Rock Island Armory: le novità per il 2012

Articolo disponibile anche in altre lingue

English  Deutsch  Россия

Pistole Rock Island Armory
Le pistole della filippina ARMSCOR, vendute sotto il marchio Rock Island Armory, sono universalmente conosciute per essere tra le migliori derivate 1911-A1 in circolazione in base al rapporto qualità-prezzo

Il nome “Rock Island Armory” ricorderà agli appassionati di storia armiera quello di un arsenale di Stato americano, gestito dallʼEsercito USA nello Stato dellʼIllinois, che fino a ben dopo la Seconda guerra mondiale si occupò di produzione e assemblaggio di armi di ordinanza e di munizionamenti, e che ancora in tempi relativamente recenti è stato attivo nella preparazione delle versioni 1911-A1 “National Match” e delle pistole M-15 e M9 “General Officers Model”, versioni “Deluxe” delle Colt M1911-A1 serie “Combat Commander” calibro .45 ACP e Beretta M92-FS calibro 9x19mm da donarsi agli ufficiali superiori delle FF.AA. USA (generali e ammiragli) in particolare allʼatto del pensionamento. Da qualche anno questo storico marchio è stato acquisito dalla ARMSCOR, corporazione filippina attiva nel settore delle armi civili e conosciuta ai più per i suoi cloni della piattaforma 1911 ritenuti di ottima qualità in relazione al prezzo decisamente contenuto, grazie in particolare allʼinfluenza che sulle Filippine ha avuto e continua ad avere la “Gun culture” americana. Chi ha avuto a che fare con i prodotti della Rock Island Armory, in particolare negli Stati Uniti, non ne dice che bene, reputandoli tra i più fedeli cloni 1911 in circolazione, peraltro molto solidi e affidabili, ottimi tanto per lʼuso “Out-of-the-box” che come base per realizzazioni Custom; il che la dice  lunga sulla qualità di questi prodotti, dato il noto attaccamento dei tiratori americani per la pistola che più di ogni altra si identifica con la cultura USA. Come ogni anno, anche per il 2012 lʼazienda ha lanciato, nel corso delle fiere internazionali del settore, alcuni nuovi modelli estremamente interessanti.

Pistole Rock Island Armory
La 9mm/22 TCM della ARMSCOR/Rock Island può essere convertita dal calibro 9 al .22-TCM, una munizione proprietaria con palla cal.223 da 40 grani che viaggia a più di 610 m/s

Tra le novità più interessanti della Rock Island Armory per il 2012 cʼè sicuramente il modello 9mm/22 TCM: una derivata 1911-A1 modernizzata con grilletto e cane alleggeriti e tacche di mira Novak Lo-Mount, la cui caratteristica principale è la convertibilità, tramite il solo cambio di canna e caricatore, dal calibro 9 al .22-TCM; questa munizione proprietaria si basa su un bossolo del calibro .9mm crimpata (“Necked Down”) per accettare una palla calibro .223 da 40 grani. La velocità alla bocca di questa nuova cartuccia si attesta sui 2000 piedi (610 metri circa) al secondo, ma di per sé la palla non pare avere particolari proprietà lesive o di penetrazione delle protezioni antiproiettile; tuttavia lʼalta velocità le consente di mantenere una traiettoria lineare e piatta, che nel contesto del tiro al bersaglio si traducono sempre in una maggiore precisione. La capacità del caricatore passa dagli otto colpi calibro 9mm ai dieci del nuovo calibro.

Pistole Rock Island Armory
XT-22/45 “Combo”: prettamente civile, questa allettante pistola è venduta di serie con kit di conversione che le consente di trasformarsi da una calibro .45 ACP per la difesa personale e abitativa a una .22 per il tiro al bersaglio

Ancora in campo sportivo/ludico, la XT-22/45 viene proposta dalla ARMSCOR - Rock Island Armory come pistola “universale”, in pieno spirito “One size fits all”; ulteriore semiautomatica di derivazione 1911-A1 con grilletto e cane alleggeriti, la XT-22/45 impiega tacche di mira fisse, guancette dellʼimpugnatura in legno, e una finitura anodizzata. Come la 9mm/22 TCM, anche la XT-22/45 è convertibile di fabbrica: viene infatti venduta in abbinamento a un kit di conversione comprensivo di canna, carrello e caricatore che permette al tiratore di passare dallʼimpiego di una classica calibro .45 ACP con caricatore da otto colpi a una ben più “ludica” calibro .22-Long Rifle a percussione anulare con capacità di dieci cartucce. In questo modo lʼutente potrà allenarsi e divertirsi al poligono o in situazioni di tiro informale con il piccolo calibro, riducendo il costo del munizionamento, pur mantenendo la possibilità dʼimpiegare il “man-stopper” americano per eccellenza in eventuali situazioni di difesa abitativa, senza i costi aggiuntivi derivanti dal dover acquistare un kit di conversione prodotto da una terza parte.

Pistole Rock Island Armory
“2011 Tactical Series VZ Grip” calibro .45 ACP, con fusto munito di rotaia Picatinny per accessori tattici e impugnatura grippante, si rivolge ai mercati professionali e a una ben precisa categoria di tiratori civili

Decisamente più adatta al tiro operativo nelle sue varie forme oltre che ad alcuni impieghi professionali è la 2011 Tactical Series VZ-Grip, una calibro .45 ACP con caricatore monofilare da otto colpi, finitura anodizzata nera e i soliti comandi alleggeriti di tipo “Match”. La 2011 Tactical Series VZ-Grip è equipaggiata di tacca di mira posteriore LPA (made in Italy!) e mira anteriore TruGlo con inserto luminoso al trizio, cresta della sicura dorsale (“Beavertail”) estesa e intagli anteriori sul carrello (“Slide serrations”) atte al “Chamber check”,  ovvero a un parziale arretramento necessario al controllo dello stato della camera di cartuccia. Il fusto è munito di una lunga rotaia di tipo MIL-STD-1913 “Picatinny” per lʼinstallazione di accessori tattici, e le guancette dellʼimpugnatura, denominate per lʼappunto “VZ-Grips”, sono realizzate in materiale sintetico, zigrinate in base a un particolare pattern che, oltre a migliorarne lʼergonomia rispetto alle più semplici guancette in legno normalmente usate sulle pistole della Rock Island Armory, garantisce una migliore resistenza allo scivolamento anche quando sʼimpieghino i guanti o in condizioni dʼelevata umidità.

Pistole Rock Island Armory
La carabina semiautomatica a percussione anulare M-22 si configura come una diretta concorrente ai prodotti simili proposti da marchi come Ruger o Remington
Pistole Rock Island Armory
La MIG-22 è una semi-automatica sportiva dallʼaspetto esteriore dinamico e aggressivo, che non tradisce la cameratura in calibro .22-Long Rifle

Infine, il brand Rock Island Armory ha alcune novità anche in campo di armi lunghe a impiego sportivo; già da tempo la ARMSCOR, che precedentemente operava sotto il marchio Squires Bingham, distribuisce una linea di carabine semiautomatiche calibro .22-Long Rifle basate vagamente sullʼestetica di fucili militari quali M-14 (serie M20), M-16 (serie M1600) e AK-47 (serie MAK-22). Questa già ricca gamma si arricchisce questʼanno di due nuovi modelli, denominati rispettivamente M-22 e MIG-22, ambedue carabine semi-automatiche con chiusura labile. La M-22 è unʼarma dal sapore classico, alimentata tramite caricatori amovibili in plastica traslucida a bassa capacità, con calcio in legno o finto legno, tacca di mira anteriore fissa e mira posteriore regolabile per alzo, che per design e destinazione dʼuso, oltre che per fascia di prezzo, si pone in diretta competizione con modelli del medesimo segmento proposti da marche ben più famose come Winchester, Remington o Ruger. La MIG-22, pensata per il tiro al bersaglio competitivo, strizza lʼocchio anche agli appassionati di armi dʼimpostazione militare: la meccanica è la medesima della M-22, con lʼunica differenza della rilocazione della manetta dʼarmamento sul lato sinistro, ma lo chassis su cui è montato è completamente differente: astina di tipo “Free-float” per una canna pesante (di tipo “Bull”), finto lower receiver in stile AR-15 con impugnatura ergonomica e caricatore da dieci o venti colpi, calcio fisso in polimero e niente organi di mira metallici, sostituiti da una slitta Picatinny per ottiche.

Le aggiunte per il 2012 alla gamma Rock Island Armory rendono decisamente ancor più allettante la gamma dei prodotti ARMSCOR, che speriamo di poter vedere e... maneggiare presto anche in Italia, pur se non ci sono finora date certe né meramente indicative per lʼimportazione di questi nuovi modelli. Alcuni esemplari “base” della produzione ARMSCOR/Rock Island sono stati importati, anche in tempi relativamente recenti, dalla Prima Armi di Pinerolo; i presupposti ci sarebbero, dunque, tanto più che si tratta di modelli con destinazione dʼuso spiccatamente sportiva e che la caduta del grande ostacolo del Catalogo Nazionale delle Armi Comuni da Sparo dovrebbe rendere molto più facili le cose per chi, come alcune aziende anche ben note, ha capito come muoversi in tempi altrimenti “incerti”.