4.6

Sabatti: la nuova carabina ST-18 una tuttofare tecnologica

Il cuore della nuova carabina Sabatti ST-18 è una nuova azione progettata e costruita con la collaborazione della BCM di Mattia Molina, un’azienda leader nella produzione di armi da competizione.

Dettagli della nuova carabina Sabatti ST-18

Sabatti-ST18-02.JPG
La carabina Sabatti S-18 è disponibile nei calibri .260 Remington, 6,5x47 Lapa, 6,5 Creedmor e .308 Winchester con canna da 510 o 610 milimetri.

La carcassa è in acciaio ricavata dal pieno, l’otturatore ha tre tenoni di chiusura sottomessi con angolo di apertura di 60°. La manetta di armamento è intercambiabile, essendo fissata al corpo dell’otturatore con una filettatura. Il corpo dell’otturatore è rettificato e cromato a spessore, per garantire una massima scorrevolezza. Una delle principali fonti di problemi sulle armi da competizione è il contatto tra carcassa e chassis; nel caso della Sabatti ST-18 carcassa e chassis non hanno un contatto reciproco tra loro ma sono collegate da due elementi in acciaio, quello anteriore a V e quello posteriore di forma semicircolare che la rendono di fatto flottante.

Sabatti-ST18-04.JPG
L’otturatore della Sabatti ST-18 è di nuova progettazione, con tre tenoni in testa e angolo di apertura di 60°.

L’estrattore di nuovo disegno Sabatti è a ghigliottina e supporta completamente il fondello del bossolo. Grazie al suo particolare disegno al momento dello sparo l’estrattore non si muove all’espandersi del fondello, e questo garantisce un maggiore livello di sicurezza in caso di cartucce sovraccaricate. Il gruppo di scatto è tarato su un peso medio di 600 grammi.

La canna della Sabatti MR-18 ha l’ormai immancabile profilo interno multiradiale (MRR) che ha dimostrato una precisione eccezionale. Inoltre il particolare rigatura è meno suscettibile ai depositi di rame e rende la pulizia più facile. Le lunghezze di canna disponibili sono di 510 e di 610 millimetri con freno di bocca.

Sabatti ST-18: nuova calciatura e calibri disponibili

Sabatti-ST18-03.JPG
Il calcio della Sabatti ST-18 è di design proprietario; realizzato in Ryton, un polimero caricato con polvere metallica, ha il poggiaguancia regolabile.

La nuova calciatura a chassis è ricavata dal pieno da un blocco di Ergal 55 con attacco posteriore del calcio compatibile M4 mentre l’astina tubolare è di tipo M-Lock. La pala pieghevole, di disegno originale Sabatti è realizzata in Ryton, un tecnopolimero caricato con polveri metalliche che offre il massimo in termini di robustezza ed è piacevole al tatto. Sul calcio sono presenti quattro punti di attacco per la cinghia prevista dal regolamento IPSC. Il poggiaguancia a scomparsa è regolabile in modo molto intuitivo mentre il calciolo in gomma è disponibile in diverse misure.

I calibri disponibili sono .260 Remington, 6,5x47 Lapua, 6,5 Creedmor e .308 Winchester. I caricatori sono compatibili AICS dalla capacità di 5 cartucce. La lunghezza totale della Sabatti T-18 è di 1020 mm con canna da 510 mm e di 1120 con canna da 610 mm. Il peso è rispettivamente di 4830 e 4950 grammi.

Il prezzo al pubblico della carabina Sabatti ST-18 è di 1859 Euro.

Guarda qui il nostro video Sabatti ST-18


Per ulteriori informazioni sulla nuova carabina ST-18, visita il sito Sabatti.

Altre novità di HIT Show su all4shooters.com / all4hunters.com

Valuta questo articolo
4.6 (10 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.