3.4

Beretta PMX, l'erede della PM12

Qualche prova generale di un rinnovamento in questo segmento di mercato si era visto alcuni anni fa con la pistola mitragliatrice Beretta MX4, versione a raffica della CX4 Storm, prodotta nel 2011 per la polizia di frontiera indiana. 

Ma gli analisti più attenti avevano intuito che non poteva essere quello l’erede della PM12 e infatti al Milipol recentemente svoltosi a Parigi, la Casa gardonese ha presentato il nuovo mitra PMX che anche nell’aspetto fisico ricorda l’illustre predecessore dal quale però si distingue nettamente per il largo impiego di leghe leggere e polimeri che ne riducono il peso. 

Beretta PMX lato sinistro
Il lato sinistro della Beretta PMX sul quale è presente, sotto alla manetta di armamento, il pulsante di sgancio dell'otturatore, unico comando non ambidestro dell'arma.
Beretta PMX lato destro
La linea della Beretta PMX è caratterizzata dall'abbondanza di slitte Picatinny. Del suo illustre predecessore, il mitra PM12, mantiene la struttura cilindrica della carcassa.

Caratteristiche della pistola mitragliatrice Beretta PMX

Canna e otturatore sono invece ottenute dal pieno in un acciaio speciale in grado di sostenere senza problemi le forti sollecitazioni allo sparo tipiche di un’arma a raffica. 

Anche il trattamento delle superfici è stato curato maniacalmente in modo da preservare il meccanismo dell’arma dai rigori di un ambiente ostile, senza però che questi trattamenti vadano a influenzare negativamente la frizione e i movimenti reciproci delle parti in movimento.

Tutto questo comporta una sostanziale diminuzione del tempo e della frequenza di manutenzione dell’arma.

La PMX è dotata di una sicura a tre posizioni (sicura, colpo singolo, raffica libera) ambidestra, situata sul fusto, facilmente azionabile sia dai tiratori destrorsi sia dai mancini. 

Il comando della sicura manuale agisce sul controcane mentre una seconda sicura automatica intercetta il percussore. L’arma quindi non può sparare accidentalmente in caso di caduta. 

Beretta PMX al tiro
La cadenza di tiro a raffica libera della Beretta PMX è di circa 900 olpi al minuto.

La PMX spara ad otturatore chiuso e quando spara l’ultimo colpo del caricatore, l’otturatore resta aperto, permettendo all’operatore una immediata ed intuitiva ispezione della camera di cartuccia. 

La cadenza di fuoco a raffica libera è di circa 900 colpi al minuto.

Anche il pulsante maggiorato per lo sgancio del caricatore è presente su entrambi i lati dell’arma, assicurando un facile e immediato azionamento anche indossando guanti tattici.

Il caricatore bifilare, che ha una capacità di trenta cartucce, è in plastica trasparente e permette un facile conteggio dei colpi residui, pur garantendo una grande robustezza.

La manetta di armamento è facilmente reversibile da un lato all’altro dell’arma, per adattarsi alla complessione fisica o alle esigenze dell’operatore.

Beretta PMX con accessori
Grazie alle quattro slitte Picatinny la Beretta PMX può essere facilmente accessoriata.

La pistola mitragliatrice Beretta PMX è equipaggiata con quattro slitte Picatinny (MIL-STD-1913) posizionate sopra, sotto e su ciascun lato del receiver, consentendo così il montaggio di illuminatori, puntatori laser e altri accessori come ad esempio una impugnatura supplementare anteriore.

Il calcio è molto leggero ed ergonomico e può essere ripiegato semplicemente premendo un pulsante, portando la lunghezza dell’arma da 640 a 418 millimetri, facilitandone quindi il trasporto e l’occultamento. È disponibile come optional anche un calcio telescopico in alluminio con calciolo in gomma sintetica che permette di controllare meglio il rinculo e accentua la stabilità sulla spalla del tiratore.

Una coppia di magliette presenti alle due estremità della carcassa permettono l’applicazione di una cinghia tattica.

Beretta PMX in smontaggio
L'arma in smontaggio di campagna rivela la sua semplicità costruttiva.

Le mire metalliche della Beretta PMX sono fissate direttamente alla slitta Picatinny superiore e sono facilmente regolabili e amovibili, nel caso si preferisse impiegare sistemi di mira ottici o elettronici. La linea di mira misura 250 millimetri.

Come per tutte le armi per impieghi professionali più moderne, modularità e flessibilità di impiego sono stati considerati come traguardi imprescindibili.

Le procedure per la manutenzione da campo sono state ridotte al massimo in modo da consentire il disassemblaggio in pochi secondi e senza richiedere utensili. 

La Beretta PMX può essere equipaggiata anche con un silenziatore che funziona sia con munizioni subsoniche sia supersoniche. Il peso della Beretta PMX con caricatore vuoto è di 2,5 chilogrammi. Trattandosi di un’arma destinata esclusivamente alle Forze dell’ordine, il prezzo al pubblico è un dato riservato.

Valuta questo articolo
3.4 (8 valutazioni)
Questo articolo è disponibile anche in queste lingue:
Beretta PMX
SCHEDA TECNICA

Beretta PMX lato destro



FabbricanteBeretta
http://www.beretta.com/it-it/
ModelloPMX
Tipopistola mitragliatrice
Calibro9X19mm (9mm Parabellum)
Sicure

manuale sul gruppo di scatto, automatica sul percussore

Capacità

30 colpi

Canna175 mm
Mire

metalliche, slitte Picatinny per accessori

Lunghezza complessiva

640 mm (calcio esteso) – 418 mm (calcio piegato) 

Peso2,5 Kg
Cadenza di tiro

900 colpi/minuto

Prezzoattualmente non disponibile
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.