2

Caccia da sogno: il cobo in Sudafrica 

Sudafrica, il paradiso dei cacciatori

Jason, un esperto cacciatore, ha volato dall'aeroporto di Heathrow a quello di Johannesburg (10 ore di volo), poi ha preso un colo interno per Port Elizabeth, e ha voluto condividere un importante consiglio con all4hunters, "se viaggiate insieme al vostro fucile e dovete prendere dei voli interni, arrivate in aeroporto almeno tre ore prima perché le formalità doganali sono molto lunghe. Personalmente vi consiglio di noleggiare un'arma sul posto”.  Wikus dell'agenzia Game4Africa è andato a prenderlo in aeroporto, lo ha portato al Kudu Ridge Lodge, a quasi due ore di auto.  

La passione di Jason per i panorami africani 

Panorama africano
La vita selvaggia in Africa.
Cacciatori si apprestano a sparare 
Jason si appresta a sparare con l'ausilio del bastone.

Jason ci dice, "Sono rimasto colpito dall'estensione del terreno di caccia del Kudu Ridge grounds e dalla bellezza delle colline circostanti, è davvero un posto fantastico. Le colline si alzano fin quasi a diventare montagne e sono ricoperte da ogni tipo di vegetazione, dalla densa portulacaria alla spina di bufalo, dai susini selvatici agli alti alberi della gomma”.

La posizione della casa di caccia domina una estesa area erbosa che sfuma in una densa boscaglia. L'area erbosa è irrigata e per 24 ore al giorno offre agli ospiti la possibilità di osservare ogni genere di animale selvatico che fa capolino dal bush per mangiare, giocare e combattere sul prato. Jason ha cacciato in Africa per più di vent'anni e ha deciso di condividere con noi la sua esperienza al Kudu Ridge.

Jason ci parla delle munizioni per la caccia africana

Prima di partire per la caccia, Jason ha fatto un po' di pratica con la carabina che ha noleggiato, una Sako 85 in calibro 7mm Rem Mag, e ci ha dato un altro consiglio prezioso: “Tutti i produttori di munizioni come Federal, Norma, Hornady eccetera offrono dei caricamenti specifici per la caccia nelle pianure africane. Devono montare palle con espansione controllata ed eccellente ritenzione del peso. Gli animali africani sono molto più resistenti rispetto a quelli europei. Il calibro minimo per la caccia alle prede più piccole è il  .308 Win. Mi piace molto il 7mm Rem Mag perché ha una traiettoria molto tesa, ma non tutti sono in grado di gestirne il rinculo. Ci sono altri calibri popolari in Africa come il .30-06 o il .300 Win. Mag. Tutti sono eccellenti per prede di taglia piccola e media, ma per gli animali di grande mole come l'eland io prenderei seriamente in considerazione il  .338 Winchester o Lapua  Magum, oppure il .375 H&H.” Per questo genere di battute il cacciatore dovrebbe essere preparato a sparare colpi precisi fino d 200 metri e oltre con l'appoggio sul bastone.

Jason non ha una particolare fissazione per una specie o l'altra, ma ci ha confessato: “Dopo tutti questi anni di caccia, il mio obiettivo ora è abbattere animali vecchi. Ci siamo accordati per cercare di abbattere qualsiasi animale avessimo incontrato che avesse un bel trofeo o che fosse molto anziano. 

La prima giornata di Jason al Kudu Ridge Lodge

Cacciatore con un trofeo di kudu
Un impressionante trofeo di Kudu. 

Sveglia alle 5:45, caffè nel salone del lodge e poi Jason, Wikus e Mike, il tracciatore salgono sulla Toyota per la prima uscita. Dopo aver guidato per un breve tratto risalendo una collina, scendono e si dirigono a piedi in un punto di osservazione per individuare i selvatici grazie ai binocoli Swarovski EL 8.5x42. "Dopo circa 20 minuti di osservazione abbiamo avvistato numerosi gruppi di nyala, kudu, impala e gnu, ma a causa dei densi cespugli e del terreno accidentato, riuscire ad arrivargli a tiro non sarebbe stato tanto facile”.

Avanzano con cautela in diversi punti della collina, prima di avvistare un gruppo di sei maschi maturi di cobo, che scorrazzano nella fitta vegetazione, ci dice Jason, "Gli animali erano a meno di un miglio di distanza ma la prima metà della distanza da coprire era lungo una ripida pista di ghiaia che imponeva un'andatura lenta e cauta”...

Si avvicinano a un impala fino a circa 200 metri, quando a un tratto vedono comparire le lunghe corna del cobo da dietro un cespuglio. Jason ci racconta di come la sua pazienza sia stata ricompensata: “Tutti gli altri maschi si erano  già allontanati, all'improvviso si è alzato e ha iniziato ad allontanarsi anche lui: i cespugli coprivano ancora la metà inferiore del suo corpo, io ero già in punteria sul bastone e seguivo ogni sua mossa, poi è successo! Ha spostato le zampe anteriori verso destra ed è uscito allo scoperto, ho avuto una possibilità, alta e molto angolata, ma una possibilità: devi cogliere le tue opportunità quando l'Africa te le offre, così ho sussurrato a Wikus “Posso?Wikus ha fatto cenno di sì, allora ho posizionato il reticolo dello Swarovski Z6i (2-12x50). Lo sparo ha risuonato attraverso la valle seguito dal pesante tonfo del proiettile che colpiva il bersaglio, il maschio è caduto immediatamente e quindi ho ricaricato. Non c'era alcun segno di vita ed ero felice per noi".

L'incredibile trofeo di Kudu

Jason resta sbalordito dalle dimensioni della preda. "Uno splendido animale, fisicamente non più giovanissimo, ma con un trofeo incredibile. È stata un'impresa portare il suo corpo fuori dal bush: ci sono voluti due lunghi pali e quattro persone. Mi ha fatto concludere in bellezza le prime ore passate a Kudu Ridge. Le corna del mio maschio misuravano 33 pollici (83 centimetri): era davvero il re dei Kudu.

La caccia che Jason sogna

Cacciatore in Zambia
La caccia dei sogni di Jason sarà nella valle di Luangwa, Zambia. 

All4hunters ha chiesto a Jason quale sia la caccia che lui sogna e ci ha detto che gli piacerebbe andare nella valle di luangwa, in Zambia. "È un posto ricco di storia venatoria e di folklore. 

Mi piacerebbe fare una battuta di tre settimane per cacciare leone, leopardo, bufalo, elefante, coccodrillo e ippopotamo. Un Kudu con trofeo da 60 pollici sarebbe la ciliegina sulla torta. Una cosa molto importante per me sarebbe il poter cacciare solo esemplari molto anziani di queste specie: un vecchio leone che sta per essere cacciato dal branco, un bufalo rimasto quasi senza corna, e altri animali vecchi e solitari. Mi piacerebbe mettermi alla prova per capire se riesco a confrontarmi con la loro saggezza e prenderli nel momento più appropriato della loro vita”.  

Qui troverete le altre puntate della serie “caccia da sogno”


Chi è Linda Mellor, autrice di questo articolo?

Linda Mellor è una delle più importanti giornaliste e fotografe di caccia e pesca della Scozia. Lei è testimonial per Venator Pro, una società di caccia e rivenditore principale del marchio europeo Hillman. Grazie all'esperienza di una vita intera passata in campagna, la passione, l'entusiasmo e il rispetto per la vita all'aria aperta e la caccia di Linda vengono condivisi tra la sua scrittura e la sua fotografia.

Per ulteriori informazioni su Linda Mellor, visita il sito Web di Linda Mellor, Twitter (LindaMellor) e instagram (linda_mellor).

Valuta questo articolo
2 (5 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.