3.2

Test: SIG Sauer P365 sub-compatta da difesa

Questa è la pistola P365 della SIG Sauer 

La piccola SIG Sauer non è certo la sola in questo particolare segmento di dimensioni e soluzioni tecniche, al contrario, ha diverse concorrenti, a partire dalla GLOCK G43 (con caricatore monofilare) e G26 Gen5 (bifilare), c'è la Walther modello PPQ M2 SC e la PPS, senza dimenticare la Heckler & Koch SFP9 SK – tutte pistole sub-compatte con fusto in polimero, percussore lanciato basate su un sistema Browning modificato. Se si guardano le misure di queste pistole si può notare che in termini di lunghezza e altezza non c'è una gran differenza tra un modello e l'altro, mentre se misuriamo lo spessore, scopriamo che con una larghezza del fusto di 26 mm e del carrello di 23 mm la SIG Sauer P365 è la pistola bifilare più sottile nella sua categoria. Tra le sue altre caratteristiche possiamo citare il foro per vedere se ha il colpo in canna, le fresature di presa anche sulla parte anteriore, slitta per accessori sulla parte anteriore del fusto e le zigrinature dell'impugnatura che proseguono sulla base del caricatore.

Mirino e carrello della pistola SIG Sauer P365 
La parte anteriore del carrello mostra il mirino montato a coda di rondine, le fresature di armamento e la slitta per montare gli accessori. 
Tacca di mira della pistola SIG Sauer P365
Anche la tacca di mira è montata a coda di rondine e ha una finestra larga 3,8 mm con due riferimenti bianchi a cui corrisponde un terzo, presente sul mirino. 

SIG Sauer P365 − dettagli tecnici:

Modello:

SIG Sauer P365

Prezzo:€ 915
Calibro: 9 mm Luger
Capacità del caricatore:10 + 1 colpi
Lunghezza canne:78,5 mm
Dimensioni (L x La x A):147 x 26 x 110 mm
Peso dello scatto:2400 g
Peso:530 g
Note:pistola sub-compatta con fusto in polimero e percussore lanciato, sistema Browning modificato, scatto in singola azione, mire registrabili con riferimenti bianchi

Con la pistola SIG Sauer tascabile al poligono di tiro

Va bene, la P365 è piccola, ma come si sarebbe comportata in poligono una pistola che sparisce completamente in una mano? Il problema con le pistole piccole è che non si sa mai dove mettere le dita, o meglio, si sa già che il mignolo dovrà andare a finire sulla base del caricatore. Non ce la siamo sentita di togliere un punto alla P365 perché sarebbe impossibile progettare qualcosa di diverso. Questa è una caratteristica di tutte le pistole sub-compatte.

Valutiamo la pistola SIG Sauer P365 

SIG Sauer P365 smontata con munizioni GECO
Confrontandola con una scatola di cartucce GECO si capisce quanto sia piccola la P365. Dall'alto carrello, canna, molla di recupero, fusto e caricatore. 

La SIG Sauer P365 ha un'impugnatura simile a quella della P320, nonostante tutto si impugna molto bene e i tiratori sono riusciti a gestire in modo eccellente il rinculo non certo leggero. Secondo noi i tecnici della SIG Sauer hanno fatto miracoli considerando le ridotte dimensioni dell'arma anche in rapporto al calibro (-0 punti). Anche la disposizione dei comandi risente delle ridotte dimensioni del fusto: la leva di smontaggio, quella di sblocco del carrello e lo sgancio del caricatore si trovano tutti sul lato sinistro, come tipico delle pistole sub-compatte, e solo il pulsante del caricatore può essere spostato sul lato destro  (-0 punti). Anche per quanto riguarda il funzionamento non abbiamo tolto punti in quanto durante le nostre prove non si è verificato alcun malfunzionamento (-0 punti). Punteggio pieno anche per gli organi di mira di altissimo livello per la classe dell'arma (-0 punti). Ma qualche difetto la P365 ce l'ha: i tre tester sono stati unanimi nel definire lo scatto lungo e grattante (-2 punti) sono poi emerse alcune imperfezioni (gioco eccessivo del carrello, incrinature sul dorso delle guancette, segni di lavorazione sul blocchetto di chiusura) che hanno causato una perdita di punti (-3 punti). Nei test di precisione il miglior risultato a 25 metri è stata una rosata dal diametro di 49 mm (-8 punti), un esito previsto, vista la tipologia dell'arma.

SIG Sauer P365: punteggio di valutazione

ValutazionePunti
Precisione (max. 50 punti) 
42 punti
Funzionamento/Sicurezza (max. 10 P.) 
10 punti
Scatto (max. 10 P.)8 punti
Impugnatura (max. 5 P.) 
5 punti
Comandi (max. 10 P.) 
10 punti
Organi di mira (max. 5 P.) 
5 punti
Lavorazioni (max. 10 P.) 
7 punti
Totale punti (max. 100 P.) 
87 punti
Risultato del test
molto buono
Punteggio
5 su 6

Quale futuro per la pistola SIG Sauer P365?

Ha senso continuare a produrre pistole da difesa sempre più piccole e occultabili? Sicuramente sì se si pensa al quasi illimitato mercato statunitense. Sicuramente la P365 ha tutte le carte in regola per un buon successo, visto anche il buon rapporto tra qualità e prezzo.

Valuta questo articolo
3.2 (5 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.