5

Il TAR Calabria rigetta la richiesta di sospensiva del calendario venatorio

Grande vittoria della Libera Caccia cosentina!
È giunta poco fa a mezzo PEC presso lo Studio Legale Morcavallo di Cosenza la decisione del giudice amministrativo di rigettare la sospensiva al Calendario Venatorio avanzata dal WWF della Calabria.

Libera Caccia: parla il Presidente Provinciale Pasquale Paradiso

"Posso affermare con grande soddisfazione - ha dichiarato il Presidente Provinciale Pasquale Paradiso - che abbiamo vinto il primo round. La nostra linea difensiva ha avuto ragione e si potrà consentire di fatto a migliaia di cacciatori calabresi di proseguire l'attività venatoria come previsto dal vigente Calendario Venatorio. Mi corre l'obbligo di ringraziare pubblicamente lo Studio Legale Morcavallo nelle persone degli Avvocati Oreste ed Enrico Morcavallo per aver intrapreso una strategia difensiva nell'udienza di ieri (14.09.2017), diversa da quella concordata della FIDC nazionale con i legali della Regione Calabria, che ha scongiurato l'incubo di una sospensione dell'attività venatoria su tutto il territorio regionale. Un grazie anche all'associazione ANUU che è stata l'unica che ha ci ha seguiti in questo percorso".

"Hanno tentato - continua Paradiso - di strumentalizzare in ogni modo questa nostra scesa in campo a fianco dei cacciatori. Lo abbiamo fatto anche se non era una nostra principale prerogativa trattandosi di una competenza su base regionale. Come Segreteria Provinciale più grande della Calabria abbiamo sentito però il dovere di farlo e di farlo mettendo in campo il meglio che si potesse avere. Ora con grande gioia posso dire che i fatti ci hanno dato ragione. Come sempre!".

16.09.2017

Valuta questo articolo
5 (3 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.