5

Video: caccia ai tordi da appostamento

L’impegno e la passione per la caccia non si esauriscono con la stagione venatoria per i capannisti, cacciatori metodici e attenti alla cura di ogni dettaglio, dediti ad affinare le qualità del proprio appostamento e dei richiami, ausiliari indispensabili in questa tipologia di caccia. 

Arte venatoria fra le più antiche, derivazione naturale dell’uccellagione, la caccia da appostamento con l’uso dei richiami si esalta nei mesi di ottobre e novembre, quando i ritmi della natura portano i selvatici a percorrere le consuete rotte migratorie sorvolando le tese allestite nei luoghi giudicati strategici dall’esperienza dei cacciatori. 

Saranno sempre i tordi bottacci ad aprire le danze, insieme ai merli, seguiti poi dai tordi sasselli con l’avanzare della stagione autunnale e l’arrivo delle correnti più fredde da nord, per concludere con le cesene, ancelle del freddo e dei rigori invernali. 

Fucili Franchi Feeling
La caccia da appostamento è quella che da sempre vede il largo impiego dei piccoli calibri, diffusi poi grazie a nuovi munizionamenti anche in molte altre tipologie di caccia. Sovrapposti Franchi Feeling calibro 28 e calibro .410

Il tiro avviene quasi esclusivamente a fermo a distanze ravvicinate sugli invitanti posatoi creati ad arte, dove i fucili e le munizioni di piccolo calibro mettono in mostra le proprie peculiarità. 

Moderne tecnologie affiancano la tradizione consentendo lo svolgimento minuzioso del fotoperiodo per i richiami, capaci dunque di riprodurre le irresistibili note del canto primaverile alla vista dei propri simili in transito. 

I primi albori sono i momenti maggiormente propizi anche se fino alle prime ore del mattino continua in modo più o meno regolare il flusso della migrazione.

A stagione avanzata, le prime luci dell’alba continueranno comunque a rappresentare il momento di  maggiore traccheggio dei selvatici dai boschi di rimessa alle zone di pastura. 

Sono molte le essenze vegetali, le bacche e i frutti appetibili per i tordi, dal biancospino al ginepro, passando per il sorbo che i cacciatori non mancheranno mai di piantare e custodire nelle vicinanze degli appostamenti. 

Questi e molti altri accorgimenti faranno la differenza nei risultati di questa caccia paziente che sa dispensare giornate indimenticabili agli appassionati. Un'intera sezione dell'App Lugari Pocket è dedicata a questa tipologia di caccia da capanno con richiami e contiene una raccolta di moltissime avventure venatorie. In questo video le telecamere della Lugari Video ci mostrano dall'interno di un appostamento in val Padana un'alba di ottobre accesa dall'arrivo dei primi tordi.

Per ulteriori informazioni visita il sito Lugari Video e Lugari Pocket

Valuta questo articolo
5 (2 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.