5

Sovrapposto Caesar Guerini Ellipse Evo

Dall’osservazione delle linee sinuose ed eleganti della bascula round body, del sovrapposto Caesar Guerini Ellipse Evo è impossibile non notare l’armonia e la proporzione delle parti metalliche perfettamente incastonate nei legni. 

Meccanica ricavata direttamente dal pieno, priva di tagli d’utensile a garanzia di solidità e sicurezza, assemblata senza l’ausilio di viti a calcio ed asta per scongiurare il rischio di imprecisioni o tolleranze a vantaggio delle incisioni curate rigorosamente a mano. Tutta l’attenzione ormai consolidata da parte dell’azienda di Marcheno verso armi dall’aspetto importante e dall’affidabilità provata. 

Disponibile nei calibri 12/ 20 /28 e 410 il sovrapposto Ellipse Evo è un fucile che a seconda della configurazione scelta dal cacciatore, in merito alle canne disponibili ed i calibri, può essere impiegato con successo in diverse tipologie di caccia.

Estrattori automatici del sovrapposto Caesar Guerini Ellipse Evo
Il sovrapposto Caesar Guerini Ellipse Evo è disponibile in tutti i principali calibri lisci da caccia, in base a conformazioni diverse per lunghezze di canne e strozzature può essere utilizzato in varie tipologie di caccia

Le lunghezze di canne disponibili sono da 66/71 e 76 cm, e coprono dunque la stragrande maggioranza delle esigenze venatorie, dal tiro alle brevi e medie distanze della caccia vagante con l’impiego dei cani, fino alle cacce da appostamento o da campo con le relative distanze di tiro sicuramente maggiori, spesso ai limiti della portata. 

Nei calibri 12 e 20 le canne sono omologate per l’impiego di pallini in leghe speciali quindi sfruttabili nelle cacce agli acquatici e in tutti quei comprensori territoriali in cui il piombo non viene ammesso. 

In queste tipologie di caccia saranno sicuramente congeniali ai cacciatori che desiderano prestazioni superiori anche le geometrie che la Caesar Guerini  ha sviluppato per garantire rosate più veloci e compatte, quindi più letali nei tiri alle medie e lunghe distanze. 

L'apertura del sovrapposto Caesar Guerini Ellipse Evo è resa morbida dai percussori caricati da molle a spirale che evitano sporgenze sul piano della culatta
Le eleganti incisioni rifinite a mano rivestono le parti metalliche del sovrapposto Ellipse Evo con soggeti floreali

Ci riferiamo ai progetti Maxisbore e Duecon che prevedono particolari coni di raccordo interni alle canne in grado quindi di imprimere pressioni e velocità superiori allo sciame dei pallini, senza alterarne la sfericità, quindi la durezza e la precisione, con un effetto di rinculo e rilevamento notevolmente ridotti.  

A queste canne si abbinano gli strozzatori maxischoke, in acciaio trilegato che conferiscono un angolo più dolce nella strozzatura a vantaggio della qualità di rosata, rendendo il campo d’impiego del sovrapposto Ellipse Evo calibro 12 ancor più ampio. 

Per il calibro 20 e tutti i calibri minori i cinque strozzatori interni ed intercambiabili disponibili sono invece i selectachoke da */ **/ ***/ **** e *****. 

La bindella laterale è piena mentre quella superiore conica e termina con il mirino in ottone. 

I legni del sovrapposto Caesar Guerini Ellipse Evo sono in noce europeo finiti ad olio
La particolare calciatura principe di Galles arrotondata, agevola il brandeggio del sovrapposto Ellipse Evo rendendo il fucile adatto a mani di diverse dimensioni. La guardia del grilletto ben arrotondata facilita l'azione e lo sparo anche a mani provviste di guanti

Il sistema di scatto dell’Ellipse Evo è monogrillo. 

La guardia del grilletto è ben arrotondata e offre lo spazio utile al brandeggio agevole dell’arma anche con mani provviste di guanti. 

Le incisioni floreali che si fanno notare per la ricchezza di particolari impreziosiscono la superficie della bascula, della guardia e della chiave di apertura.  

La chiusura è a tassello passante su monoblocco, i percussori sono previsti di doppia monta, azionati da molle a spirale precaricate e costanti. 

Questa costruzione fa sì che non sporgano mai dal piano della culatta in seguito allo sparo, rendendo l’apertura sempre dolce delle canne e la sicurezza garantita. 

Gli estrattori automatici vengono azionati da una camma ricavata dal pieno che agisce in modo netto e sicuro nell’espulsione, mentre una pastiglia priva di spigoli costituisce il fermo degli estrattori, capace grazie alla sua forma di resistere ed evitare rotture anche se sottoposti a un uso esasperato. 

I legni utilizzati nel sovrapposto Ellipse Evo sono in noce europeo scelto e finito ad olio, grazie al particolare trattamento Caesar Guerini  Invisalloy che ne aumenta la protezione verso gli agenti esterni mettendone in risalto le venature. La calciatura è un principe di Galles arrotondato con una particolare impugnatura che essendo priva di spigolature ne rende la presa comoda a mani di diverse dimensioni.  

Il calciolo è nello stesso legno zigrinato. Gli zigrini realizzati a mano a passo fine aumentano l’ergonomia dell’arma. Il peso dell’Ellipse Evo è nello standard, ma reso sicuramente molto meno percettibile nel brandeggio grazie ad una buona  equilibratura. Nel calibro 12 il sovrapposto considerato con canne da 71 resta intorno ai 3 kg, per scendere fino ai 2,8 kg nei calibri minori. 


Per ulteriori informazioni visita il sito Caesar Guerini 

Valuta questo articolo
5 (3 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.