5

Comitato "Direttiva 477": ecco come trasmettere le firme della petizione

Comitato "Direttiva 477": ecco i punti di conferimento delle firme!
I moduli con le firme raccolte in tutt'Italia potranno essere scannerizzati ed inviati ad un indirizzo E-Mail aperto per l'occasione

Il Comitato spontaneo "Direttiva 477" − nato all'indomani dell'imposizione di limiti alla detenzione delle armi di categoria B7 e ai relativi caricatori amovibili surrettiziamente inseriti nella Legge n°43 del 17/4/2015 − tramite la sua nuova pagina Facebook ha annunciato l'istituzione di un indirizzo E-Mail e la messa a disposizione di un indirizzo postale per il conferimento delle firme raccolte in base alla petizione lanciata alla fine di aprile.

Centinaia di armerie, poligoni di tiro privati, sezioni del TSN, negozi di militaria e softair, aziende faunistico-venatorie, circoli di cacciatori e club di tiratori sportivi si sono attivati, in tutt'Italia, nel corso dell'ultimo mese per rafforzare il Comitato con una raccolta di firme destinata essenzialmente a dare peso alle nostre istanze nei confronti del Ministero dell'Interno e del mondo politico, contro qualsiasi ulteriore proposta restrittiva e a favore, invece, dell'eliminazione di tutte le restrizioni inutili e arbitrarie imposte sin dai tempi del Decreto Legislativo 121/2013, o "Correttivo 204" che dir si voglia.

Nelle ultime settimane anche semplici individui, senza appoggiarsi a nessun'entità tra quelle citate, si sono attivati per raccogliere le firme tra amici e conoscenti scaricando e stampando il modulo che il Comitato "Direttiva 477" ha messo a disposizione.

Già da subito è stato comunicato agli interessati che le redazioni di all4shooters.com e della rivista Armi e Tiro si erano dichiarate disponibili a fungere da punti di raccolta (ed eventualmente anche da responsabili del trattamento dati in base alla legge sulla Privacy) per i moduli provenienti dalle armerie, dai poligoni, dai semplici cittadini e da tutti i luoghi ove ci si fosse attivati per raccogliere le firme.

Oggi, al fine di rendere più veloci e scorrevoli le operazioni di raccolta centralizzata e di conteggio delle firme raccolte (che devono essere legalmente accettabili, dunque identificare il firmatario con nome, cognome, tipo e numero di documento, ed eventualmente anche indirizzo E-Mail), il Comitato "Direttiva 477" ha aperto una casella di posta elettronica a cui si potranno inviare i moduli firmati, digitalizzati tramite Scanner:

comitatodirettiva477@yahoo.com

Allo stesso tempo, i moduli cartacei possono essere inviati anche fisicamente con posta raccomandata (possibilmente con ricevuta di ritorno) o con un altro tipo di spedizione tracciabile al punto ufficiale di raccolta del Comitato:

Studio Legale Sacco

Via Lungotevere Flaminio, 22

00196 - ROMA (RM)

Ora che le modalità di conferimento e centralizzazione delle firme sono state comunicate, non c'è più scusa per non partecipare alla petizione: attivatevi! 

Se non l'avete ancora fatto, recatevi nella più vicina armeria per firmare. Se l'avete già fatto, accertatevi che gli altri tiratori che conoscete, tutti i vostri amici e parenti seguano le vostre orme!

E se nella vostra zona non ci sono armerie, poligoni o associazioni che ospitano la petizione, sensibilizzatele voi: stampate i nostri articoli al riguardo, scaricate e stampate i moduli, parlate col vostro armiere di fiducia e con i responsabili del vostro poligono.

Per avere successo, la mobilitazione ha bisogno

del coinvolgimento pieno e attivo di tutti!

Comitato "Direttiva 477": ecco i punti di conferimento delle firme!
E voi? E i vostri amici? E i vostri conoscenti? E i vostri familiari? AVETE GIÀ FIRMATO?

Clicca qui per scaricare e stampare il modulo per la raccolta delle firme (formato .DOC)

Sullo stesso argomento vedi anche:

Valuta questo articolo
5 (3 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.