Armi Chiappa Mfour-22

Articolo disponibile anche in altre lingue

English

È innegabile che la piattaforma M4 sia divenuta un’icona mediatica, oltre che un riferimento assoluto nel mondo delle armi portatili militari. Armi Chiappa, con la carabina Mfour-22, offre una delle riproduzioni semiautomatiche più fedeli di quest’arma, camerata in .22 LR; tanto fedele, infatti, che molte parti (anche funzionali, come la catena di scatto) sono totalmente intercambiabili con l’arma originale e la stragrande maggioranza dei “cloni” basati sulla piattaforma AR-15. 

Carabina semiautomatica calibro 22LR Chiappa M4-22
Lo spegnifiamma è simulato (le feritoie sono chiuse), ma può essere rimosso grazie ad una vite di fissaggio e sostituito

Negli anni passati, chi voleva tirare con un’arma appartenente alla famiglia degli AR-15 ma camerata per un calibro rimfire, o acquistava una conversione di calibro, oppure doveva accontentarsi di una replica che riproduceva con molta approssimazione pesi, dimensioni e forma dell’arma originale. Le conversioni fino a pochi anni fa consistevano in un gruppo otturatore che si sostituiva all’originale nell’upper receiver comprendente  una porzione di canna che si inseriva nella camera di cartuccia dell’arma in .223, e che quindi impiegava la canna originale, con tutti i problemi derivanti dalle foratura e passi di rigatura troppo distanti dall’ideale  per  la piccola rimfire.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Il riferimento di mira anteriore si regola esattamente come nell'originale

Mentre le conversioni di questa tipologia sono via via pressoché scomparse dal mercato, sostituite da upper completi (uno di questi costituito proprio da una versione specifica e leggermente modificata dell’ upper dell’arma in prova!), le repliche rimfire dell’arma completa si sono evolute notevolmente.

Ed ecco la Mfour-22: una carabina semiautomatica Rimfire tanto fedele all’originale M4 (nello specifico, Chiappa Firearms si è basata sulla versione A3 con upper “Flat Top” della carabina M4) , che è stato necessario introdurre volutamente alcune differenze per prevenire che il lower receiver potesse essere “accidentalmente” impiegato con un upper camerato nel calibro d’origine.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
L'astina in tecnopolimero ricalca fedelmente l'originale e non scricchiola nè cede come in altre armi rimfire concorrenti riproducenti l'M4

Moltissime le parti che rispettano le specifiche che, nel tempo, si sono affermate come uno standard di intercambiabilità nella piattaforma AR-15/M4 (senza voler arrivare a parlare di “Mil-Spec” in un’arma rimfire, ribadiamo che la Mfour-22 è un’arma tra le più aderenti a questo standard che abbiamo mai avuto il piacere di provare): la filettatura del lower per quanto riguarda il tubo della calciatura, l’interfaccia per l’impugnatura a pistola, il bocchettone del caricatore che rispetta lo standard USGI M16 (lo STANAG 4179 di fatto… non esiste), l’intera catena di scatto compreso leva di sicura e perni, ancoraggi e misure dell’astina, dimensioni della rotaia Picatinny (anche se realizzata in tecnopolimero)… e molto altro.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Lato sinistro della carabina Mfour-22, con montata la maniglia/gruppo di mira sulla rotaia Picatinny. Notare la placchetta metallica annegata nel polimero del lower receiver, all'altezza del bocchettone del caricatore, recante il numero di serie dell'arma, e la denominazione del fabbricante come Chiappa Firearms, Dayton Ohio, filiale statunitense della Armi Chiappa

La ricerca della fedeltà perseguita dai tecnici della Armi Chiappa è arrivata al punto di riprodurre sull’arma particolari come il pulsante del Forward assist sul lato destro dell’upper receiver, puramente cosmetico in quanto non può agire sull’otturatore, ma comunque mobile e dotato di molla interna, e quindi in grado di fornire un feedback abbastanza simile al comando originale.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
I comandi dell'arma sul lato sinistro; la sicura ha la stessa escursione e funzionamento dell'arma in .223 in quanto i gruppi di scatto sono pressochè identici; solo la leva dell'hold open è finta
Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Sul lato destro della Mfour-22, fa bella mostra di sé il pulsantone del Forward Assist, che sebbene puramente decorativo, è caricato a molla e può essere spinto, ad esempio per fini addestrativi

Si tratta di una decisione assolutamente encomiabile, in quanto permette di poter impiegare la Mfour-22 anche per fini propedeutici e di addestramento all’uso dell’arma in calibro pieno, sia sportivo, sia professionale.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
La cura con cui sono realizzati determinati particolari è notevole: l'intera maniglia/gruppo di mira regolabile in alzo e deriva posteriore è realizzato da Armi Chiappa in tecnopolimero

Sempre con quest’ottica, sul lato sinistro è presente il pulsante di hold open, che però è ricavato dallo stampaggio e non è mobile, mentre il Front Sight Base nella parte inferiore presenta un’appendice simile all’attacco per la baionetta ma non è funzionale.

Va detto che sia lo spegnifiamma, sia l’attacco per la baionetta simulati, sono tali per rispettare le norme e le leggi di vari Stati - ad esempio negli USA- che non consentono determinate caratteristiche essere presenti su un’arma di aspetto militare, ma è comunque possibile sostituire lo spegnifiamma simulato con uno reale, anche se si tratterebbe di una modifica puramente estetica, visto  che un .22LR non emette alcuna vampa di bocca apprezzabile!

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
L'upper receiver della Mfour-22 è del tipo "Flat-Top", con rotaia Picatinny per l'intera lunghezza, ed è realizzato interamente in polimero caricato in fibra
Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Lato destro della Mfour-22 della Armi Chiappa con lo sportellino della finestra di espulsione aperta

La carabina semiautomatica Armi Chiappa Mfour-22 viene fornita con due caricatori e un maniglione removibile contenente gli organi di mira posteriori.  È interamente realizzata in tecnopolimero caricato con fibre: le uniche eccezioni sono, ovviamente, la canna, il gruppo otturatore con relative guide, le molle, la catena di scatto, le minuterie e il Front Sight Base investito sulla canna; anche lo spegnifiamma finto è in acciaio.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
La rotaia Picatinny della Mfour-22 della Armi Chiappa, pur essendo in polimero, garantisce un'ottima stabilità agli strumenti ottici montati, qui un eccellente Leupold Prismatic Tactical 1x14mm ad ingrandimento unitario con modulo opzionale di illuminazione del reticolo

Il peso dell’arma si attesta intorno ai 2,5 Kg a vuoto, senza caricatore e maniglione, arrivando a circa 3 Kg. con caricatore pieno e maniglione montato; è di poco più leggero dell’originale M4-A3 in .223, che nelle stesse condizioni pesa 2,84 Kg.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
L'impugnatura a pistola della Mfour-22 è ergonomica e robusta. Come la maggior parte dei particolari dell'arma, può essere sostituita con una qualsiasi impugnatura aftermarket AR15

Un aggiornamento ai materiali di costruzione consiste, nelle carabine Mfour-22  attualmente in distribuzione, nell’impiego di polimero Gen-II, con caratteristiche di resistenza analoghe a quelle dell’alluminio. La canna da 16” di lunghezza (406mm) è in acciaio finita con brunitura opaca, con rigatura a sei principi  destrorsi e un classico passo da 1 in 16".

Il calcio, interamente realizzato in polimero della stessa qualità di quello impiegato per i receiver, non è collassabile, nonostante l’aspetto , che è ispirato a grandi linee a quello della MagPul.

Essendo filettatura e dimensioni assolutamente standard, l'aquirente di quest'arma può sostituirlo con un calcio telescopico aftermarket con tubo buffer commerciale per AR-15, avendo l’accortezza di rimuovere il relativo buffer e molla, visto che sono completamente inutili. Anche l'impugnatura a pistola può essre facilmente sostituita con parti standard aftermarket.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Il pozzetto del lower receiver nel nostro esemplare non permette il cambio rapido del caricatore con il "drop free": è necessario sfilarlo con la mano tenendo premuto il pulsante sgancio caricatore
Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
I caricatori della Mfour-22 della Armi Chiappa hanno una capacità che, a seconda del Paese di commercializzazione, varia tra 5 e 28 colpi

Il caricatore è monofilare ed ha una capienza che, a seconda delle leggi vigenti nel paese di commercializzazione, va da 5 fino a 29 colpi calibro .22 LR; presenta un bottone laterale solidale all’elevatore che semplifica notevolmente  l’operazione di riempimento. Il manuale avverte che il caricatore non va mai lasciato carico, nemmeno per poco tempo, in quanto può danneggiarsi.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
La calciatura richiama l'estetica di un componente collassabile, ma è realizzata in un singolo pezzo di polimero. Anche questa può essere sostituita con una calciatura aftermarket per AR15, con una piccola modifica

Il maniglione è a sua volta una accurata replica dello AR-15 Detachable Carry Handle con diottra a “L” regolabile in deriva e tamburo BDC graduato per il tiro fino a 600 metri (con la cartuccia in .223 - Il manuale avverte che, trattandosi di una replica, le marcature non vanno considerate ai fini delle distanze di azzeramento), ma è pressoché integralmente costruito in polimero anziché lega di alluminio.

Si interfaccia alla rotaia dell’upper receiver tramite due manopole a vite; la stabilità è buona, ma dato che il polimero tende a “cedere” un minimo, la tenuta dello zero una volta smontato e rimontato il maniglione è molto aleatoria.

Conviene o lasciarlo montato oppure optare per un’ottica / collimatore di mira, come un Aimpoint oppure il Leupold Prismatic 1x14mm ad ingrandimento unitario che abbiamo usato per le prove.

Chiappa M4-22
Chiappa Mfour-22 al tiro
Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
La Mfour-22 della Armi Chiappa in smontaggio da campagna mostra una struttura del tutto sovrapponibile alla carabina in .223 da cui deriva

Lo smontaggio da campagna segue in tutto e per tutto la sequenza dell'arma originale, partendo dalla rimozione del caricatore e controllando la presenza di un’eventuale cartuccia in camera.

Si rimuove il pivot pin anteriore ed il take down pin posteriore, sollevando l’upper dal lower e scomponendo così l’arma; tirando indietro la manetta d’armamento si estrae il gruppo otturatore dall’upper receiver e si è pronti ad effettuare tutte le operazioni di manutenzione ordinaria e pulizia sull’arma.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Il gruppo otturatore integra le guide e la molla di recupero principale, e ricorda nell'impostazione la mitica conversione Ciener-Atchinsson soprattutto nella guida in lamiera

A differenza della struttura esterna, la descrizione della meccanica funzionale interna non può che essere profondamente diversa rispetto all’impostazione di un AR-15 standard: sebbene l’otturatore cilindrico sia coassiale alla canna ed inserito all’interno dell’upper receiver, è qui che le somiglianze terminano.

Infatti, il “cuore” del sistema è racchiuso nel gruppo otturatore/guida di scorrimento con molla di recupero principale integrata, che di fatto ricorda moltissimo nell'impostazione la classica conversione Ciener-Atchinsson, soprattutto nella guida in lamiera tranciata di acciaio di buon spessore inclinata assialmente. Il principio di funzionamento è il classicissimo blowback con chiusura labile a massa.

Realizzato in due parti, l’otturatore vero e proprio (ottenuto per pressofusione) impiega un estrattore ad unghia, presenta una scalfatura per consentire l’apertura dello sportellino della finestra di espulsione e si avvale di una molla di recupero con guidamolla posta superiormente, collegata al buffer in metallo pressofuso posteriore; il tutto è fissato con spine elastiche e perni. L’espulsione è affidata ad un espulsore fisso ricavato dalla guida sinistra in lamiera e lavorando il particolare con una fresa.

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Il lower receiver della Mfour-22 è realizzato per stampaggio in tecnopolimero, ed è per il 95% identico ad un lower per AR15, le differenze sono state volutamente introdotte per evitare l'impiego di un upper in .223 con il lower Chiappa

Va menzionato che l’intero upper receiver della Mfour-22  può essere acquistato come kit di conversione in calibro .22 a percussione anulare per un’arma già posseduta in calibro .223 Remington /5.56: è sufficiente scambiare l’upper receiver del proprio AR con l’upper Mfour-22  di Armi Chiappa, riempire il caricatore fornito a corredo con cartucce calibro 22 e si è pronti per il poligono!

L’upper receiver della carabina completa però, per questioni legali, non può essere impiegata come conversione di un’arma in calibro originale.

La “cerniera” anteriore di aggancio tra upper e lower receiver ha un dimensionamento diverso, tale che non sia possibile sia montare un upper in .223 sul lower Mfour-22  Chiappa e per estensione, neanche l’upper può essere montato  su di un lower .223.

Abbiamo provato la Mfour-22  di Armi Chiappa con munizioni Geco Rifle con palla in piombo RN da 40 grani, un caricamento tranquillo e sufficientemente preciso, e le potenti Remington Wasp con palla troncoconica da 36 grani (sono la versione “solid” delle classiche Yellow Jacket).

Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Carabina semiautomatica calibro 22 LR Armi Chiappa Mfour-22: lato sinistro
Carabina semiautomatica calibro 22 LR Chiappa M4-22
Carabina semiautomatica calibro 22 LR Armi Chiappa Mfour-22: lato destro

Dopo un piccolo rodaggio, la Mfour-22  si è dimostrata precisissima e rapidissima nel ciclo di fuoco, dando una percettibile sensazione di rinculo che contribuisce alla soddisfazione del tiro senza alcuna vampa di bocca e “botto” davvero contenuto (a pochi metri di distanza si può conversare tranquillamente senza cuffie e senza fastidio per l’orecchio).

Rapidissima nel brandeggio, la Mfour-22 replica perfettamente l’ergonomia della M4, e la “memoria muscolare” di chi impiega spesso armi basate su questa piattaforma si troverà perfettamente a suo agio, e all’opposto, permette di istruire i neofiti all’uso della piattaforma in modo nettamente più sicuro ed economico grazie alla cameratura rimfire.

L’unica eccezione è rappresentata dalla procedura di cambio caricatore; sebbene l’otturatore rimanga aperto sparata l’ultima cartuccia, non esiste “hold open” propriamente detto (l’otturatore insiste direttamente sull’elevatore ) ed estratto il caricatore, l’otturatore va in chiusura su camera vuota, perciò è necessario tirare nuovamente la manetta per camerare la prima cartuccia di una caricatore pieno.

 

Chiappa Mfour -22

Scheda Tecnica

Costruttore

Armi Chiappa S.n.c. 
Via Milano, 2
25020 - Azzano Mella (BS) 
Tel.: 030-9749065 
Fax: 030-9749232
www.chiappafirearms.com

Distributore

RA Sport S.r.l.
Strada Provinciale 668, Km 28.310
25025 - Manerbio (BS)
Tel.: 030-9380140
Fax: 030-9385348
www.ra-sport.it

ModelloMfour-22  rif. 500 – 076 TAN
Tipo Carabina semi-automatica
Calibro

.22 Long Rifle

Funzionamento Semi-automatico a sfruttamento diretto del rinculo
Canna

406 mm, 6 rigature destrorse con passo di 1:16

Sistema di percussionePercussore anulare 
AlimentazioneCaricatore amovibile prismatico in polimero della capacità di 5, 10 o 28 colpi
ScattoAzione singola a cane interno
CalciaturaFissa, in tecnopolimeri 
Mire

Mirino anteriore regolabile in alzo, diottra posteriore regolabile in deriva con tamburo BDC montato su maniglione removibile 

Congegni di sicurezzaManuale che interviene sulla catena di scatto
Peso2.5 kg. a vuoto
Lunghezza870 mm
MaterialiAcciaio al carbonio per canna, spegnifiamma, Front Sight Base e minuterie; tecnopolimero caricato con fibre per upper e lower receiver; metallo pressofuso per otturatore
Finitura Nera opaca sulle parti metalliche, polimeri a vista
Prezzo€ 603,50