3.4

Operazione Devil's horn: tiratori scelti nel poligono sperimentale in Sardegna

Tiratori scelti
I tiratori scelti operano sempre in tandem con un osservatore che ha il compito di individuare e segnalare i bersagli.

Da esercito.difesa.it. Testare la capacità di comando e controllo, consolidare l'addestramento di specialità e perfezionare la preparazione specifica dei tiratori scelti in vista di future attività operative. È questo lo scopo dell'esercitazione svoltasi nel poligono sperimentale di Salto di Quirra dal 25 novembre al 5 dicembre che ha visto impiegati oltre 100 militari del 152° Reggimento Fanteria della Brigata "Sassari".

L'esercitazione, nome in codice "Devil’s horn", è stata studiata e condotta in due fasi. Nella prima i tiratori scelti dell'Esercito si sono esercitati in attività finalizzate alla preparazione dei candidati per l'avvio al corso di qualifica di tiratore scelto. In questa fase, particolare impulso è stato dato alla capitalizzazione delle esperienze maturate quest'anno dai nuclei tiratori scelti dei reggimenti della Brigata "Sassari" nelle competizioni internazionali che si sono tenute in Germania e negli Stati Uniti.

Nello specifico, sono state sviluppate lezioni di tipo dinamico in spazi aperti ed in contesti urbani, colpendo obbiettivi posti fino a 1.500 metri di distanza. La seconda fase, invece, è stata incentrata sul perfezionamento delle capacità "warfighting" della 2ª compagnia fucilieri che ha condotto esercitazioni a fuoco di livello squadra e plotone in ambiente diurno e notturno, in uno scenario addestrativo con tema predominante il combattimento.

Tale fase, inoltre, è servita a completare il ciclo di approntamento di un complesso minore del 152° Reggimento di previsto impiego a dicembre a Roma nell'operazione "Strade Sicure".

Valuta questo articolo
3.4 (5 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.