3.4

Test: SIG Sauer P320 X-Five – la nave ammiraglia

Versione civile della SIG Sauer P320-M17
La nuova SIG Sauer P320-M17 versione civile.

SIG Sauer descrive in molti modi questa pistola: è la “nave ammiraglia della serie 320 X e il punto d’arrivo per le competizioni o l’uso quotidiano in poligono” o ancora “...l’unica variante della P320 con organi di mira regolabili, perfettamente adattata alle esigenze dei tiratori”.

Ecco quindi che anche la nostra curiosità nei confronti di questo modello era alle stelle.


La SIG Sauer P320 X-Five in dettaglio

Campione tiro IPSC Marijan Loch con la pistola SIG Sauer P320 X-Five in 9 mm Luger
Marijan Loch tiratore del team SIG Sauer, campione tedesco IPSC nella Classic Division, con la pistola P320 X-Five in azione.

Basata sulla P320/P320 Compact, pistola d’ordinanza dell’esercito USA, la P320 X-Five è una delle più moderne pistole a percussore lanciato con fusto in polimeri e appartiene alla gamma X della quale fa parte anche il modello P226 X-Five.

La modularità della P320 X-Five è estrema, e permette di modificare le dimensioni dell’impugnatura con tre dorsalini di diverso spessore ma anche e soprattutto aggiungere o cambiare elementi quali il grilletto, il compensatore e la minigonna.

Il numero cinque (in inglese five) nella denominazione dell’arma si riferisce alla lunghezza della canna in pollici. 

Le pistole della serie X sono infatti offerte in tre varianti: X-Short con canna da 4,4 pollici (111 mm), X-Five con canna da 5”(127 mm) e X-Six con canna da 6”(152 mm).

La SIG Sauer P320 X-Five in dettaglio

Sulla chiusura della pistola SIG Sauer P320 X-Five abbiamo tre fresature
La prima e più evidente caratteristica della P320 X-Five è la tripla fresatura di alleggerimento del carrello.

All4shooters ha già dedicato un articolo alla P320 X-Five. Quello che possiamo aggiungere è che il particolare che salta subito all’occhio di questa pistola è la tripla fresatura di alleggerimento praticata sulla parte superiore del carrello.

L’impugnatura è esclusiva per questa linea di pistole e presenta una profonda svasatura sotto la guardia del grilletto e una sicura dorsale a “beavertail” che consentono una presa dell’arma più alta e di conseguenza una miglior gestione del rinculo. 

Nella parte posteriore del fusto trova posto un peso amovibile da 48,5 grammi che migliora il bilanciamento della pistola; è rimovibile anche la minigonna, mentre la leva di sgancio del carrello è di tipo maggiorato. 

SIG Sauer P320 X-Five con ottica reflex Micro Romeo 1
La tacca di mira è regolabile e può essere facilmente rimossa per montare un’ottica reflex Micro come Romeo1 della SIG.

Gli organi di mira sono composti da un mirino a fibra ottica della Dawson Precision e da una tacca di mira completamente regolabile. 

La tacca di mira è montata su una piastrina che può essere facilmente rimossa per montare un collimatore a punto rosso reflex come il SIG Romeo1

Naturalmente è possibile montare ottiche “Micro” di altre marche, ma in questo caso sarà necessario procurarsi la giusta interfaccia di montaggio.

Ormai irrinunciabile la slitta Picatinny ricavata sul “dust cover” che permette di montare torce e puntatori Laser.

Per quanto riguarda i materiali, il carrello è in acciaio inox con finitura nitrurata, la canna è in acciaio al carbonio.

SIG Sauer P320 X-Five: guardate il video della prova a fuoco del team all4shooters 

SIG Sauer P320 X-Five: la prova in poligono

Mirino in fibra ottica della Dawson Precision sulla SIG Sauer P320 X-Five in 9 mm Luger
Il mirino con inserto in fibra ottica è prodotto dalla Dawson Precision.

La SIG Sauer P320 X-Five che abbiamo provato in Germania era camera in calibro 9mm Luger (9x19mm). Bisogna sottolinearlo perché sono disponibili anche delle conversioni in calibro .45 ACP, .40S&W e – solo per il mercato americano .357 SIG. 

La pistola P320 X-Five che abbiamo provato era equipaggiata con un caricatore standard da ben 21 colpi.

Zigrino delle guancette sulla SIG Sauer P320 X-Five
Lo zigrino granulare delle guancette e l’elsa pronunciata permettono una presa molto salda della pistola.

Una volta impugnata l’arma si dimostra solida e ben bilanciata, soprattutto con il caricatore pieno inserito. 

L’ergonomia è davvero eccellente. Il mirino in fibra ottica è brillante e ben visibile, con un notevole contrasto sul bersaglio anche in condizione di luce scarsa. 

Lo possiamo confermare poiché durante i nostri test al poligono di Niederweimar ci sono stati dei momenti in cui scure nuvole hanno ridotto notevolmente la luminosità ambientale.

La zigrinatura delle guancette e la sicura dorsale permettono una presa alta e molto salda che aiuta a controllare rinculo e rilevamento, oltre a facilitare il fulmineo riallineamento della pistola sul bersaglio. Sembra che anche il peso aggiuntivo interno contribuisca a ridurre il rinculo, o meglio, rendendo l’arma più bilanciata ne permette una migliore gestione al momento dello sparo. La minigonna presente alla base dell’impugnatura facilita e rende più rapido il cambio del caricatore.

Grilletto della pistola SIG Sauer P320 X-Five
Il grilletto è diritto e liscio. La qualità dello scatto si è rivelata eccellente.

Il grilletto è di tipo diritto e controlla uno sgancio nettissimo, con collasso di retroscatto inesistente. Con un peso di sgancio di 2,000 chilogrammi è decisamente più leggero di quello della P320 standard. Tutto sommato crediamo che sia il più leggero che si possa avere su una pistola di serie con meccanismo a percussore lanciato.

Durante il test in poligono la P320 X-Five non ha manifestato alcun inconveniente, digerendo tutti i colpi con affidabile monotonia.

Rosata sul bersaglio con la pistola SIG Sauer P320 X-Five in 9 mm Luger
Un esempio della precisione della SIG Sauer P320 X-Five.
Tiratore sportivo Tino Schmidt con la pistola SIG Sauer P320 X-Five al poligono
Sulla linea di tiro del poligono con la SIG Sauer P320 X-Five.

La precisione è esattamente quella che ci si aspetta da una pistola SIG da competizione equipaggiata con palla match: assoluta e costante.

Dopo aver svuotato un paio di caricatori abbiamo notato che tutte le palle si raggruppavano in modo costante al centro esatto del bersaglio, dandoci l’impressione di sparare con una pistola a raggi Laser. Si tratta di una sensazione che si prova sparando con qualsiasi pistola della serie X di SIG.

Non sono molti i produttori che possono vantarsi di offrire una pistola pronta per le competizioni come esce dalla scatola, ma certamente la SIG con la sua P320 X-Five è uno di questi.

Caricatore con cartuccia
La minigonna amovibile facilita notevolmente il cambio del caricatore in velocità.

Scheda tecnica della pistola SIG Sauer P320 X-Five

Modello:P320 X-Five
Fabbricante:SIG Sauer
Calibro:9 mm Luger (9x19mm)
Capacità caricatore:21 colpi
Impugnatura:Polimero
Otturatore:Acciaio 334 g
Lunghezza canna:127 mm/5 pollici
Lunghezza totale:216 mm
Larghezza:41 mm
Altezza:147 mm
Peso:1 kg
Prezzo:1.375 euro



 Per ulteriori informazioni sulla pistola P320 X-Five, visita il sito SIG Sauer.

Valuta questo articolo
3.4 (5 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.