Surefire LX2 Lumamax e A2L Aviator

Articolo disponibile anche in altre lingue

English

Surefire LX2
La differenza è nella testa illuminante: a sinistra, la Aviator e a destra, la LX2

Con l’arrivo dei led e delle batterie al litio, il mondo dell’illuminazione portatile è cambiato radicalmente. Allo stesso modo, sono cambiati i compiti che essa deve affrontare. Per un operatore della sicurezza, o per operazioni di salvataggio e soccorso, la torcia elettrica è un indispensabile strumento salvavita.

Deve poter consentire una sicura identificazione a distanza di una persona o di un mezzo, una ben visibile segnalazione a distanza, o accecare temporaneamente un aggressore. Tutte queste funzioni, un tempo non disponibili, sono state portate all’operatività da Surefire, che per prima ne ha consentito lo sviluppo.

Nella ricerca delle alte intensità luminose, ottenute sia con fonti di luce a led sia con parabole sempre più sofisticate, ci si stava dimenticando della bassa potenza. Non tutti i lavori richiedono intensità elevate.

Se però non serve una grandissima luminosità per molti lavori, serve invece una buona durata della fonte luminosa. La LX2 di Surefire, alimentata da due batterie al litio CR123 da 3v, proietta un fascio luminoso a doppia intensità, 15 lumen per le attività normali e ben 200 lumen per quelle “operative”. La durata dell’emissione luminosa spazia dalle 2 ore per l’alta intensità alle 47 ore, quasi due giorni interi, per la bassa intensità. Il tutto in un corpo di alluminio anodizzato leggero, solo 130 g con pile e laccetto, per una lunghezza di 14 cm e un diametro di 27 mm, robusto ed estremamente maneggevole, munito di laccetto per assicurare la torcia al polso e di clip per agganciarla alla cintura.

Surefire LX2
Entrambe le torce condividono lo stesso corpo, le stesse batterie e lo stesso endcap con il pulsante multifunzione per lʼaccensione e il controllo del fascio luminoso

Per impieghi aeronautici, dove la luce di colore blu è essenziale, Surefire propone invece la A2 LED Aviator, basata sullo stesso corpo e fondello per comandare però un fascio di alta intensità di “soli” 120 lumen e una luce più diffusa di 10 lumen di colore blu; è anche disponibile con led di colore rosso, verde o bianco, sempre da 10 lumen. La durata del fascio secondario diffuso è minore rispetto alla LX2, 15 ore.

Per entrambe le torce, la circuitazione del fondello contenente il pulsante di accensione consente di selezionare tra la bassa intensità (o il fascio diffuso colorato) e quella elevata al semplice variare della pressione sul pulsante per l’emissione momentanea, o avvitando più o meno a fondo il fondello della torcia, ottenendo con ciò l’illuminazione continua. Il corpo della torcia è reso impermeabile dalla presenza di due O-ring e può reggere l’immersione in acqua fino alla profondità di un metro; il vetro è coperto da un sottile strato antiriflesso che assicura la massima trasmissione della  luce.