4.2

Armeria Dionisi: assemblaggio e taratura di un'ottica da caccia

Nella caccia agli ungulati, più che in ogni altra, la preparazione dell’arma gioca un ruolo fondamentale per non sciupare occasioni ed emozioni spesso irripetibili. 

La sveglia molto prima dell’alba avverte il cacciatore che è ora di muoversi; dopo tanti spostamenti e valutazioni per trovare il selvatico giusto, può essere la volta buona. Dopo una lunga marcia di avvicinamento finalmente si vedono illuminati dai primi chiarori dell’aurora i selvatici ancora in pastura in prossimità del bosco. Fra gli altri c’è il nostro capo assegnato e dunque si può procedere al tiro. 

Con calma e lucidità occorrerà appoggiarsi adeguatamente per rendere stabile l’arma e il resto per la riuscita del colpo dipenderà invece dalle operazioni che avremo svolto in precedenza; il corretto assemblaggio e taratura del dispositivo ottico

Assemblaggio di un'ottica da caccia

Fucile da caccia con ottica
Dopo aver accuratamente assicurato gli attacchi alla slitta della carabina, è bene calcolare in modo esatto gli allineamenti dell'ottica per avere una visuale chiara e definita.

Il proiettile non potrà infatti avere una traiettoria approssimativa, ma calcolando i fattori anche ambientali presenti e potendo contare sulla precisione dei preparativi svolti, il cacciatore conoscerà esattamente in base alle distanze quale sarà il punto ideale di sparo per ottenere un abbattimento sicuro e pulito che non lasci spazio o tempo a dolorosi ferimenti per il selvatico o affannose ricerche per il tiratore. 

All’interno dell’armeria Dionisi di Ascoli Piceno, mostriamo la basilare attrezzatura necessaria e i principali passaggi che portano il cacciatore ad assemblare correttamente l’ottica alla carabina, per potersi fidare completamente della propria arma e della traiettoria descritta dalla propria ottica. 

Montaggio e tiri di taratura dell'ottica

Tiri di taratura dell'ottica
Alle operazioni di assemblaggio, seguono i tiri di taratura nel tunnel di sparo per regolare le torrette ed avere un risultato costante e preciso sul bersaglio.

Con il titolare Carlo Cacciatori procediamo al montaggio di un tipico cannocchiale su carabina bolt action e completiamo la preparazione dell’arma nel tunnel di sparo dell’armeria tarando l’ottica ad una distanza di 100 metri per ottenerne un risultato sicuro e affidabile durante la caccia. 

È consigliabile per ogni cacciatore prestare estrema attenzione alla preparazione dell’arma, affidandosi anche a personale specializzato come in questo caso nelle armerie al fine di ottenere sempre il massimo dei risultati, certi di apprestarsi alla caccia e dunque al tiro nel migliore dei modi.


Per ulteriori informazioni visita il sito http://www.armeriadionisi.it/

Valuta questo articolo
4.2 (5 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.