul carrello a coda di rondine. In evidenza anche le fresature di presa sulla sua parte anteriore.

La Kimber Custom II replica esattamente i comandi della Colt 1911 con l'handicap che lo sgancio del carrello, quello del caricatore e la leva della sicura possono essere azionati solo da tiratori destrorsi (-3 p.); un voto positivo va alla leva della sicura che è maggiorata. Gli organi di mira in acciaio della Hiviz offrono una visuale eccellente del bersaglio anche in condizioni di luce scarsa, ma i  tester non hanno potuto ignorare il fatto che la tacca sia regolabile solo lateralmente e non in altezza (-1 p.). In termini di sicurezza e funzionamento non abbiamo rilevato alun problema (-0 p.). Per quanto riguarda la precisione, impiegando munizioni GECO Hexagon abbiamo ottenuto a 25 metri una rosata da 46 mm (-7 p.) il che non è male per una pistola come la Government i cui modelli militari in .45 erano già considerati buoni se restavano al di sotto degli 80 mm. 

Kimber Custom II Two Tone: punteggio di valutazione

ValutazionePunti
Precisione (max. 50 punti) 
43 Punti
Funzionamento/Sicurezza (max. 10 p.) 
10 Punti
Scatto (max. 10 p.)8 Punti
Impugnatura (max. 5 p.) 
3 Punti
Comandi (max. 10 p.) 
7 Punti
Mire (max. 5 p.) 
4 Punti
Lavorazioni (max. 10 p.) 
9 Punti
Totale punti (max. 100 p.) 
84 Punti
Valutazione
molto buona
Punteggio
5 su 6

Kimber 9mm-1911 Two Tone in breve

La Kimber Custom II Two Tone si propone come una versione della 1911 costruita con cura, dal prezzo tutto sommato ragionevole, con una precisione accettabile e alcuni dettagli interessanti come le fresature di presa anche sulla parte anteriore del carrello. Sicuramente un punto di forza è il piacevole contrasto tra le tonalità di carrello e fusto, ulteriormente accentuato dal calore delle guancette in legno bruno rossastro. Per quanto riguarda la dotazione, Kimber vende questa pistola in una valigetta di plastica completa di lucchetto, flacone d'olio, chiave per il bushing, caricatore di scorta, manuali di istruzioni e uno sticker. 

Valuta questo articolo
3.7 (6 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.