A caccia con Benelli Ethos 28 magnum

Unico nel suo genere data la sua cameratura magnum da 76 mm, oltre che per raffinatezza ed eleganza delle forme, il semiautomatico Raffaello Ethos 28 magnum è l'alternativa che Benelli mette a disposizione dei cacciatori che amano i piccoli calibri. 

Benelli Ethos 28 magnum in diversi tipi di caccia

Cacciatore con cane in ferma
Il semiautomatico Benelli Ethos 28 magnum si è dimostrato un fucile perfetto per leggerezza e comfort nella caccia vagante con i cani da ferma e altrettanto stabile e affidabile nei tiri più impegnativi.

Uno spettro sempre più ampio di cacce si prospetta infatti per coloro che decidono di affidarsi a quest'arma, come noi abbiamo fatto in occasione dell'apertura di caccia alle quaglie con i cani da ferma, in cui ne abbiamo apprezzato la leggerezza durante la giornata di cammino nel clima torrido di settembre. 

Caratteristiche, la leggerezza e la velocità alla spalla nel tiro al volo, che si sono confermate cacciando fagiani, oltre all'affidabilità e al comfort nei tiri più impegnativi con cartucce dalle grammature più pesanti per il calibro 28. 

Non ancora soddisfatti dalle diverse occasioni in cui il piccolo semiautomatico ci aveva già convinti della sua efficacia, abbiamo trascorso anche una bella mattinata di caccia dal campo aspettando scaltri colombacci stanziali che hanno confermato definitivamente come il Benelli Ethos 28 magnum sia un fucile versatile e sicuro.

Caratteristiche del fucile Benelli Ethos 28

Fucile Benelli Ethos 28 con cartucce Baschieri & Pellagri Extra Rossa
Abbiamo provato l'Ethos 28 utilizzando la cartuccia Baschieri & Pellagri Extra Rossa sia in piombo 11 nella caccia alle quaglie con dose da 22 grammi che in piombo 5 con dose da 30 grammi per fagiani e colombacci.

La camera magnum da 76 mm arriva infatti come garanzia di possibile utilizzo in ogni caccia, consentendo di sparare cartucce caricate con dosi dai 21 ai 33 grammi di piombo. 

Versatilità senza compromessi dunque, con estrema attenzione anche alla stabilità ed il comfort durante lo sparo e il doppiaggio dei colpi. 

Come ogni fucile della famiglia Raffaello anche l'Ethos 28 magnum è dotato di sistema di smorzamento del rinculo Progressive Comfort, contenuto nella pala del calcio in legno di noce scelto di grado superiore, finito ad olio con trattamento Wood Fx. 

Si conferma il connubio sempre presente in Benelli di eleganza e tecnologia, lo rintracciamo anche nella carcassa in ergal finemente incisa, dove è stata anche ampliata e migliorata la finestra di caricamento del serbatoio per rendere più fluida e veloce la ricarica. 

Finestra caricamento del Benelli Ethos 28
Tra le novità meccaniche di questo fucile, l'ampliamento della finestra di caricamento del serbatoio, sicuramente utile in un'arma di piccolo calibro per consentire un riarmo rapido e puntuale.

La canna criogenica, nel nostro caso da 65 cm ha dimostrato di imprimere precisione e potere di penetrazione alle rosate anche nelle medie e lunghe distanze. 

Utilizzando cartucce Baschieri & Pellagri della linea Extra Rossa in piombo 11 per la caccia alle quaglie e piombo numero 5 per fagiani e colombacci, gli abbattimenti si sono dimostrati netti e sicuri anche oltre i 25 metri. 

La bindella in fibra di carbonio oltre a contribuire alla leggerezza complessiva del fucile, agevola sicuramente il brandeggio e il tiro di stoccata. 

L'intento di fornire con l'Ethos 28 magnum un fucile che potesse collocarsi in una giusta via di mezzo fra le prestazioni del calibro 20 ed il calibro 12 in soli 2,4 kg è stato sicuramente raggiunto nel miglior modo possibile da Benelli.


Per ulteriori informazioni sul fucile Raffaello Ethos 28 magnum visita il sito Benelli.