4.6

Extrema Ratio Selvans, per sopravvivere nei boschi

C'è stato un tempo in cui il coltello da sopravvivenza doveva per forza avere il manico cavo e possibilmente riempito di piccoli ninnoli, e un dorso seghettato con dentature stravaganti e sostanzialmente inutili. Era un periodo di grande fantasia, e grazie allo straordinario successo del film “Rambo” la silhouette del coltello da sopravvivenza si cristallizzò per sempre in quella del modello “First Blood” di Jimmy Lile . Sono passati quasi quarant'anni e nel frattempo qualcosa è successo, le mode sono cambiate e gli USA non sono più necessariamente il punto di partenza di tutte le nuove tendenze nel campo dei coltelli. Anche l'Italia è ritornata a dire la sua e il coltello che vi andiamo a presentare ne è un valido esempio.

Selvans, il dio dei boschi

Extrema Ratio Selvans con il suo fodero
L'Extrema Ratio Selvans nel suo ambiente naturale, il bosco. Il fodero è in Cordura con sistema M.O.L.L.E. Ed è predisposto per ospitare un kit di sopravvivenza opzionale.

È il caso dell'Extrema Ratio Selvans, un coltello da sopravvivenza al 100% italiano per concetto e produzione . Nasce come variante del modello militare Ontos ed è stato prodotto in collaborazione con Daniele Dal Canto istruttore Master F.I.S.S.S. (Federazione Italiana Survival Sportivo e Sperimentale) . La modifica funzionale più evidente rispetto al progetto di partenza riguarda la lunghezza del manico che è stata aumentata, permettendo una impugnatura più arretrata in modo da sfruttare un braccio di leva maggiore durante il taglio a mò di accetta (gli americani lo chiamerebbero chopping ).

Per quanto riguarda la lama, il profilo generale è lo stesso, ma è stata accorciata mezzo centimetro e il breve tratto incassato sul dorso , che nell'Ontos è seghettato, sul Selvans è liscio e  dal profilo netto , e serve per utilizzare più efficacemente l'acciarino di magnesio. Pur essendo leggermente più corta rispetto all'Ontos, la lama del Selvans è più pesante perché non sono state fatte alcune fresature di alleggerimento in punta.  

Questo è stato fatto deliberatamente come ulteriore espediente per rendere più efficaci i colpi di taglio. Il materiale utilizzato per il coltello è l'acciaio Boehler N690 temprato a 58 HRC e rifinito con una brunitura realizzata secondo gli standard militari  MIL-C-13924.  Lo spessore della lama è di 6,4 millimetri che lo rende praticamente indistruttibile, a patto di non sottoporlo a sevizie sproporzionate. L'impugnatura è in Forprene, come nella migliore tradizione Extrema Ratio ed è disponibile in colore nero o sabbia. Il Selvans è venduto in uno spartano fodero di Cordura di colore verde, compatibile con il sistema di fissaggio M.O.L.L.E. Segnaliamo che esiste anche una versione speciale con kit da sopravvivenza denominato E.R.S. , contenuto in una tasca supplementare applicabile al fodero, contenente 2,5 metri di Paracord, fischietto, sega a catena, pastiglie potabilizzanti, bussola, filo in ottone, acciarino, torcia, e affilatore. Il kit E.R.S. può essere acquistato separatamente al prezzo di 129 Euro.

Extrema Ratio Selvans lama
Nelle foto si può vedere come l'impugnatura allungata dell'Extrema Raito Selvans consenta una sicura presa sia in posizione avanzata...
Impugnatura del coltello Extrema Ratio Selvans
...sia in quella arretrata che consente un braccio di leva più vantaggioso nei colpi di taglio.

Il prezzo di listino del solo coltello è di 498 Euro per la versione Desert e 434 per la versione Green che a dispetto del nome ha l'impugnatura nera.

La prova pratica del Selvans

Abbiamo strapazzato il Selvans durante una giornata di prove intensive su quattro coltelli di classe , realizzando un video che potete vedere qui.

Extrema Ratio Selvans dorso della lama
Il dorso della lama. Dove sull'Ontos troveremmo una seghettatura, sul Selvans c'è un tratto di dorso assottigliato e con spigoli vivi, per facilitare l'uso dell'acciarino.

Ma dal momento che avevamo ancora un po' di tempo da dedicare al Selvans, abbiamo deciso di portarlo un po' in giro nei boschi per metterlo ulteriormente alla prova.

Ovviamente, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, siamo contrari ai test in cui i coltelli sono sottoposti a prove assurde e sproporzionate alla realtà. Dal momento che nessuno di noi userebbe un martello per dipingere una parete, noi non useremo mai un coltello per tagliare in due un chiodo o per altri esperimenti sicuramente curiosi ma poco pratici.

Il Selvans si è comportato magnificamente, affrontando tutte le prove, anche le più dure, senza riportare alcun danno. Alla fine il Selvans è stato arruolato da Lorenzo “Wolf Instructor" nostro tester speciale che lo ha eletto il suo coltello preferito ed è entrato a far parte del suo equipaggiamento da Survival.  

Non ci resta che invitarvi a guardare la nostra clip e augurarvi buona visione!

Video: Extrema Ratio Selvans, il coltello da sopravvivenza

Scheda tecnica del coltello da combattimento Extrema Ratio Selvans

Produttore Extrema Ratio
Modello Selvans
Tipologia lama fissa
Impiego survival, escursionismo estremo
Lunghezza totale 3120 mm
Lunghezza lama 160 mm
Materiale lama acciaio Böhler N690 temprato a 58 HRC
Finitura brunitura a standard militari MIL-C-13924 
Impugnatura forprene
Peso 430 grammi
Fodero in Cordura compatibile M.O.L.L.E.
Prezzo a partire da 434 Euro

Per saperne di più sui coltelli Extrema Ratio, visita il sito .

Valuta questo articolo
4.6 (10 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.