4.7

Armi Magazine: in edicola il numero di novembre 2016

In copertina del nuovo numero di Armi Magazine, novembre 2016, una 1911 che più classica non si può: è la Dominator dell’americana Nighthawk Custom. Disponibile in .45 Acp e in 9x21 Imi, totalmente in acciaio, con tutte le componenti ricavate dal pieno, fa della perfezione dei materiali e del loro assemblaggio il suo punto di forza. Proprio alle ‘tipo 1911’, e soprattutto al loro utilizzo (tiro accademico, tiro action, porto sotto agli abiti, difesa abitativa, dotazione marziale), è dedicato un nostro dossier. Tra le prove più interessanti, ricordiamo la Remington R-15 Vtr Predator Carbine Cs cal. .223 Remington, il Beretta 690 Field I cal. 12, il Norinco Lr3S cal. .223 Remington, l’Uberti Cattleman “Carlo Camillo di Rudio” by Poleman cal. .45 Colt, l’Rfm Bécassier Sk Soft cal. 20 e il Breda 930i Sporting Nichel Blue cal. 12.

Il super - test del mese è riservato alla Kelbly F-Class cal. 6 mm Br Norma. Lo scopo è ottenere una combinazione arma-munizione-tiratore da un terzo di Moa con una carabina di precisione ‘out of the box’, spiegando passo dopo passo come… ci siamo arrivati.

Spazio all’attualità, cercando di rispondere a una domanda che gli appassionati si (e ci) stanno ponendo: vogliono disarmare tutti, un pretesto alla volta?

Per leex -ordinanze, l’analisi della Fn 24 trainer cal. .22 Lr, pregevole arma da addestramento al tiro realizzata dalla Casa belga per l’Esercito israeliano.

E ancora i festeggiamenti per i 490 anni di Beretta, gli 80 anni della ceca Cz, i 50 anni della monzese Adinolfi e i 30 anni della Fitds; un’intervista doppia a Niccolò Campriani e Petra Zublasing, uniti nello sport e nella vita; un salto nel futuro con i concept gun di Benelli; per i neofiti, il glossario dei principali tipi di azione delle carabine; per i collezionisti, la Walther P5 cal. 7,65 Para e le High Standard cal. 22 Corto e .22 Lr; lo sport, la rubrica ‘Questione di legge’ e tanto altro ancora. Buona lettura dallo staff di Armi Magazine!

Dossier: la piattaforma 1911

Quattro pistole 1911 con tre scatole di munizioni
Tiro accademico, tiro action, porto sotto agli abiti, difesa abitativa, dotazione marziale: quale che sia l’uso c’è più di una tipo 1911 disponibile. Ciò è possibile anche grazie alla splendida .45 Acp, indissolubilmente legata alla singola azione per antonomasia ma, anche se esistono piattaforme 1911/Government di più dimensioni e differenti allestimenti, quando si tratta delle micropistole si deve per forza passare a un calibro più piccolo, come il .380 Acp.

La canzone di Renato Carosone ‘Tu vuò fa’ l’americano’ prendeva in giro quelli che, sotto l’urto della potenza di fuoco mediatica a stelle e strisce, scimmiottano malamente i modelli americani. Questo non significa che nel “modello” non ci sia del buono; noi appassionati di armi lo sappiamo bene e, quando si tratta di pistole, abbiamo spesso un occhio di riguardo per le tipo 1911.

Porto d'armi, riabilitazione e condanne penali: la storia infinita

Disegno di un processo
Il ministero dell'Interno, dopo aver richiesto un parere al Consiglio di Stato, torna nuovamente - con la circolare del 2 agosto 2016 - sul divieto di rilascio di licenze di porto d'armi a chi abbia avuto precedenti penali.

Con la circolare del 2 agosto 2016, il ministero dell'Interno torna nuovamente sul divieto di rilascio di licenze di porto d'armi a chi abbia avuto precedenti penali. Dopo avere richiesto un nuovo parere (in questa occasione è ancora quello del Consiglio di Stato), la metodologia ministeriale appare chiara: cercare in ogni modo un avallo superiore, visto che nessuno desidera assumersi le proprie responsabilità, per giustificare dinieghi di rilascio e revoche di licenze riguardanti le armi.

Per chi inizia: i principali tipi di azione delle carabine

Dettaglio della leva d'armamento di un fucile
Nel dettaglio, la leva d'armamento che comanda l'apertura del tassello di un blocco cadente.

Bolt action, camme d’apertura, otturatore, straight pull, falling block, kipplauf, estrazione, espulsione, bedding: chi utilizza le armi, soprattutto se neofita, non può trascurare i termini tecnici e i concetti base. Analizziamo insieme il glossario dei principali tipi di azione e il meccanismo di funzionamento delle carabine.

Manutenzione: prendersi cura delle High Standard

Una pistola High Standard sopra la sua documentazione.
Una splendida High Standard Supermatic Trophy, anno 1971: merita di essere tenuta nelle migliori condizioni di efficienza, perché in poligono può dare ancora grandi soddisfazioni

Le pistole semiautomatiche High Standard cal. 22 Corto e .22 Lr (ci fu anche una versione in .380 Auto) sono poco conosciute ai tiratori più giovani ma, chi ha frequentato i poligoni italiani in tempi più lontani, in particolare nei decenni 1960-1990, probabilmente ricorderà le ottime prestazioni e le pregevolissime finiture di queste armi. Qualche consiglio per… prendersi cura di loro.

Valuta questo articolo
4.7 (3 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.