89ma asta alla Hermann Historica il prossimo 28 maggio 2021: vi presentiamo alcuni pezzi speciali!

La prossima asta si svolgerà il 28 maggio 2021: potete ordinare o scaricare il catalogo dal sito Hermann Historica.

Il catalogo dell'89 ma asta di Hermann Historica: Cinque secoli di armi da fuoco

L'89° asta di Hermann Historica inizia con una novità già nel catalogo, perché per la prima volta tutte le armi da fuoco sono riunite in un solo volume, anche quelle che prima si trovavano nella categoria "Armi antiche e armature". Con 1044 lotti, il catalogo dell'asta "Cinque secoli di armi da fuoco" arriva a 627 pagine, ed è stampato su carta lucida in formato 22x22 cm. Il catalogo ha un prezzo di 25 euro e lo potete ordinare qui.

Inoltre, Hermann Historica offre anche il catalogo come una versione digitale sfogliabile che si può scaricare gratuitamente (lingua tedesca).

89° asta Hermann Historica del 28 maggio 2021: le date di anteprima e come fare le offerte

Le anteprime presso la sede della Casa d’aste sono possibili nelle seguenti date: 19-22 maggio, 25 maggio, 29 maggio e 31 maggio 2021 dalle 11 alle 17 di ogni giorno, nelle sale di Hermann Historica, in Bretonischer Ring 3, 85630 Grasbrunn / Monaco di Baviera.L'asta 89 è concepita sia come un evento sia in presenza sia online, e Hermann Historica vi offre le seguenti opzioni di partecipazione:

  • Come offerente sul posto presso la sede di Monaco di Baviera
  • Presentazione di offerte scritte prima dell'asta
  • Offerte online attraverso il sito web
  • Offerte telefoniche
  • Offerta dal vivo con presenza online.

Quindi, come potete vedere, nonostante la pandemia di Coronavirus, ci sono diversi modi in cui potete fare offerte per i vostri oggetti desiderati. Hermann Historica vi terrà informati sui regolamenti attuali riguardanti il Covid-19 qui.

Lotti selezionati dell'asta di maggio alla Hermann-Historica:

Gli esperti di Hermann Historica stimano che gli intarsi del calcio delle carabine a ruota del lotto 2072 siano tra i migliori lavori di Teschen.

Vediamo ora alcuni dei lotti più interessanti dell’imminente vendita all’asta a partire dal lotto 2072 che è una coppia di carabine con batterie a ruota costruite nel 1640. Provengono dalla città slesiana di Teschen, nota fin dal XVI secolo per la produzione di lussuosi fucili da caccia. L'origine si riflette anche nei fini intarsi in osso e madreperla sul calcio, perché c'è lo stemma della città di Teschen insieme ad animali selvatici e mitici, nonché volute e viticci ornamentali. Il prezzo iniziale per questa coppia di carabine è 65.000 euro.

Di circa mezzo secolo più giovane e in vendita a partire da "soli" 32.000 è una coppia di pistole a pietra focaia della Slesia. Le pistole montano una canna ad anima liscia a due ordini e sono riccamente decorate, in piena corrispondenza con lo spirito estetico dell'epoca, con intarsi di fiori, animali, teste grottesche, musicisti e dorature a fuoco. Includono anche bacchette di legno con teste in avorio decorate da incisioni. Il numero di lotto è 2147.

Il moschetto con batteria doppia a pietra e a ruota del 1570 (lotto 2062) porta il marchio del maestro "TB".

Il lotto 2067 di Hermann Historica è una carabina a ruota rinascimentale proveniente dall'area della Germania meridionale, costruita intorno al 1600/1610 con una decorazione finemente incisa e cesellata. Oltre alla figura di Giove in un carro trainato da leoni, ci sono diversi animali e teste grottesche nella decorazione a tutta superficie sullo sfondo blu originale e con una generosa doratura. La canna è in calibro 15, on rigatura a otto solchi e profilo ottagonale. Il prezzo di partenza è di 28.000 euro.

Risale al 1570 un antico moschetto con batteria doppia a ruota e a pietra proveniente da Suhl. Porta il marchio del maestro "TB" ed è in condizioni eccellenti, con la bacchetta originale. Questa inconsueta arma monta una canna a due ordini (ottagonale e tonda), la batteria è parzialmente dorata mentre la calciatura è decorata con intarsi in osso a forma di creature mitologiche: il suo numero di lotto è 2062 e il prezzo di partenza è di 25.000 euro.

Passiamo ora a qualcosa di ancora più raro, pur essendo molto più recente: una pistola Schönberger-Laumann Mod. 1894-II in calibro 8 mm Schönberger, in vendita con il numero di lotto 2554 completa della clip di caricamento e cinque cartucce. La modello 1894-II è la prima pistola semiautomatica al mondo e il pezzo in questione riporta il numero di matricola 16. L'esemplare è descritto e illustrato in dettaglio da Joschi Schuy nel libro Vom Ursprung der Selbstladepistole (L’origine delle pistole automatiche) ed è uno dei soli sei esemplari conosciuti di Schönberger Mod. 1894-II nel mondo. Nonostante questa rarità, la pistola parte da 18.000 euro, una cifra ragionevole.

Ancora più rara, per non dire unica, è la pistola semiautomatica Mauser modello 27. Questo prototipo, molto probabilmente unico, era precedentemente sconosciuto e porta il numero di matricola 1. La pistola camerata in calibro 6,35 mm Browning fu presentata alla Mauserwerke nel 1970 per una valutazione. In quell’occasione il direttore della Mauser, Ludwig Vorgrimmler, confermò l'autenticità dell’arma e ne firmò la valutazione. Questi documenti e altra corrispondenza con ulteriori dettagli sono inclusi con la Mauser Modello 27. Per il lotto 2469, si chiedono 15.000 euro - chi farà un'offerta per questo pezzo unico della storia delle armi tedesche?

La Schönberger-Laumann Mod. 1894-II è uno dei sei esemplari conosciuti della prima pistola semiautomatica del mondo.
La Mauser Modello 27 è probabilmente un prototipo unico, con numero di matricola 1.
Prodotto in meno di 12.000 esemplari il fucile d'assalto Haenel MKb 42(H) fu prodotto per un test ma non fu mai adottato ufficialmente.

Un altro pezzo dall’elevato valore storico: successivamente al 1938 l'allora capo progettista Haenel Hugo Schmeisser sviluppò la carabina automatica Haenel MKb 42(H) ovvero uno  dei primi fucili d'assalto della storia. La Haenel produsse 11.808 esemplari in collaborazione con lo specialista di stampaggio della lamiera Merz di Francoforte per una prova da parte delle truppe combattenti. Tuttavia, al termine dei test furono preferiti i modelli MP 43/44 e K 43. Il pezzo in vendita da Hermann Historica porta il numero di matricola 9492, la canna è rifinita a specchio e riporta lo stesso numero. Il caricatore contiene 30 colpi in calibro 7,92x33. Hermann Historica descrive le condizioni dell'MKb 42(H) come segue: "L'esterno del fucile con resti di brunitura, pesantemente camolato, alcune vaiolature, l'interno è invece in ottime condizioni" e vede la possibilità di migliorare le condizioni di questo raro pezzo da collezione "con un'attenta pulizia e restauro". Il lotto numero 3006 è valutato 15.000 euro. In caso di acquisto, il compratore deve osservare le norme nazionali in materia di armi da fuoco completamente automatiche.


Per ulteriori informazioni sull'asta 89, visitate il sito web di Hermann Historica. Nelle prossime settimane aggiorneremo questo articolo con altre armi interessanti anche sui nostri canali Facebook e Instagram.

Questo articolo è disponibile anche in queste lingue: