5

Armi Magazine: in edicola il numero di settembre 2016

La copertina del nuovo numero di Armi Magazine, settembre 2016, è dedicata a una semiautomatica in 9x21 Imi realizzata per il tiro sportivo dalla slovacca Grand Power: la X-Calibur ha un aspetto aggressivo, grazie alle fresature sul carrello e, in virtù di alcune scelte costruttive, offre prestazioni davvero interessanti sul campo di gara. Tra le altre prove a fuoco, possiamo segnalare la Sabatti Tactical Desert cal. .308 Winchester, la Remington 1911 R1 Commander cal. .45 Acp, il Benelli Ethos cal. 20, la Tanfoglio Appeal cal. .22 Lr, il Remington 887 Nitro Magnum Tactical cal. 12, il Fair Xlight Snipe cal. 20 e il Browning B 525 Trap One cal. 12. Per il tiro a lunga distanza, una doppia novità proposta dalla Dolphin Gun (una carabina “tattica” e una carabina custom); per i collezionisti, una vera Colt vintage, la Woodsman cal. .22 Lr, dalle forme filanti e dalle superlative finiture.

Attualità, come sempre, in primo piano: dalla bozza di revisione della direttiva europea sulle armi alla data di scadenza della licenza di porto d’armi, dalle recenti proposte di legge americane in materia di armi ai primi “effetti pratici” della circolare dello scorso 20 maggio.

Il dossier del mese è incentrato sui sistemi di chiusura nelle armi a ripetizione automatica o semiautomatica; spazio alle ex-ordinanze con una pistola di produzione cecoslovacca, la Ceska Zbrojovka Vzor 52 cal. 7,62x25; per la ricarica del 9x21 mm, il super -test della polvere Ici Nobel Pistol No. 2.

E ancora la nomenclatura delle canne delle carabine, il porto occulto estivo, le novità dal mondo del Law Enforcement, la rubrica ‘Questione di legge’, lo sport, l’avancarica e tanto tanto altro ancora. Buona lettura dallo staff di Armi Magazine!

Per chi inizia: la nomenclatura delle canne di carabina

Dettaglio di una canna fluted
Un esempio di canna scanalata (fluted): si tratta di quelle canne che hanno diverse solcature longitudinali che partono da circa una decina di centimetri dopo la camera di scoppio e che arrivano a circa 5 cm dalla volata. La spiegazione dei termini tecnici delle canne delle carabine su Armi Magazine settembre 2016.

Chi usa le armi non può trascurare i termini tecnici e i concetti base. Analizziamo la nomenclatura (sia in inglese, sia in italiano) delle canne delle carabine, componente fondamentale del sistema. Dai tipi di rigatura al passo di rigatura, dalla canna flottante alla canna fluted (scanalata), rodaggio sì o rodaggio no: risponderemo a ogni vostra domanda sull’argomento!

Dossier: sistemi di chiusura e ripetizione

Sistemi di chiusura e ripetizione di una Beretta 92/98 e di una Walther P38
Sotto la Walther P38, sopra la Beretta 92/98: sono armi a chiusura geometrica e corto rinculo, con un sistema di vincolo tra canna e otturatore a blocco oscillante, analizzato su Armi Magazine settembre 2016.

Nelle armi a ripetizione semplice è il tiratore che apre l’otturatore per estrarre il bossolo esploso, carica una nuova cartuccia e ripristina la chiusura. In quelle a ripetizione automatica o semiautomatica, apertura, alimentazione e chiusura avvengono senza intervento esterno: vediamo come, in un excursus storico e tecnico tra sistemi di chiusura manuali, chiusura labile, ritardo di apertura, chiusura stabile o geometrica, lungo e corto rinculo, presa di gas e sistema inerziale.

Tiro a lunga distanza: due Formula 1 per le mille yard

Arma Dolphin Tactical con ottica Nightforce Competition 15-55x per tiro a lunga distanza
La Dolphin Tactical pronta per la prova al poligono; come sistema di mira è stata impiegata una ottica Nightforce Competition 15-55x52. La recensione del test su Armi Magazine settembre 2016.

Abbiamo messo alla frusta (sparando sia con ricariche sia con munizioni commerciali) due nuove carabine proposte dalla Dolphin Gun. La prima è la Tactical cal. .308 Winchester, realizzata applicando i concetti delle armi per la F-Class. La seconda è una custom cat. Open nel calibro sette del momento, il .284 Shehane.

Polveri e dosi per il 9x21 mm: la polvere Ici Nobel Pistol No. 2

Rosata di cinque colpi con arma 9x21 mm
Rosata di cinque colpi a 22 metri in canna manometrica con palla 124 Fmjrn Prvi Partizan, Oal 29,50 mm, 5.6 grani di Pistol No. 2, inneschi Cci 500, bossoli Fiocchi.

Dopo esserci recentemente occupati della Ici Nobel Pistol No. 3, è ora il turno della meno vivace Pistol No. 2, una pregevole polvere scozzese d’ampio utilizzo e un tempo molto diffusa nel nostro Paese. È uscita di produzione da una ventina di anni ma chi ne ha ancora potrà farne ottimo uso. Il suo ritmo combustivo e le sue caratteristiche la rendono ideale anche nel caricamento “normale” dell’italico 9x21 mm.


Valuta questo articolo
5 (2 valutazioni)
In order to work porperly our service requires the use of cookies. By clicking the button [OK] you agree to out internet domain setting cookies.