4.3

Benelli Caddy: collare elettronico GPS multifunzione

Benelli Caddy per cani da ferma
Benelli Caddy è utilizzabile sia nella caccia con i cani da seguita potendo gestire più dispositivi, sia con cani da ferma grazie alla funzione bussola e consente anche l'addestramento con diversi livelli di stimolazione.

Benelli non pone limiti agli orizzonti della ricerca dedicata alla caccia. Non è la gamma dei fucili questa volta a vedere applicate innovazioni tecnologiche da parte dell’azienda ma il settore dell’elettronica che con il progetto Caddy vuole offrire qualcosa di particolare al cacciatore cinofilo. 

Caddy è un dispositivo GPS che svolge diverse importanti funzioni utili durante la propria battuta di caccia con i cani sia da ferma che con mute di segugi.  Questo strumento consente il tracciamento di cani e cacciatori, permettendo di muoversi con la perfetta cognizione di tutte le posizioni in campo. Ai cani viene applicato un collare che interagisce con il cellulare del cacciatore. Il sistema CADDY di tracciamento, addestramento e condivisione si compone di due elementi base: un Connettore e un Collare Elettronico GPS

Il connettore comunica con i collari e con gli altri connettori per mezzo di onde radio e trasferisce le informazioni al tuo smartphone via Bluetooth. L’utilizzo delle frequenze radio e la possibilità di scaricare le mappe off-line fa sì che il sistema funzioni perfettamente anche senza avvalersi della connessione dati della propria scheda telefonica. Il sistema può collegare fino a 21 dispositivi, cani e cacciatori. Le immagini delle cacciate vengono salvate in archivio e possono essere riviste e condivise. La funzione di addestramento prevede diversi livelli e può essere facilmente rimossa in caso di necessità o inutilizzo. 

Per la caccia con i cani da ferma la funzione di bussola permette di ricevere indicazioni sull’azione del cane in movimento o in ferma attraverso messaggi vocali e/o con vibrazione; nel caso della caccia con mute di segugi come quella al cinghiale invece il Benelli Caddy fa apprezzare in particolar modo l’ ampia visualizzazione della mappa satellitare di tipo fotografico e la possibilità di avere sotto controllo tutta la zona di caccia con ciascuno dei suoi protagonisti, uomini e animali. L’aggiornamento dei dati è istantaneo ogni 2 secondi e il raggio d’azione arriva a 15 km in campo aperto. Un codice univoco svolge anche la funzione di antifurto del dispositivo.

L’uso del Caddy è intuitivo grazie all’applicazione che viene scaricata sullo smartphone: bastano pochi semplici passaggi per installare l’apposita App (identificazione dell’utente e le doverose informative sulla privacy) e si ha subito accesso all’utilizzo. Un semplice menu nella parte bassa del display dello smartphone consente di muoversi agilmente tra le funzionalità principali dell’applicazione: gestione dispositivi, modalità mappa, modalità bussola, addestramento, sessioni registrate. Per qualsiasi dubbio si può contare ovviamente sull’assistenza tecnica dedicata messa a disposizione da parte del team Benelli e raggiungibile sia telefonicamente che direttamente tramite l’app. Il dispositivo viene alimentato da una batteria al litio di lunga durata e a caricamento rapido. Caddy è uno strumento che vuole soddisfare e divertire gli amanti della tecnologia, ma anche i cacciatori che concretamente desiderano un servizio affidabile a portata di click.


Per ulteriori informazioni sul nuovo dispositivo GPS, visita il sito Benelli Caddy

Valuta questo articolo
4.3 (6 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.