5

Video: caccia ad anatre e oche in Ungheria

Il fiume Danubio, il secondo più importante d’Europa dopo il Volga, è capace di riservare momenti indimenticabili ai cacciatori di acquatici che in questi luoghi vedono appagato il desiderio di trovarsi immersi in un ambiente ancora integro e selvaggio, in altri contesti pressochè introvabile. 

Sono moltissime le specie di migratori che in queste zone umide trascorrono l’inverno o nidificano, riunendosi in grandi contingenti. 

In questo documentario girato dalla Lugari Video ci troviamo in Ungheria, uno dei molti Paesi attraversati dal grande fiume. 

È una gelida mattina d’inverno e i cacciatori dall’interno degli appostamenti situati sulle sponde del fiume insidiano diverse specie di anatre, soprattutto germani reali ed alzavole e oche. 

La caccia si svolge sempre grazie all'ausilio di stampi e richiami con cui i cacciatori tentano di avvicinare gli acquatici ai propri capanni. 

I tiri a questi selvatici per la loro mole ed il volo spesso imprevedibile non sono mai scontati, soprattutto quando i venti e le temperature rigide rendono ogni operazione più faticosa. Al di là di qualsiasi carniere realizzato, restano negli occhi dei cacciatori gli spettacolari voli dei selvatici, capaci di accendere anche a distanza di molto tempo questa passione che vive di stupore ed emozione al cospetto della natura. 

Questa battuta di caccia è contenuta in forma integrale nella sezione dedicata agli amanti della caccia agli acquatici nella videoteca Lugari, all’interno dell’App Lugari Pocket, scaricabile attraverso smartphone e tablet. 

Per ulteriori informazioni visita il sito Lugari Video e Lugari Pocket

Valuta questo articolo
5 (2 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.