2.8

Calendario Venatorio 2019/2020: Regione Puglia

Per i residenti, come lo scorso anno, l’apertura generale della stagione viene fissata alla terza domenica di settembre con la possibilità di cacciare in preapertura fino a 6 specie. Per i non residenti, invece, la stagione venatoria avrà inizio il 7 ottobre e non sarà possibile per loro cacciare in preapertura. Invariata la possibilità di cacciare i corvidi nei primi dieci giorni di febbraio.

La preapertura

Come lo scorso anno, il Calendario venatorio della Puglia prevede la possibilità per i residenti di cacciare in preapertura in tre giornate nei giorni 1, 4 e 11 settembre. Saranno cacciabili in queste giornate le specie Tortura, Ghiandaia, Gazza e Cornacchia grigia. In aggiunta nelle giornate di 1 e 4 settembre sarà possibile prelevare il Colombaccio mentre nella sola giornata dell’11 settembre sarà possibile prelevare anche la Quaglia.

Posticipo della chiusura

Anche per questa stagione resta la possibilità di cacciare i corvidi nei primi dieci giorni di febbraio. Nello specifico si potranno cacciare le specie Cornacchia grigia, Ghiandaia e Gazza esclusivamente d’appostamento nei giorni 1,2,5,8 e 9 febbraio.

I principali periodi di caccia

Per i residenti la stagione di caccia inizierà il 15 settembre e terminerà l 29 gennaio. Per i cacciatori extraregionali, invece, in possesso di regolari permessi ed autorizzazioni annuali rilasciate dagli ATC pugliesi, l’esercizio della caccia sarà consentito dal 6 ottobre fino al 29 dicembre. Anche quest’anno, come lo scorso anno, saranno consentite tre giornate fisse settimanali individuate il mercoledì, sabato e domenica.

Di seguito i principali periodi di caccia

  • Tortora dal 15 settembre al 20 ottobre (solo d’appostamento)
  • Quaglia dal 15 settembre al 10 novembre (lo scorso anno chiudeva al 31 ottobre)
  • Merlo e Lepre dal 15 settembre al 29 dicembre
  • Allodola dal 2 ottobre al 15 dicembre solo d’appostamento (lo scorso anno chiudeva al 28 novembre)
  • Starna dal 2 ottobre al 30 novembre
  • Fagiano dal 2 ottobre al 29 dicembre
  • Tordo bottaccio, Tordo sassello, Cesena dal 2 ottobre al 29 gennaio (a gennaio solo d’appostamento)
  • Beccaccia dal 6 ottobre al 19 gennaio
  • Alzavola, Mestolone, Canapiglia, Fischione, Germano reale, Codone,  Moriglione,  Folaga, Gallinella d’acqua, Porciglione, Pavoncella e Beccaccino dal 2 ottobre al 29 gennaio
  • Colombaccio dal 9 ottobre al 29 gennaio (a gennaio solo d’appostamento)
  • Cornacchia grigia, Ghiandaia, Gazza dal 9 ottobre al 29 gennaio e nei giorni 1, 2, 5, 8 e 9 febbraio (a gennaio e febbraio solo d’appostamento)
  • Volpe dal 15 settembre al 29 gennaio    

Gli ungulati

Per ciò che riguarda il prelievo del cinghiale, questo sarà consentito dal 2 novembre al 29 gennaio nei termini e nelle modalità sancite dal relativo regolamento regionale. Dal 2 ottobre al 30 novembre sulla base di piani di prelievo selettivi sarà possibile prelevare le specie Muflone, Cervo e Daino.

Valuta questo articolo
2.8 (4 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.