4.4

MKM Colvera, il fascino è nascosto nel dettaglio

Colvera è un torrente che nasce nei pressi del monte Raut e scorre attraverso Maniago per poi sfociare nel fiume Meduna. Ma Colvera oggi è anche un bel coltello chiudibile che appartiene alla seconda serie MKM, presentata all'inizio del 2019. Come per il modello di cui ci siamo già occupati, ovvero il MKM Isonzo, la progettazione di questo chiudibile è stata affidata al coltellinaio danese Jesper Voxnaes.

L'MKM Colvera in dettaglio

Un po' di dati tecnici sul Colvera: si tratta di un coltello chiudibile con apertura a flipper laterale, con chiusura frame lock. La lunghezza totale è di 179 mm mentre la lama è lunga 76 mm per uno spessore di 4 millimetri. Il materiale della lama è l'acciaio inox M390 Microclean temprato a una durezza di 58/60 HRC. Il telaio sul quale avviene la chiusura è in titanio grado 5 Ti6AI4V mentre per la guancetta superiore c'è una vasta scelta di materiali: si va dal titanio satinato color bronzo alla fibra di carbonio, dalla Micarta verde al G10 nero.

Il profilo della lama è di tipo clip, fortemente caratterizzato dal lavoro di Voxnaes come coltellinaio custom e si potrebbe definire essenziale, se non minimalista. La particolarità che salta immediatamente agli occhi è l'unghiatura di presa su entrambi i lati della lama, che potrebbe sembrare superflua su un coltello con apertura a flipper, ma che ha in realtà il suo perché, e ne parleremo tra poco.

Profilo lama del coltello MKM Colvera
Il profilo della lama è tipico dello stile minimalista del progettista, il coltellinaio danese Jesper Voxnaes.

La finitura della lama è satinata o stone washed, con bisellatura alta e filo liscio: questo e l'assenza di fori di presa o perni di apertura rendono la sua sagoma molto nitida e piacevole, oltre che efficiente. Una delle caratteristiche del Colvera è di avere il flipper smontabile, in modo da renderlo legale nei paesi dove è vietato il porto di coltelli con apertura a una sola mano, come la Germania. In caso di necessità quindi è possibile rimuovere la pinna semplicemente svitando la vite Torx n°6 che la fissa alla lama. In questo modo il Colvera si trasforma in un coltello con apertura a frizione. L'operazione si svolge in pochi secondi, in una direzione o nell'altra. L'impugnatura è altrettanto interessante della lama: la sua parte inferiore è in titanio, per tutti i modelli, con piastrina in acciaio intercambiabile nel punto di contatto con il tallone della lama.

La piastrina superiore è invece proposta in titanio, fibra di carbonio, G10 o Micarta verde. Questo fa sì che il peso del coltello possa variare tra i 98 e i 111 grammi, restando comunque basso rispetto alle dimensioni grazie a delle fresature di alleggerimento praticate all'interno delle guancette stesse. Il distanziale dorsale è in titanio per tutte le versioni.

MKM Colvera chiuso
Il bellissimo effetto visivo offerto dalla lavorazione tridimensionale delle guancette in titanio. La lavorazione riguarda anche la clip, anch'essa di titanio.

Se lo scopo di coltelli raffinati come il Colvera è di comunicare ai mercati internazionali che in Italia i coltelli li sappiamo fare come e meglio degli altri, sicuramente il messaggio è passato. Infatti, la superficie della piastrina e della guancetta in titanio beneficiano di una spettacolare lavorazione tridimensionale che oltre a favorire la grippabilità del coltello sono una vera gioia per gli occhi, quella che gli americani chiamano “eye candy”. La lavorazione 3D è presente anche sugli altri modelli, ma viene esaltata in particolar modo dal titanio. Ennesima particolarità esclusiva del Colvera è la Clip, realizzata in titanio e fissata alle guancette dall'interno, quindi per toglierla è necessario smontare il coltello. L'apertura della lama è molto fluida, grazie alla presenza di un cuscinetto a sfera attorno al perno di rotazione.

Video: MKM Colvera

L'MKM Colvera in sintesi

Con un prezzo al pubblico che va dai 239 Euro del modello con impugnatura in Micarta e G10 e i 299 di quelli con manico in titanio e fibra di carbonio, il Colvera non si può certo definire come un coltello economico. Tuttavia la qualità molto alta delle lavorazioni e dei materiali lo rendono molto interessante per il collezionista e per l'utilizzatore che ricerca un prodotto esclusivo e di alto livello costruttivo. La confezione è altrettanto curata: all'interno di una scatola di cartone troviamo un astuccio in Nylon con il logo MKM e una chiave Torx 6/8 necessaria per smontare la clip e il coltello. Sarà interessante osservare gli sviluppi della linea MKM che si presenta ogni giorno più definita e alla quale secondo noi manca una cosa sola: un coltello disegnato da un knifemaker italiano...

MKM Colvera: scheda tecnica

Produttore Maniago Knifemakers, www.consorziocoltellinai.it
ModelloColvera
DesignJesper Voxnaes
Tipologiachiudibile
Aperturaflipper amovibile
Chiusuraframe-lock
Materiale lamaacciaio inox M390 Microclean temprato a 58/60 HRC
Impugnaturaframe in titanio, guancetta in titanio, fibra di carbonio, G10 o Micarta
Spessore massimo lama4 mm
Lunghezza lama76 mm
Lunghezza totale179 mm
Pesoda 98 a 111 grammi
Filoliscio
Finitura lamasatinata o stone washed
Clip in titanio
Confezioneastuccio in nylon con logo MKM
Prezzo239-299 euro secondo il modello
Valuta questo articolo
4.4 (7 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.