4.8

Sabatti MRR: le nuove canne multiradiali

Il sistema di rigatura MULTIRADIALE per canne da carabina progettato e realizzato dall’azienda Sabatti è in grado di garantire a cacciatori e tiratori importanti novità nei risultati e nella manutenzione delle proprie armi. Il nuovo profilo di rigatura rispetto alla rigatura convenzionale è in grado di imprimere maggiore velocità al proiettile, migliore concentrazione delle rosate, una riduzione del numero di fliers, minori depositi di rame o componenti lungo la canna, una pulizia meno frequente e più facile, dunque una maggiore durata della canna nel tempo.

Sabatti rigatura canne
Con le nuove canne multiradiali i proiettili non vengono intagliati e raggiungono velocità maggiori rispetto alle rigature convenzionali, garatendo rosate migliori

I proiettili infatti vengono deformati secondo un arco di circonferenza e non intagliati come nelle rigature convenzionali, garantendo una lunga durata delle canne, inoltre non ci sono spigoli impossibili da riempire come nel caso delle rigature poligonali.

Nelle canne MULTIRADIALI due raggi diversi si alternano in modo da deformare leggermente la geometria del proiettile ma senza intagliarlo evitando perciò stress eccessivi al proiettile stesso.  Le canne MULTIRADIALI  vengono fino ad ora prodotte soltanto in alcuni calibri. Test balistici hanno dimostrato la loro efficacia sia utilizzando i proiettili tradizionali in piombo che quelli monolitici. 

Le velocità dei proiettili in uscita si sono rivelate più alte, in alcuni casi fino al 12%, rispetto ad una rigatura convenzionale con valori pressori nella norma, questo è dovuto al fatto che il proiettile riesce a sigillare molto meglio il foro della canna limitando le fughe in avanti dei gas ed utilizzando perciò in maniera più efficiente l’energia del propellente. La dimensione delle rosate è mediamente diminuita, ciò  è  dovuto principalmente alle tolleranze molto strette. Questo particolare  tipo di rigatura infatti, si presta ad essere realizzata mediante rotomartellatura a freddo per cui la costanza geometrica del profilo della rigatura è risultata ottima lungo tutta la canna.  Il numero dei fliers  è drasticamente ridotto grazie alla particolare geometria del cono di forzamento geometricamente diverso che riesce ad inserire in maniera più sicura e precisa la palla nelle rigature, forzando il proiettile ad allinearsi meglio con l' asse della canna.

I depositi all'interno delle canne MULTIRADIALI, a parità delle altre condizioni, sono inferiori rispetto alle rigature convenzionali richiedendo degli interventi di pulizia meno frequenti e molto più facili da eseguire. Il tiratore può migliorare ulteriormente  le prestazioni di queste canne semplicemente lappando il foro con tamponi e pasta abrasiva,  senza correre il rischio di rovinare gli spigoli delle righe. La rigatura MULTIRADIALE si è dimostrata particolarmente adatta per l' uso sportivo e agonistico, in base alle richieste dei tiratori, tutte le carabine da tiro calibro 308 Win. della ditta Sabatti ne sono ormai dotate. 


Per ulteriori informazioni visita il sito Sabatti

Clicca qui per le altre novità dello SHOT Show 2017

Valuta questo articolo
4.8 (9 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.