3

Caccia da sogno: caccia all’alce in Svezia

Il re della foresta, un animale fondamentale

In termini di densità, la Svezia ha la maggiore popolazione di alci d’Europa. Un alce maschio può pesare fino a 600 kg mentre una mucca arriva fino a 360 kg. I suoi predatori naturali sono il lupo (una famiglia di lupi uccide circa 120 alci all'anno) e l'orso bruno. La popolazione di alci è fiorente (anche se la calda estate del 2018 ha avuto un certo impatto), ci sono pochi predatori e le moderne pratiche forestali, come il taglio a raso, aumentano la disponibilità di cibo. I cacciatori svolgono un ruolo importante nella conservazione della specie controllandone il numero. L'alce è un animale fondamentale: importante fonte di cibo, svago e turismo.

La cultura della caccia all’alce

Pranzo sul campo con la L2G
Pranzo sul campo con la L2G: pyttipanna svedese, pasticcio di carne di alce fatto in casa. 

Justin King della L2G Experiences racconta ad all4hunters.com della stagione: "La caccia alle alci in questa parte della Svezia di solito inizia il secondo lunedì di ottobre. È un periodo sacro per molti svedesi e la prima settimana vede migliaia di cacciatori e le loro famiglie dirigersi verso le loro zone di caccia per cercare di raggiungere la loro quota (stabilita dal governo e basata sulle dimensioni degli appezzamenti di terra). La caccia all’alce è radicata nella cultura e attraversa molte generazioni. È la principale forma venatoria dell'anno e tutto si ferma per la caccia all'alce. Generalmente, la maggior parte degli alci vengono uccisi nelle prime 2-4 settimane della stagione. La stagione dura diversi mesi, così chi ha terreni più grandi e quote più elevate (L2G ha molto terreno) può cacciare più a lungo fino a quando la propria quota è stata raggiunta.”

Alce abbattuto
La caccia all’alce è profondamente radicata nella cultura svedese, un evento che non coinvolge mai il singolo cacciatore.

Si tratta di un grande evento comunitario, e si organizzano un sacco di battute di caccia nei villaggi, dove tutti ricevono una parte. Justin spiega: "Il cacciatore svedese medio abbatterà forse solo uno o due alci in vita sua, ma sarà comunque fuori a caccia ogni stagione della propria esistenza. Recentemente ho incontrato una cacciatrice che ha cacciato per 20 anni e ha sparato a un solo alce, ma è normale."

“Le temperature possono variare molto nel mese di ottobre, è possono spaziare dai 12°C al gelo. Speriamo di avere circa 4-6°C, che sono l’ottimale per far lavorare i cani. Le nostre cacce all’alce durano di solito una settimana per le prime 2-3 settimane della stagione.”

Pianificare la caccia all’alce e utilizzare un software di caccia

Trofeo maschio di L2G
Un bel trofeo maschio di L2G. 

Justin racconta ad all4hunters.com: "Pianifichiamo tutto in anticipo e usiamo la tecnologia per aiutarci: radio, GPS e il software chiamato ‘We Hunt’. Quest’ultimo fornisce la posizione di tutti, aggiornamenti in tempo reale sulla posizione dei cani e dei loro conduttori, in modo da poter così seguire la caccia. Dobbiamo essere tattici e mappare le zone di caccia, usare cani e conduttori ed esaminare ogni terreno. Ci fermiamo per un pranzo tradizionale attorno a un fuoco aperto prima di ripartire nel pomeriggio. I cani sentono l'odore, l'alce scappa o viene trattenuta dai cani."

 

La scelta dei fucili per sparare all’alce in Svezia

"Il .30-06, il .308 Win sono la norma,” spiega Justin. “Facciamo in modo che i cacciatori sparino qualche colpo di prova sulla distanza di 100 m per dimostrare che possono colpire un bersaglio ed essere sicuri, ma anche per consentire il controllo di tutte le armi/cannocchiali che vengono portati.  Non esiste il tiro tipico sull'alce, dipende molto da quale supporto si usa, dai 30 m ai 250 m." 

Caccia al gallo cedrone e al fagiano di monte con i cani

Noi di all4hunters.com chiediamo se vi sia altra fauna selvatica della foresta. La risposta di Justin è: "Quella che probabilmente non vedrete, ma state certi che c’è e se ne possono vedere le tracce, sono lupi, orsi e linci".  Per la caccia al gallo cedrone e al fagiano di monte, Justin ci dice che loro usano i cani per scovare gli uccelli sugli alberi. "Il latrato dei cani ci avverte della loro posizione. Possiamo cercare di arrivare a distanza per il tiro, è davvero emozionante e non è facile avvicinarsi senza spaventare gli uccelli. Questa è una vera caccia agli uccelli selvatici. Quando arriva la neve, il metodo tradizionale prevede di usare gli sci."

Cliente tedesco con galli cedroni
Un cliente tedesco della L2G con un paio di galli cedroni.
Jämthund cane da alce svedese
Lo Jämthund, il tradizionale cane da alce svedese.

La caccia dei sogni di Justin

Abbiamo chiesto a Justin King di L2G riguardo alla sua caccia dei sogni. Ci ha risposto così: "Non ho in mente un animale specifico, ma la caccia dei miei sogni consiste nel trovarmi in un luogo remoto, nella natura, a caccia di qualcosa che probabilmente richiederà giorni per essere rintracciato. Essere in grado di imparare dagli esperti del posto e poi uscire per metterlo in pratica è ciò che mi entusiasma."

Un esclusivo produttore svedese di fucili 

Un’interessante notizia per i cacciatori! La Svezia è la patria di uno dei produttori di fucili più esclusivi al mondo, la VO Vapen.Questa azienda a conduzione familiare realizza i propri fucili da caccia fatti a mano alla VO Faktori, accanto al castello di Trolle Ljungby, e le loro armi possono richiedere fino a un anno e mezzo per essere completate.

La L2G ha sede a Bogen, nella contea di Värmland, non lontano dal confine norvegese.  

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/l2gexperiences/

Aeroporto consigliato per cacciare con L2G: Oslo, aeroporto di Gardermoen (Norvegia); da lì i trasferimenti richiedono circa un’ ora e mezza.  


Chi è Linda Mellor, autrice di questo articolo?

Linda Mellor è una delle più importanti giornaliste e fotografe di caccia e pesca della Scozia. Lei è testimonial per Venator Pro, una società di caccia e rivenditore principale del marchio europeo Hillman. Grazie all'esperienza di una vita intera passata in campagna, la passione, l'entusiasmo e il rispetto per la vita all'aria aperta e la caccia di Linda vengono condivisi tra la sua scrittura e la sua fotografia.

Per ulteriori informazioni su Linda Mellor, visita il   sito Web di Linda Mellor

Twitter (LindaMellor) e instagram (linda_mellor).


Qui troverete le altre puntate della serie “caccia da sogno”

Valuta questo articolo
3 (2 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.