Doppiette Poli-Bernardelli, il meglio dei due mondi

Bernardelli: un amaro addio alle armi

Grazie ai Fratelli Poli torna a rivivere il marchio Bernardelli, sinonimo di eccellenza nelle armi da caccia.

Il 2017 è stato un anno molto triste per la produzione armiera italiana: la storica ditta Vincenzo Bernardelli, fondata a Gardone Val Trompia nel 1865, dopo aver appianato ogni pendenza con dipendenti e fornitori chiudeva la produzione.

Sicuramente un dramma nel nostro mondo, dato che per oltre un secolo il nome di Bernardelli aveva significato per cacciatori e tiratori di tutto il mondo la doppietta italiana in quanto tale! Con le serie Italia, Roma ed Hemingway a divenire veri e propri status symbol per i cacciatori più esigenti.

Un dramma che poteva diventare una tragedia poi, visti ancora i tanti utenti di prodotti Bernardelli: spaventati a quel punto dall’idea di non poter più trovare assistenza adeguata per le armi già in loro possesso. Per non dire infine dei tanti che avessero nei loro sogni una bella Bernardelli, per i quali restavano solo due strade: o si rivolgevano al mercato dell’usato, oppure nulla da fare!

Ed è qui che arrivano Pierantonio e Tiziano Poli: abilissimi artisti delle armi (artigiani, è troppo poco), ma altrettanto abili imprenditori e cacciatori appassionati, dunque con l’occhio sempre attento verso il mondo della caccia, e le sue esigenze.   

Video: Doppiette Poli-Bernardelli


Arrivano i nostri: la rinascita di una firma storica

Le doppiette montano l’efficientissimo selettore di tiro proprietario de Bernardelli, situato davanti al grilletto.

La storia è semplice: valutata la situazione, i Fratelli Poli acquistano una grandissima quantità di pezzi di ricambio e minuteria originale Bernardelli. Non solo dei fucili basculanti, ma pure dei semiautomatici della serie Mega per ogni eventuale, futura idea di riparazione o sistemazione di armi già attive (è un campo in cui non hanno eguali) quindi, completano l’operazione acquistando una sessantina di doppiette ancora grezze di produzione 100% Bernardelli, soprattutto nei calibri 20 e 12, ma senza tralasciare qualche calibro 28.

L’idea è semplice quanto geniale: unire la loro abilità oltre l’artigianato, per offrire ai palati più raffinati la possibilità di avere delle doppiette Bernardelli nuove e al100% originali, ma con tutta la maestria Poli capace di renderle pezzi unici. Unici come i loro sagaci, eventuali proprietari.

L’eleganza delle incisioni sottolinea il carattere esclusivo di queste doppiette che vengono proposte a un prezzo abbordabile in rapporto alla qualità.

Nascono da qui le doppiette Poli-Bernardelli, dedicate principalmente a cacciatori e collezionisti, dato il numero esiguo disponibile, che rappresentano il meglio dei due mondi.

  • Dal punto di vista tecnico le doppiette Bernardelli-Poli sono costruite su basi meccaniche al 100% Bernardelli, caratterizzate da:
  • Canne integrali a piani fissi, quindi non innestate.
  • Bascule originali Bernardelli, leggendarie per robustezza e affidabilità.
  • Gruppi di scatto sempre originali, sia monogrillo sia bigrillo, con il fantastico sistema proprietario di selezione della canna posto dinnanzi al grilletto. Quindi, l’unico al mondo davvero utilizzabile anche in fase di caccia pratica.
  • Il tutto, personalizzato e soggetto a qual si voglia tipo miglioria tecnica ed estetica, in base alla super esperienza dei Fratelli Poli: quella capacità manuale che ormai li ha resi uno dei punti di riferimento internazionale per le armi custom e on demand, ovvero caratterizzate da livelli di personalizzazione pressoché infiniti, come per l’estetica.

Parliamo quindi di:

I calci sono in noce nazionale sapientemente rifiniti a olio per tamponatura. Il calciolo in noce è un ulteriore tocco di eleganza.
  • Calci di qualità superiore, fatti su misura per il cliente in base alle sue dimensioni fisiche e il suo modo di imbracciare e sparare.
  • Finiture dei legni tutte fatte a mano, dagli zigrini alle verniciature ad olio per tamponatura.
  • Incisioni riprese a mano da originali al laser, per una qualità estetica prossima al fucile fine, ma a prezzi decisamente abbordabili e d’assoluto interesse (dai 3.500 ai 5.500 euro).

Il tutto per avere in una Bernardelli che è una Poli, ed una Poli che è una Bernardelli.

Al top di gamma: Poli Bernardelli Jasper Extralusso:

Lo stato dell’arte e un’idea più chiara di quello di cui stiamo parlando? Ce lo presentano Tiziano e Pierantonio con la doppietta top di gamma, chiamata secondo tradizione della casa con il nome di una pietra da gioielleria: Jasper in questo caso, ovvero quella stupenda roccia sedimentaria di particolare bellezza e durezza (senza essere propriamente una delle pietre dure), conosciuta come Diaspro. Da sempre per le sue caratteristiche estetiche e meccaniche, usato in gioielleria e non solo.

Poli-Bernardelli Jasper: scheda tecnica e prezzo

Tipologiafucile a canne giustapposte
Calibro12/76 
BatterieBernardelli tipo Anson
Meccanicabascula Bernardelli
Canneintegrali Bernardelli (lunghezza e strozzature a richiesta)
Finiturebascula con cartelle ornamentali incise a laser e riccamente riprese a bulino, con effetto 100% a mano. Altre finiture personalizzate da Poli
Scattomonogrillo selettivo originale Bernardelli
Calcioin legno di noce nazionale di grado superiore finito ad olio, con calcio a pistola su misura in questo caso, ma ottenibile anche all'inglese o Montecarlo e astina a coda di castoro attenuata.
Pesovariabile in base a lunghezza canne e tipologia di legni
Tempi di consegna per eventuale nuovonon meno di 6 mesi dall'ordine 
Prezzo del modello5.500 euro

Per saperne di più visitate il sito Web dei Fratelli Poli.