4.1

Coltellerie Maserin, dal 1960 scrive la storia del coltello

Le Coltellerie Maserin furono fondate a Maniago nel 1960 da Fervido Maserin che da subito si prefisse lo scopo di proporre sul mercato coltelli costruiti con materiali di qualità e con grande perizia tecnica.                                                                                  

Storia delle Coltellerie Maserin

2.jpg
Coltelli dei primi anni di attività delle Coltellerie Maserin, tra essi la leggendaria “Molletta” con apertura a scatto.

Come per molte altre realtà poi cresciute con successo, inizialmente il laboratorio di Fervido si trovava nella sua cantina, dove costruiva essenzialmente coltelli a scatto, i famosi “stiletti italiani” oggi conosciuti in tutto il Mondo.                                                        Con il passare degli anni le Coltellerie Maserin si espansero e si ingrandirono, andando ad abbracciare diverse tipologie di coltello sportivo, da caccia, militare e da cucina.  Dopo quasi sessant’anni dalla loro fondazione oggi le Coltellerie Maserin sono gestite da Gianfranco, Maurizio e Claudia, i figli di Fervido, che portano avanti con rinnovato impegno la missione iniziale, ovvero la ricerca della massima qualità. Coltellerie Maserin è stata una delle prime aziende ad avvalersi per la progettazione dei suoi coltelli di firme della coltelleria “custom” come Santino Ballestra, Sergio Consoli, Attilio Morotti, oltre a designer indipendenti come Tommaso Rumici, Giacomo Toncelli, Alessandro Zanin e Ettore Zanon.

3.jpg
L’ascia da combattimento Maserin B.A.C. (Battle Axe Concept) è stata disegnata da Alessandro Zanin, esperto di Survival.

Grazie alla felice convivenza di moderne macchine a controllo numerico e strumenti tradizionali, le Coltellerie Maserin riescono a garantire la massima qualità della lavorazione con tutti i materiali utilizzati, dal legno tropicale al titanio, dal G10 all’alluminio.

In questo video vi vogliamo raccontare in breve la storia, il presente e il futuro di questa azienda orgogliosamente italiana, che con la sua presenza alle principali mostre internazionali ha contribuito alla grande reputazione di cui godono nel mondo i coltelli “made in Italy”.

Per ulteriori informazioni, visita il sito Coltellerie Maserin

Valuta questo articolo
4.1 (9 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.