4

Pistola semiautomatica SIG Sauer P232

La SIG Sauer P232 a nostro avviso è la regina delle pistole semiautomatiche compatte a chiusura labile per difesa personale.  Ancora in produzione a distanza di venti anni dalla commercializzazione, e ben quaranta dal modello P230 da cui deriva, la P232 è definita con orgoglio un “classico di alta precisione tra le armi compatte per la difesa” dal produttore tedesco.

Pistola semiautomatica Sauer und Sohn 38H

Pistola semiautomatica Sauer und Sohn 38H, in calibro 7.65 Browning, lato sinistro
La pistola semiautomatica Sauer und Sohn 38H, in calibro 7.65 Browning, lato sinistro
Sauer und Sohn 38H, lato destro
La pistola semiautomatica Sauer und Sohn 38H, in calibro 7.65 Browning, lato destro

La P232 è stata anche prodotta in 7.65 Browning, ma noi ci concentreremo sulla versione in .380 ACP o 9mm Corto, unica cameratura ancora in produzione e disponibile sul mercato

La P232 è basata sulla  famosa P230, a sua volta erede della Sauer und Sohn 38H, una pistola semiautomatica compatta della fine degli anni ‘30 in Germania. 

Molte soluzioni tecniche della 38H le ritroviamo nella 230, come l’azione mista, la leva abbatticane e la soluzione con chiusura labile a massa con molla di recupero coassiale alla canna, che consente di mantenere compatta l’arma e soprattutto mantiene l’asse della canna basso sulla mano.

SIG Sauer P232 con caricatore
La pistola semiautomatica SIG Sauer P232 Black in calibro 9mm Corto

La P230 è stata adottata da molti corpi di Polizia e alcuni reparti militari, come il SAS britannico e le polizie svizzera e giapponese. 

Quest’ultima selezionò la P230 in calibro 7.65 Browning come nuova arma per sostituire i vetusti revolver in dotazione ma richiese molte modifiche, come l’anello per il correggiolo e la presenza di una sicura manuale esterna. 

Quest’arma fu adottata come P230-JP; SIG Sauer eliminò correggiolo e sicura, portando le altre 60 modifiche, quasi tutte interne, nella sua produzione di serie. La pistola così aggiornata diventa la P232.

SIG Sauer P232 Black: dettagli tecnici

Monoguancia Hogue in dotazione sulla SIG Sauer P232
La monoguancia in gomma ad alta presa prodotta da Hogue di dotazione standard sulla SIG Sauer P232 Black

La P232 è un’arma interamente in metallo, con chiusura labile e canna fissa in acciaio Inox lunga 92 mm, con molla di recupero coassiale alla canna e caricatore monofilare da 7 colpi in calibro 9 Corto. 

Lo scatto è ad azione mista, singola e doppia, con percussore inerziale e cane esterno; la sicura automatica è al percussore. 

Il cane è pochissimo sporgente grazie alle alette del carrello che lo proteggono completamente sui lati.

L’aggancio del caricatore è alla base dell’impugnatura, soluzione classica e da molti considerata poco pratica. Basta un poco di abitudine però per cambiare con velocità accettabile il caricatore, e inoltre con questo sistema c’è la garanzia che il caricatore non si sganci nel momento peggiore…

Tacca di mira della SIG Sauer P232
La tacca di mira regolabile della SIG Sauer P232 Black presenta due riferimenti bianchi
Mirino della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
Il mirino è ottenuto di pezzo dal carrello e ha un punto bianco come riferimento

L’assenza di qualsiasi tipo di sicura manuale è una scelta molto moderna, considerando che l’arma è stata presentata a metà degli anni ‘70. 

Una caratteristica di quest’arma è la presenza della leva abbatticane, un vero e proprio “marchio di fabbrica” presente su quasi tutte le armi ad azione mista della SIG Sauer. 

La leva permette di disarmare con sicurezza il cane con il colpo in canna, lasciando il cane in mezza monta, posizione di riposo essendo comunque il cane del tipo a rimbalzo, per un porto abbastanza sicuro con il colpo in canna. Altra assenza, la leva di hold open. Finiti i colpi, il carrello rimane arretrato ma per mandarlo in chiusura su di un caricatore pieno occorre arretrarlo leggermente.

Cane della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
Il cane a rimbalzo è protetto da due alette laterali proseguimento del carrello
Aggancio del caricatore della SIG Sauer P232
Classico sistema di aggancio del caricatore alla base dell'impugnatura. L'invaso di invito per il caricatore è appena accennato

SIG Sauer P232 in tre versioni: Black, SL e DuoTone

Questa pistola è disponibile in vari modelli; la versione Black che proviamo oggi ha il fusto in lega di alluminio anodizzato nero e carrello in acciaio brunito. La versione SL è interamente in acciaio inossidabile, compreso il fusto, e per questo pesa un poco di più. È anche disponibile una versione DuoTone. In tutti i modelli la canna è sempre Inox. Gli organi di mira sono di qualità e dimensioni eccellenti, la tacca è montata su coda di rondine bloccata con un grano Allen ed è registrabile in deriva, mentre il mirino è fisso.

Pistola semiautomatica SIG Sauer P232 vista lato destro
Lato destro della pistola semiautomatica SIG Sauer P232 Black in calibro 9mm Corto
Pistola semiautomatica SIG Sauer P232 vista lato sinistro
Lato sinistro della pistola semiautomatica SIG Sauer P232 Black in calibro 9mm Corto

L’aspetto è classico, “vintage”, molti direbbero datato o vecchio, ma la P232 ha una sua eleganza, con linee filanti e pulite.

Relativamente leggera e compatta, senza sporgenze che possono impigliarsi o dare fastidio nel porto a contatto col corpo, è priva di sicure manuali e perfettamente equilibrata come dimensioni per un impiego comodo e sicuro.

Non è troppo piccola da risultare fastidiosa o difficile da impugnare, non è tanto grande da impedire l’occultamento anche in abiti estivi.

Impugnatura della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
La pistola semiautomatica SIG Sauer P232 Black in calibro 9mm Corto al tiro a due mani. Nonostante le dimensioni, consente una impugnatura comoda e poco affaticante
Pistola semiautomatica SIG Sauer P232 al tiro rapido
Al tiro rapido ad una mano, la SIG Sauer P232 Black è nervosa ma abbastanza controllabile
Cambio caricatore con la pistola semiautomatica SIG Sauer P232
Il cambio caricatore non è agevole quanto quello di una bifilare classica ma si riesce ad essere accettabilmente veloci dopo un minimo di pratica. L'arma non ha la leva di hold open; per mandare in chiusura il carrello è necessario tirarlo leggermente indietro

L’impugnatura, grazie alle guance avvolgenti Hogue di grande qualità montate di serie su alcuni modelli, è particolarmente comoda e degna di armi molto più ingombranti.

Lo sforzo per armare il carrello è superiore alle armi a chiusura geometrica ma inferiore alle aspettative e alla media delle pistole Blowback, anche grazie alle dimensioni del carrello stesso.

Lo scatto è molto lungo nella doppia azione con un peso di scatto intorno ai 5 chili; la singola azione ha un peso di scatto di circa 2 chili. Non ha alcuna filatura, impuntamento o difetto, molto morbido, fluido, con pochissimo collasso di retroscatto. Piacevolissimo.

Volata della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
La volata dell'arma. Il vivo di volata è molto ben realizzato con spigoli vivissimi senza sbavature
Estrattore della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
Sull'estrattore è presente un indicatore di colpo in camera, che sporge e quindi è anche controllabile al tatto

Sensazioni al tiro

Il rinculo è secco, nervoso, è un impulso rapidissimo che si trasmette alla mano ma mai spiacevole, anche con cartucce pepate – come le Black Mamba della Fiocchi - direi controllabile e meno violento della stragrande maggioranza delle pistole ultracompatte moderne nello stesso calibro, molte delle quali hanno anche il vantaggio di una chiusura geometrica Browning, come la Glock 42. 

Abbiamo provato la pistola con alcune cartucce del commercio, le Fiocchi nel caricamento Classic con palla FMJ da 95 grani e Top Target con palla ramata da 100 grani, e le Top Defence Black Mamba - di cui avevamo una manciata - con palla TC FMJ da 85 grani. Le più  morbide sono le Fiocchi Classic.

Grilletto della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
Il grilletto liscio è ottimo, senza filature o impuntamenti, morbido e con poco collasso da retroscatto

La precisione è eccellente, si possono ottenere rosate di tutto rispetto a 7 e 10 metri e le mire con riferimenti a tre punti, di dimensioni più che generose, nonostante la ridotta lunghezza di mira, permettono di divertirsi anche a distanze maggiori.

Ricordo che però la stragrande maggioranza dei conflitti a fuoco avvengono a distanze anche ben inferiori ai 7 metri.

L’estrazione è veloce e sicura, usando fondine adeguate; la fondina che stiamo usando è una inside Tech-Grip generica Blackhawk!, comoda e pressoché invisibile. 

Portiamo la P232 con il colpo in canna, sempre pronta; il porto "alla israeliana", del quale comunque non siamo i migliori sostenitori, non è proprio adatto a questa pistola.

Leva smontaggio della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
La leva di smontaggio rimane fissa sull'arma una volta ruotata: un pezzo in meno da perdere
Pistola semiautomatica SIG Sauer P232: cartuccia in camera
Presentazione della cartuccia alla camera
Smontaggio da campagna della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
Smontaggio da campagna della SIG Sauer P232 Black: solo quattro pezzi!
Caricatore monofilare della pistola semiautomatica SIG Sauer P232
Il caricatore monofilare contiene 7colpi, è in acciaio con la soletta sagomata in plastica

L’unico altro comando a parte la leva abbatticane e ovviamente il grilletto presente sulla P232 è la leva di smontaggio davanti alla guardia del grilletto, che una volta ruotata rimane sulla pistola evitando perciò di perderla. 

Il carrello si può arretrare e quindi sganciare da dietro e sfilare da davanti, per uno smontaggio da campagna facile e veloce. La canna rimane fissata al fusto.

Concludiamo dicendo che la P232 rimane un riferimento per qualità, equilibrio, prestazioni e occultabilità; il calibro 9 Corto a nostro avviso è più che adeguato per la difesa personale, e la pistola è una eccellente scelta come arma da difesa, da backup, e per il porto dissimulato, anche in abiti estivi.


Per ulteriori informazioni visita il sito SIG Sauer

Valuta questo articolo
4 (29 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
SIG Sauer P232 Black
SCHEDA TECNICA

Pistola semiautomatica SIG Sauer P232 vista lato sinistroFranco Palamaro

€ 915,00
FabbricanteSig Sauer - https://www.sigsauer.com/
DistributoreBignami - http://www.bignami.it/
ModelloSIG Sauer P232 Black - ON232251
TipoPistola semi-automatica da difesa per porto dissimulato
Calibro.380 ACP / 9×17mm Corto
AzioneSistema a chiusura labile 
Sistema di scattoSingola e doppia azione a cane esterno a rimbalzo
SicureAutomatica sul percussore; leva abbatticane
Capacità7 cartucce nel caricatore monofilare +1 in canna
Canna92 mm di lunghezza con passo di rigatura di 1:10 (250mm) a 6 principi destrorsi 
MireA tre punti bianchi, mirino fisso ricavato dal pieno del carrello con tacca montata su coda di rondine registrabile fissata con grano Allen
Lunghezza complessiva168 mm
Peso (a vuoto)520 g
Materiali/FinitureFusto in Ergal, carrello in acciaio brunito, canna in acciaio inox, guancette in gomma antiscivolo
NoteL'arma è fornita con due caricatori, valigetta rigida, manuale, guancette Hogue e chiave Allen per registrare la tacca di mira
Prezzo915 € - P232 Black (prezzo consigliato incluso IVA)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.