5

Brownell's, serietà senza confini

Pete Brownell
Pete Brownell, nipote del fondatore e attuale CEO dell'azienda posa per l'obiettivo di all4shooters.com all' IWA di Norimberga

Nel 1930 Frank Royce Brownell, il fondatore dell'azienda, gestisce una stazione di servizio lungo l'autostrada 63 a Montezuma, nello stato dell'Iowa. La sua vita scorre tranquilla e monotona finchè Frank Royce, che tutti chiamano “Bob” non scopre di soffrire della malattia di Meniere, un disturbo dell'orecchio che provoca vertigine e capogiri, che lo costringe a trascorrere lunghi periodi a letto, senza poter lavorare e quindi guadagnare la paga. 

Appassionato di armi e meccanica, Bob non si perde d'animo e mentre sta a letto per riprendersi, incomincia a riparare le armi dei suoi amici e familiari. 

In breve Bob riesce a controllare i sintomi della malattia e nel contempo la sua fama di armaiolo cresce, tanto da consentirgli, nel 1939, di lasciare il lavoro alla pompa di benzina per dedicarsi a tempo pieno alle riparazioni. 

Bruno Domenighini
Bruno Domenighini, Amministratore di Brownell's Italia

La sua officina inizialmente è nel portico della sua casa. 

Mentre ripara le armi Bob si rende conto che spesso per fare il lavoro come si deve gli servono degli utensili difficili da reperire o che semplicemente non esistono e a quel punto gli viene in mente di creare un'attività commerciale che permetta a tutti gli armaioli di reperire con facilità gli strumenti di cui hanno bisogno. 

Bob inoltre intuisce l'importanza della vendita a distanza e nel 1943 pubblica il primo annuncio di vendita sulla rivista “American Rifleman” e poco tempo dopo spedisce la prima edizione di “The dope sheet”, la prima newsletter indirizzata a clienti e alcuni armaioli, contenente consigli tecnici e annunci di vendita.

Nel frattempo Bob si specializza nella brunitura delle armi e dopo un articolo molto favorevole dedicatogli da Fred Ness, redattore di American Rifleman, inizia a vendere per corrispondenza i suoi sali per la brunitura Oxynate n°7. 

Stand Brownell's
Lo staff della filiale italiana Brownell's presso lo stand allestito in occasione di un incontro con clienti e appassionati

Il primo catalogo, di 300 pagine, viene pubblicato nel 1947 e si rivolge essenzialmente agli armaioli, con una vasta scelta di utensili come mole e torni. 

Sulla copertina appare il logo con la pecora di Dall, il rarissimo ungulato che Bob sogna di riuscire a cacciare prima o poi. 

Nel 1951 Bob chiude la sua officina di armaiolo per dedicarsi al 100% alla vendita per corrispondenza e alla scrittura di libri sulle armi. 

Quando morirà nel 1991 Bob lascerà agli eredi  un'azienda florida (il figlio Frank ne è diventato presidente nel 1983) e in continua espansione. 

Nel 1997 fa il suo ingresso nell'azienda Pete, nipote del fondatore, che dopo aver lavorato otto anni per la Kone, porta la sua esperienza nel campo dell'informatica, non a caso nel 1999 Brownell's sbarca su web con il sito www.brownells.com

Sito web Brownell's
Sul sito di Brownell's Italia è possibile metter alla prova la propria conoscenza delle armi con un quiz online che ricompensa i concorrenti con buoni sconto

Gli affari vanno bene e nel 2012 Pete diventa amministratore delegato dell'azienda.  

Nel 2016 viene aperto il primo negozio Brownell's, che occupa 650 metri quadri accanto ai 22 mila metri quadri della sede dell'azienda a Grinnell, nello stato dell'Iowa. Può sembrare un'inversione di tendenza rispetto al web ma non è così, visto che già nel 2015 l'azienda ha creato delle versioni localizzate del sito web per Norvegia, Spagna, Italia, Gran Bretagna, Francia, Svizzera, Finlandia, Svezia e Germania.

Ciascun sito è costruito tenendo in considerazione lingua, moneta e legislazione in materia di armi vigenti in ciascun paese e garantisce assistenza alla clientela in lingua madre grazie a un referente locale, nel nostro caso Bruno Domenighini, Amministratore di Brownells Italia con il suo staff. La filiale italiana oltre a seguire le attività commerciali tenendo presenti le formalità legali e burocratiche vigenti nel nostro paese è molto attiva nell'organizzare eventi collaterali come i meeting con gli appassionati. Recentemente se ne è svolto uno al TSN di Mirano (VE). 

Brownell's ha anche una pagina Facebook in italiano che permette agli appassionati di interagire con l'azienda e scambiarsi opinioni e commenti sui prodotti. 

Impossibile citare tutti gli oltre 60 mila prodotti in catalogo, lasciamo a voi il piacere di scoprirli, noi ne menzioneremo solo alcuni. Nel nostro paese le categorie più cercate e acquistate sono: ricambi per Glock e AR-15, accessori per customizzazioni armi corte e lunghe, utensili e materiali per la ricarica. Ultimo ma non per importanza, sul sito italiano compare “Armi Quiz”,  un test di cultura generale sulle armi con 15 domande di storia, legislazione, tecnica eccetera. Tutti i partecipanti vincono buoni sconto da usare su Brownells.it


Per ulteriori informazioni visita il sito Brownell's

Valuta questo articolo
5 (3 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.