2.6

Difesa personale senza armi Parte 10 – Difendersi da un coltello a mani nude

Affrontare un aggressore armato con un coltello o un altro oggetto affilato è una delle situazioni più terribili e pericolose in cui ci si possa trovare. Anche se molti maestri e istruttori di arti marziali e sistemi di combattimento sostengono di insegnare tecniche efficaci per neutralizzare a mani nude un accoltellatore, la verità è che più si studiano le aggressioni con coltello, più emerge il fatto che non esiste alcuna garanzia di successo se si è disarmati.

Lo sviluppo delle tecniche difensive contro un coltello

Ho iniziato a studiare le tecniche di difesa personale senza armi conto un coltello circa trent' anni fa. Le tecniche difensive che ho imparato erano basate sull'Aikido e consistevano nel contrastare colpi di coltello portati in modo  esagerato e da lunga distanza, niente a che fare con quello che succede veramente nelle strade. Allenandomi con i miei compagni provai a ripetere queste tecniche muovendomi con forza e velocità realistiche, scoprendo che in realtà non erano poi così efficaci.

Deluso dai sistemi che avevo studiato fino a quel momento, decisi di cercare un'arte marziale che insegnasse tecniche davvero realistiche ed efficaci di combattimento con il coltello. Il mio ragionamento è che se sei bravo a colpire con il coltello devi essere altrettanto bravo a evitare le coltellate. Finalmente scoprii le arti marziali filippine e indonesiane, che includono alcune delle più efficaci tecniche di combattimento mai sviluppate.

Offrono anche un vasto repertorio di misure difensive contro colpi di taglio e di punta e sono quindi serviti come punto di partenza per i miei ulteriori studi. Anche se le tecniche tradizionali di queste arti marziali rappresentavano un miglioramento significativo rispetto a quello che avevo imparato finora, non erano la soluzione ideale per l'autodifesa moderna. Da un lato erano spesso adattati alla cultura e alle leggi delle società asiatiche e dall'altro le sequenze e le tecniche di movimento erano spesso complicate e molto impegnative, richiedendo anni di allenamento intensivo per essere efficaci in combattimento.

In pratica volevo arrivare a distillare le tecniche più efficaci delle arti marziali indonesiane e filippine in un sistema di difesa da coltello semplice ed efficace, che fosse facile da imparare e che fosse legale nei paesi occidentali. Con questo obiettivo in mente ho sviluppato il sistema CBC (Counter-Blade Concepts) che si potrebbero tradurre in “Concetti contro la lama”.

Due uomini dimostrano come difendersi da un attacco con coltello a mani nude.
Blocchiamo la mano sinistra dell'aggressore con la nostra mano destra...
Due uomini dimostrano come difendersi da un attacco con coltello a mani nude.
...e successivamente afferriamo il polso dell'aggressore con la nostra mano sinistra

Realtà tagliente: gli attacchi con il coltello, oggi

Lungo la  strada, tuttavia, realizzai che prima era necessario capire come funzionano e si sviluppano gli attacchi di coltello oggi. Ho raccolto e analizzato filmati e registrazioni video di innumerevoli attacchi di coltello che hanno avuto luogo in tutto il mondo. Così sono stato in grado di definire gli elementi comuni di tutti gli attacchi di coltello basati sulla meccanica istintiva del corpo. L 'anatomia di un tipico attacco con un'arma da taglio comprende i seguenti sei elementi:

  1. l'attacco inizia a breve distanza;

  2. normalmente l'arma non è visibile prima dell'attacco;

  3. la maggior parte delle persone è destrorsa, quindi la maggioranza degli attacchi vengono portati con il coltello nella mano destra;

  4. gli aggressori generalmente dimostrano abilità motorie grossolane, che consistono perlopiù in movimenti in avanti delle mani;

  5. un attacco di solito consiste non in un singolo tentativo di colpire di taglio o di punta, ma vede più ripetizioni del colpo;

  6. la mano disarmata dell'aggressore, solitamente la sinistra, viene usata per afferrare l'avversario o per misurare la distanza.

Qualunque sistema di difesa scegliate, dovrà rappresentare una contromisura efficace contro un attacco portato con il coltello. Il sistema CBC usa una sequenza logica di movimenti come base per tutte le tattiche difensive

Questa sequenza consiste nei seguenti passi:

  1. ridurre il rischio di essere feriti;

  2. neutralizzare le minaccia immediatamente e/o cercare di estrarre la vostra arma;

  3. non potete eliminare direttamente il pericolo rappresentato dalla mano armata dell'aggressore: cercate piuttosto di controllare il suo braccio bloccando la sua mobilità all'altezza della spalla;

  4. se il braccio disarmato dell'aggressore viene portato verso di noi, cercate di controllarlo e di usarlo come barriera contro la mano armata;

  5. createvi una posizione di partenza che garantisca un contrattacco potnte che neutralizzi l'aggressore;

  6. se sei un agente o un addetto alla sicurezza dovrai disarmare e tenere sotto controllo l'aggressore;

  7. se sei un civile ti accontenterai di andartene senza danni.

Come già accennato, secondo l'analisi di molti attacchi di coltello reali, è un'abitudine molto comune degli aggressori toccare o colpire l'avversario con la mano disarmata prima di colpire con la mano armata. Le persone afferrano, controllano o istintivamente toccano il bersaglio con la mano debole per stabilizzarlo o localizzarlo. Poiché questa è una pratica così diffusa e comune, fornisce un buon punto di partenza per entrare nei "concetti anti-lama". Immaginiamo di trovarci di fronte a un uomo che cerca di afferrarci con la mano sinistra per poi vibrarci una coltellata con la destra.

Se possiamo afferrare il braccio sinistro dell'aggressore e limitare la sua libertà di movimento sull'articolazione della spalla, possiamo controllare l'intera parte superiore del corpo dell'aggressore. In un certo senso, possiamo usare il suo braccio sinistro controllato come scudo o barriera per proteggerci dal coltello.

Due uomini dimostrano come difendersi da un attacco con coltello a mani nude.
Con il nostro gomito sinistro spingiamo dall'alto sulla giuntura del gomito dell'aggressore...
Due uomini dimostrano come difendersi da un attacco con coltello a mani nude.
...per intercettare il suo braccio e usarlo come una barriera contro il suo stesso coltello. 
Due uomini dimostrano come difendersi da un attacco con coltello a mani nude.
Con un passo in avanti ruotiamo il nostro avambraccio in modo che sia parallelo al terreno, per realizzare una chiave articolare... 
Due uomini dimostrano come difendersi da un attacco con coltello a mani nude.
...che spinge l'aggressore con la faccia a terra.
Due uomini dimostrano come difendersi da un attacco con coltello a mani nude.
Possiamo concludere l'azione con un calcio pestato alla caviglia dell'aggressore, che neutralizzerà la sua capacità di muoversi... 
Due uomini dimostrano come difendersi da un attacco con coltello a mani nude.
...a questo punto potremo allontanarci in tutta sicurezza.

La difesa da un attacco con il coltello

Quando l'aggressore cerca di raggiungerci con la mano sinistra, intercettiamola con un movimento istintivo, veloce e quasi schiaffeggiante con il palmo della mano destra, e lo spostiamo a sinistra. Immediatamente dopo aver bloccato la mano dell'aggressore, afferriamo il suo polso sinistro con la mano sinistra. Eseguito rapidamente, questo movimento, comporterà l'allungamento completo del braccio dell'aggressore. Mantenendo saldamente la presa sul polso, colpiamo la parte posteriore del braccio sinistro dell'attaccante appena sopra l'articolazione del gomito con il nostro gomito destro. Durante l'allenamento, questa tecnica viene eseguita lentamente e delicatamente. In caso di emergenza, tuttavia, il nostro obiettivo è quello di stirare o rompere l'articolazione del braccio con un colpo secco al gomito, mentre continuiamo a controllare l'attaccante tenendogli bloccato il braccio. Mentre continuiamo a tenere intrappolata l'articolazione del gomito dell'aggressore, facciamo un passo avanti con il piede destro. Allo stesso tempo, la pressione con il nostro gomito destro sul braccio sinistro dell'attaccante viene mantenuta e il nostro avambraccio destro viene ruotato parallelamente al pavimento. Questo costringe il nostro avversario ad abbassarsi e gli impedisce di usare il coltello contro di noi. Se questa tecnica è eseguita correttamente e con tutta la forza del nostro corpo, l'attaccante è costretto a terra a faccia in giù.

Se sei un agente di polizia ora puoi inginocchiarti sul tricipite dell'attaccante per controllarlo, e ammanettae l'aggressore. Se sei un civile potresti invece portare un calcio pestato alla caviglia dell'aggressore per neutralizzare la sua mobilità e scappare in tutta sicurezza. Respingere un attacco di coltello a mani nude è probabilmente la peggiore isituazione possibile di sempre. Ma con la comprensione dei veri attacchi dei coltelli e l'uso delle tattiche CBC puoi almeno aumentare significativamente le tue possibilità di sopravvivere a un simile attacco.

Valuta questo articolo
2.6 (5 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.