4.3

Caccia alla beccaccia: sfida invernale

Cacciare beccacce nel cuore della stagione invernale quando i selvatici sono ormai perfettamente ambientati e pronti a fuggire ad ogni minima insidia è un’esperienza totalmente diversa rispetto alla “normale” ricerca del periodo autunnale. Sì, perché molto spesso le beccacce diventano la beccaccia, una sfida che può assumere gli aspetti di una piacevole ossessione nei confronti di una presenza effimera eppure certa nel bosco. Ne scorgiamo magari i segni evidenti della pastura notturna, il nostro cane cade in ferma in un angolo inaspettato del bosco, poi il silenzio e l’incertezza che persiste perché lei non si vede, non un frullo, né un’ombra improvvisa come spereremmo. Abbiamo la consapevolezza che quello sia il suo posto, così come il nostro, lo frequentiamo da sempre e lo conosciamo nel dettaglio di ogni sentiero e ristagno d’acqua, tante volte abbiamo provato quella stessa sensazione di stanchezza vicina alla resa, fino a che la tenacia e il buon lavoro del nostro cane non sono stati premiati dalla rottura improvvisa dell’incantesimo, e in quella porzione di cielo rubata all’ombra del bosco lei si è finalmente involata, radente e silenziosa dandoci l’opportunità di liberarci della fucilata.

Cacciatore con cane nei boschi
Il collegamento fra cane e cacciatore e la tenacia di entrambi sono fattori fondamentali durante la ricerca di selvatici spesso pronti ad allontanarsi prima del tempo e a rifugiarsi in rimesse difficilmente reperibili.

Sono beccacce che sanno sempre quel che devono fare e lo fanno benissimo quelle svernanti; mettono puntualmente un ostacolo fra te e loro, anticipano i movimenti del tuo cane, ti sorprendono dove e quando non le aspetti; vederle arrivare dal riporto festoso del cane e poterle ammirare in mano per riporle finalmente  in cacciatora sono momenti indimenticabili, carichi di fatica ed emozione, capaci di consolidare la fiducia nei propri mezzi e la passione per molto tempo ancora, ogni volta che la mente li ripercorrerà. 

È con una di queste che ha avuto luogo la sfida che vi proponiamo in questo video, una beccaccia di gennaio. Dopo alcuni giorni di freddo intenso e un po’ di neve subito sciolta, abbiamo fatto visita ad alcuni siti tipici di svernamento, luoghi solitamente remoti, impervi e riparati dalla morsa del gelo. L’umidità e la presenza di acqua che permettono al terreno di restare morbido e praticabile per la pastura sono elementi fondamentali, così come il silenzio e la tranquillità dovuti quasi sempre alla scelta di rimesse difficilmente accessibili ai predatori. 

L’esperienza e l’affiatamento di cane e cacciatore devono dimostrarsi ineccepibili con questi selvatici che non consentono errori né improvvisazioni. La conoscenza del luogo e lo spirito di sacrificio completano la necessarie priorità per affrontare con soddisfazione queste giornate di caccia dall’esito mai scontato. Siamo nel centro Italia, nelle Marche, fra boschi, pinete e calanchi tipici del luogo, dove anche un solo incontro può significare molto per chi vive la caccia come arte venatoria e non come scienza aritmetica. Dalle prime battute del mattino una beccaccia che sembrava più uno spettro o una convinzione astratta, si è materializzata nell’incontro decisivo dopo qualche ora di cammino ed enigmi che solo un cane può risolvere, ovviamente guidato nelle zone più vocate in base alle condizioni climatiche e ambientali.

A caccia con Lexel Hunting: giacca Valkan e pantaloni Axtar Plus

Cacciatore nei boschi con abbigliamento Lexel Hunting
Gli ambienti frequentati dalle beccacce svernanti richiedono abbigliamento tecnico resistente e confortevole, mai troppo pesante per lasciare libero il cacciatore nei movimenti e nel tiro spesso istintivo.

Nel periodo più intenso della caccia invernale e in questo video abbiamo utilizzato e testato fra boschi e macchia mediterranea i nuovi  capi tecnici che Lexel Hunting dedica alla caccia vagante; la giacca Valkan e il pantalone Axtar Plus. Il contributo dell’abbigliamento tecnico adeguato grazie alla resistenza e alla tecnologia dei materiali utilizzati è fondamentale per godere il piacere della caccia restando sempre protetti e concentrati sulla propria attività senza sentirsi mai limitati nel movimento e nell’ambiente dal proprio equipaggiamento.

Giacca Lexel Hunting Valkan

Giacca Lexel Hunting Valkan.
Giacca Lexel Hunting Valkan.

Giubbotto realizzato in Cordura Bielastica Dryskin Schoeller con rinforzi in Kevlar antiabrasione/antispino, ideale per la caccia nei boschi o nella natura più inaccessibile.
Traspirabilità, idrorepellenza e tenuta all’aria rendono il giubbotto adatto alle mezze stagioni o alle stagioni più fredde se abbinato ad un capo termico. Rapida asciugatura.
Il giubbotto Valkan è provvisto di 2 tasche sul petto con foro di uscita per antenna satellitare di palmari o altri dispositivi, due capienti tasche sul ventre con soffietti per aumentarne la capacità, cacciatora fissa impermeabile e facilmente lavabile, con ampie zip di entrata.

Gli inserti in Kevlar sono posizionati su spalle, maniche, tasche frontali e cacciatora per garantire la massima protezione  e  resistenza nelle zone più esposte al contatto con la vegetazione mentre la cordura bielastica vi garantirà massimo comfort nei movimenti.

Colori disponibili: Verde Militare con inserti in verde fluorescente oppure arancio Fluo. Le taglie disponibili vanno da S-46  a 7XL-64 .

Pantalone Lexel Hunting Axtar Plus

Pantaloni Lexel Hunting Axtar Plus.
Pantaloni Lexel Hunting Axtar Plus.

Pantalone da caccia realizzato in Cordura Bielastica Dryskin Schoeller e Kevlar, adatto alle escursioni nella natura altamente insidiosa. Il pantalone è dotato di 2 tasche a zip frontali, un taschino portachiavi su fianco destro, una tasca con chiusura a zip sul retro ed un’altra su lato gamba destra.
Passanti per cintura ed elastico  in vita per maggior comfort. La cucitura nella zona polpaccio facilita un’eventuale modifica di accorciatura. I rinforzi in Kevlar antiforo e antistrappo sono applicati frontalmente su tutta la gamba, sulla seduta e sul polpaccio. Il pantalone è dotato di una zip sul fondo  che ne agevola l’apertura per l’utilizzo di stivali e di un gancio frontale per fissaggio ai  lacci degli scarponi.

La struttura altamente tecnica del pantalone Axtar Plus LEXEL Hunting è stata studiata per garantire assoluta protezione e comfort nelle cacce che si svolgono negli ambienti più intricati e difficili da penetrare.


Per ulteriori informazioni sul giubbotto  Valkan e il pantalone Axtar Plus, visita il sito Lexel Hunting.

Valuta questo articolo
4.3 (11 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.