4.2

Video: Franchi Feeling Beccaccia, il sovrapposto per la regina

Leggero, essenziale ed efficace, fatto per affrontare giornate di cammino in ambienti duri e intricati in cui la concretezza e la resistenza sono caratteristiche imprescindibili. È il sovrapposto Franchi Feeling Beccaccia, dedicato ai cacciatori che amano quest’arte venatoria senza compromessi, in cui dopo il sacrificio fatto con e per i propri cani, il momento del tiro e la conquista finale del selvatico hanno il loro indiscutibile valore. 

I tre calibri del Franchi Feeling Beccaccia, 12/20 e 28
Franchi Feeling Beccaccia, sovrapposti calibro 12, calibro 20 e calibro 28

Meccanica

 

Disponibile nei calibri 12, 20 e 28, il sovrapposto Feeling Beccaccia è dotato di una bascula in lega leggera, anodizzata nera, che riporta sui due lati e sulla chiave di apertura l’incisione chiara in omaggio alla beccaccia riprodotta nel momento del frullo. 

Le bascule in Ergal sono sottopposte al processo di anodizzazione mediante il quale uno strato protettivo di ossido di alluminio si forma sulla superficie del materiale trattato e lo protegge da ogni tipo di aggressione. 

Il sistema di scatto è monogrillo selettivo. 

La sicura e il selettore sono alloggiati sulla coda di bascula, hanno un funzionamento classico molto intuitivo. Il blocco delle leve di scatto avviene per movimento assiale spingendo avanti il cursore, mentre la selezione dello scatto avviene tramite movimento trasversale. 

La guardia del grilletto è ampia e arrotondata, favorendo l’uso anche in caso di mano guantata nella stagione invernale. Il peso decisamente ridotto del Feeling Beccaccia è di 2,6 kg per il calibro 12, di 2,4 kg per il calibro 20 e 2,3 kg per il calibro 28.

Video: Franchi Feeling Beccaccia il sovrapposto per la Regina

 

Calcio del sovrapposto Franchi Feeling Beccaccia
Il calcio del sovrapposto Feeling Beccaccia ha una conformazione classica con fondo piatto e una pistola ampia che garantisce anche grazie al particolare zingrino una persa salda e sicura

Legni

 

I legni utilizzati da Franchi per il sovrapposto Feeling Beccaccia sono di noce europeo di grado due finiti ad olio. 

Il calcio dalle linee pulite è a fondo piatto e termina con una pistola ampia che ottimizza la presa rapida e precisa del fucile nel tiro istintivo che la caccia alla beccaccia richiede. 

Il calciolo è in gomma a doppia ventilazione. 

L’astina termina con un taglio netto e nella parte anteriore riporta il nome aziendale. 

Lo sgancio dell’astina è affidato a un piccolo comando brunito decisamente anatomico situato nella parte inferiore. 

L’ergonomia generale del sovrapposto viene garantita anche dallo zigrino dei legni a doppio grip di presa con forma Interlacement 3D eseguito a laser e distintivo di molti fucili Franchi. 

Prova di tiro con sovrapposto Franchi Feeling beccaccia
Le canne prive di bindelle laterali hanno lunghezze e strozzature dedicate alla caccia nel bosco e al tiro istintivo. Simone Bertini prova il Franchi Feeling Beccaccia al campo di tiro di Urbino

Le canne

Le canne del Franchi Feeling Beccaccia sono brunite lucide, prive di bindella laterale, unite soltanto nei pressi del monobloc e della volata. 

Una soluzione che alleggerisce notevolmente l’arma a favore del brandeggio agile e preciso. 

La bindella superiore è ventilata a ponticelli (da 7 mm sul calibro 12 e da 6 mm nei calibri inferiori), rabescata e antiriflesso. 

Il mirino è in fibra ottica rossa ad alta visibilità, valore aggiunto di certo non trascurabile nel bosco dove la luce naturale penetra spesso con difficoltà. I fucili montano canne da 62 cm, con strozzatori interni intercambiabili bruniti da 5 cm. 

Le strozzature in dotazione sono sono da **** e *** più uno strozzatore raggiato Paradox che consente una particolare dispersione della rosata nelle brevi/medie distanze). Dotate di cameratura magnum nel calibro 12 e calibro 20 le canne del Feeling Beccaccia consentono l’uso di munizioni caricate con pallini d’acciaio. 

Gli estrattori sono manuali, scelta coerente per un’arma dedicata a questa tipologia di caccia, che bada molto di più alle emozioni e alla totale fusione dell’uomo con la natura ed i suoi cani, più che al divertimento nel tiro al volo; le fucilate sparate non saranno mai molte, i ritmi decisamente lenti e riflessivi, tali da consentire quindi il tranquillo riarmo del fucile, senza perdere mai di vista i bossoli delle cariche sparate, nel pieno rispetto dell’ ambiente. 


Per ulteriori informazioni visita il sito Franchi

Valuta questo articolo
4.2 (30 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.