4.7

Cannocchiale Swarovski Z6i 3-18x50

Swarovski Z6i 3-18x50
Swarovski Z6i 3-18x50: sulla lente dell'oculare si nota il trattamento Swaroclean

Fino a poco tempo fa, l’idea che un cannocchiale ad alti ingrandimenti, come questo Swarovski Z6i 3-18x50, potesse avere un ingrandimento minimo di soli 3x, quindi con un campo visivo eccellente per il tiro ravvicinato, sarebbe stata pressoché impensabile. 

E sempre fino a non molto tempo fa un cannocchiale con il reticolo illuminato avrebbe richiesto di disporre sempre di una batteria di scorta, pena il trovarsi all’imbrunire con un reticolo non più illuminato, scarsamente distinguibile sullo sfondo del bosco e quindi con elevate probabilità di un tiro non ottimale e pertanto poco etico. 

Qui, prima ancora di prendere in considerazione le caratteristiche ottiche e meccaniche del cannocchiale, ce n’è una che risolverà non pochi problemi. 

Il reticolo illuminato, che ha due percorsi di illuminazione in funzione della luce esterna, indicati con le icone del giorno (sole) e della notte (luna), rimane accesso solo finché il fucile è in posizione di tiro. 

Quando il fucile va in rastrelliera, è coricato su un fianco, o ha la canna orientata verso il basso, il reticolo si spegne da sé. 

Swarovski Z6i 3-18x50
L’illuminazione del reticolo dello Swarovski Z6i 3-18x50 ha un doppio intervallo di luminosità per giorno e notte
Swarovski Z6i 3-18x50
Dettaglio della regolazione giorno/notte dell’illuminazione del reticolo. È selezionata la modalità giorno
Swarovski Z6i 3-18x50
Dettaglio della regolazione giorno/notte dell’illuminazione del reticolo. È selezionata la modalità notte
Swarovski Z6i 3-18x50
Swarovski Z6i 3-18x50: le regolazioni delle torrette in altezza e deriva sono finalmente metriche
Swarovski Z6i 3-18x50
La torretta della parallasse ha un riferimento ben avvertibile e si può regolare senza staccare l’occhio dallo strumento

Non sappiamo esattamente di quanto ciò prolunghi la vita della batteria, ma l’effetto c’è e la soluzione è apprezzabile. Non è la sola prestazione originale del cannocchiale. Per i tiratori europei, la regolazione del tiro attraverso le torrette non si misura più in quarti di minuto d’angolo a 100 yard ma – finalmente! – in millimetri a 100 metri. 

Swarovski Z6i 3-18x50
L’attrezzino di plastica a corredo non rischia di segnare le viti, a differenza di una moneta

Quando tariamo il cannocchiale in poligono, facciamo riferimento a distanze prefissate che si misurano in metri e a distanze tra i vari anelli concentrici del bersaglio che si misurano in centimetri.

Qui a fare calcoli complessi saranno gli anglosassoni che pervicacemente rifiutano di convertirsi al sistema metrico decimale, perché un click corrisponde a mezzo centimetro a 100 metri. 

Oppure a 0,18 pollici pari a circa un sesto di MOA, se gli anglosassoni proprio ci tengono a complicarsi la vita; chissà che affrontando le complicazioni si decidano ad adeguarsi al resto del mondo. 

La terza torretta, per la regolazione della parallasse, ha riferimenti precisi e può essere regolata senza staccare l’occhio dallo strumento. 

Il sistema di illuminazione del reticolo, con le due grandi suddivisioni di illuminazione diurna e notturna, si regola con due pulsantini posti ai lati del coperchio della batteria. 

È un sistema meno intuitivo rispetto al girare una manopola, ma ci si fa la mano abbastanza in fretta. 

Le lenti hanno il trattamento Swaroclean, che impedisce allo sporco di aderire alla superficie ottica e rende agevole anche l rimozione della resina degli alberi. 

Swarovski Z6i 3-18x50
La batteria alloggia nel vano posto sull’oculare che ospita anche i pulsanti gommati per la regolazione della luminosità e il selettore giorno/notte
Swarovski Z6i 3-18x50
I due estremi della regolazione dell’ingrandimento. La ghiera si muove con dolcezza ma è stabile
Swarovski Z6i 3-18x50
I due estremi della regolazione dell’ingrandimento. La ghiera si muove con dolcezza ma è stabile

Non possiedo uno Swarovski Z6i 3-18x50 ma un amico ce l’ha e sono quindi riuscito a dargli una buona occhiata, ricavandone fin dal primo approccio un’impressione di grande luminosità, superiore a quella che ogni ottica non appartenente al segmento premium riesce ad ottenere con una lente frontale da 56 millimetri, che pure ha un’area maggiore del 25 per cento rispetto alla lente da 50 millimetri.

Il reticolo dell’esemplare esaminato è uno Z-Plex posto sul secondo piano focale; si è intelligentemente rifiutato di adottare un reticolo Mil-Dot che se le dimensioni del reticolo restano invariate al mutare della distanza perde ogni utilità pratica. 

Swarovski Z6i 3-18x50
Dettaglio della torretta di comando del reticolo illuminato. Si noti il pulsantino che serve per aumentare la luminosità del reticolo

Inoltre, e questa è l’opinione di chi scrive, meno informazioni non necessarie ci sono nel campo visivo e meglio è. 

Nel rarefatto segmento delle ottiche premium il prezzo non è dirimente, ma qualità e facilità d’uso fanno la differenza.

Due considerazioni sulle caratteristiche ottiche. 

Non ho controllato il coma perché su un’ottica non destinata ad astrofili non ha senso. 

Per il resto, l’astigmatismo è assente, la curvatura di campo è perfettamente compensata dalla curvatura della retina, le aberrazioni cromatiche sono assenti e non ho notato frange luminose o - peggio – intensamente colorate intorno agli alberi osservati in forte controluce.  

Swarovski Z6i 3-18x50
Cannocchiale ad ingrandimento variabile da caccia Swarovski Z6i 3-18x50: questo strumento appartiene al segmento premium delle ottiche per fucile. Una variazione dell’ingrandimento di sei volte lo rende l’ottica universale per la caccia e per il tiro

Quanto alla distorsione, c’è ma è quella minima, voluta, deliberatamente introdotto per evitare l’effetto “palla rotolante” che si avrebbe in assenza di distorsioni esplorando da un’estremità all’altra il margine di un bosco. Quella distorsione non è un difetto ma un ausilio. Swarovski sarebbe perfettamente in grado di fornirvi uno strumento privo di distorsione, ma non vi farebbe un buon servizio. 

Clicca qui per la Galleria Fotografica


Per maggiori informazioni visita all4shooters.com o il sito ufficiale Swarovski

Valuta questo articolo
4.7 (6 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Swarovski Z6i 3-18x50
SCHEDA TECNICA

data-table-a-placeholderFranco Palamaro

Prezzon.d
FabbricanteSwarovski
DistributoreSwarovski Optik Italia S.r.l.
ModelloZ6i 3-18x50
TipoCannocchiale da caccia con reticolo illuminato
Ingrandimentovariabile 3-18x
Diametro obiettivo50 mm
Estrazione pupillare95 mm
Pupilla di uscita9,5-2,8 mm
ReticoloBRH o Z-Plex illuminato sul secondo piano focale
Torrette1 click=5mm a 100 metri
Diametro tubo30 mm
Lunghezza complessiva381 mm
Peso (senza attacchi)595 g
Materiali/FinitureTubo con riempimento in azoto anti appannamento. Resiste all'immersione in acqua fino a 4 metri
NoteSelettore per regolare la luminosità del reticolo diurno/notturno
Prezzon.d
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.