4.2

Bergara BX11

Bergara BX11 "Black"
Il BX11 è disponibile con finiture sintetiche e canne da 20, 23 e 24 pollici

Nel nostro lavoro, ci capita spesso di discutere con produttori di armi, piccoli e grandi, e di scambiare opinioni e osservazioni di carattere sia tecnico che commerciale. Una delle più frequenti, almeno per quanto riguarda i fucili a canna rigata per l'uso venatorio, concerne una tendenza sempre più spiccata da parte dei cacciatori − almeno i più esigenti − a scegliere armi da caccia che abbiano le stesse doti di stabilità, affidabilità, e soprattutto gittata e precisione, dei fucili normalmente impiegati dai tiratori sportivi nelle competizioni di tiro a lunga distanza. Si potrebbe dire quasi che il futuro delle armi da caccia a canna rigata sta in un'ibridazione con i modelli da Long-Range; non sapremmo dire se ciò è dovuto anche ad una maggiore, o più diffusa, tendenza dei cacciatori moderni ad impiegare il loro tempo e le loro armi al poligono nelle stagioni di chiusura della pratica venatoria, ma quantomeno lo auspichiamo. Un'altra tendenza molto osservata è la ricerca di armi più versatili, che siano in grado di dare il meglio in più aspetti e su più campi senza che il tiratore/cacciatore debba, per ogni diversa specialità, ricorrere all'acquisto di armi nuove. Come dire: in tempi di ristrettezze economiche, si razionalizza per fare economia.

Bergara BX11 "Mad"
"Mad" sta per "Madeira" - "Legno" in spagnolo - ed indica i modelli della serie BX11 di Bergara disponibili con forniture in noce con inserti in palissandro

Vogliamo pensare che siano state delle serie considerazioni su questi aspetti del mercato a convincere la Bergara, azienda con sede nell'omonima località dei Paesi Baschi spagnoli, a lanciare quest'anno il suo primo fucile a ripetizione ad otturatore girevole-scorrevole ("Bolt-Action") improntato a caratteristiche che sembrano proprio voler soddisfare questo genere di richieste. Denominato BX11, e vistosi per la prima volta in occasione dell'expo IWA di Norimberga lo scorso mese di marzo, il nuovo fucile della Bergara si caratterizza per un misto di canoni classici ed estrema modernità. Dalle forme piacevoli seppur esteticamente molto dinamiche, il modello BX11 si alimenta tramite un caricatore amovibile in lamierino d'acciaio con Pad in polimero, di capacità variabile da quattro a cinque colpi a seconda dei calibri − elemento importante che vedremo dopo. Le parti metalliche, tra cui la canna, sono realizzate in acciaio al carbonio AISI-4140. L'otturatore ha un angolo di rotazione di 60°, ed impiega una testina con due tenoni di chiusura ed una sicura manuale a due posizioni posizionata sul lato destro, direttamente dietro la manetta d'armamento. Sul castello superiore è presente di dotazione una scina MIL-STD-1913 "Picatinny" per ottiche di puntamento.

Bergara BX11
Il BX11 in smontaggio completo; la conversione di calibro richiede poco più di questo!

Sono tre le varianti-base del sistema BX11: i fucili di tipo Standard impiegano canne da 584mm munite di tacche di mira fisse con inserti ad alta visibilità per la caccia in battuta, per una lunghezza totale di 1125 mm; i fucili Varmint sono lunghi in tutto 1150mm ed impiegano canne da poco meno di 61 centimetri di lunghezza, mentre i modelli Light sono dotati di canna da 508 mm e sono lunghi 1050 mm; per tutti, il peso è di circa tre chilogrammi. A loro volta, a seconda delle forniture, si dividono nelle versioni Synthetic − con calcio, affusto ed astina in polimero ad alta resistenza − e Mad, abbreviazione di "Madeira" ("Legno" in spagnolo), che impiegano calciature e guardamani in noce americano con inserti in palissandro e finiture grippanti Soft-Touch sulle parti su cui il tiratore debba necessariamente mantenere una presa più salda in battuta e al tiro: astina, impugnatura.

Ciò che maggiormente caratterizza i fucili della gamma BX11 e li differenzia dai principali modelli della concorrenza sta nella spiccata versatilità: tutte le componenti e le parti mobili, dalla canna in giù, di tutte le versioni sono realizzate per essere compatibili con le altre varianti. Ciò non rende solo più facile l'accesso alle eventuali parti di ricambio in caso di necessità, ma consente di "assettare" il proprio BX11 a seconda del tipo di caccia che si vuole intraprendere in una particolare giornata, passando dal cinghiale agli altri tipi di ungulati fino alla caccia di montagna tramite il semplice smontaggio da campagna e la sostituzione delle componenti interessate. Non solo: tramite la sostituzione della canna e del caricatore, il Bergara BX11 può essere convertito dal calibro in cui è stato acquistato a tutti gli altri calibri nei quali è reso disponibile!

I calibri disponibili sono ben dodici, tutti i più popolari per la pratica venatoria in Europa e nel nord America: .243 Winchester, 6.5x55mm SE, .270 Winchester, 7x64mm, 7mm Remington Magnum, .308 Winchester, .30-06 Springfield, .300-Winchester Magnum, 8x57mm JS, 8x68S, 9.3x62mm e .375 H&H Magnum. La testina dell'otturatore è unica per tutti i calibri di lunghezza "standard", mentre per i Magnum è necessario sostituirla − altra operazione che comunque non richiede troppo tempo né troppe conoscenze tecniche al di fuori della lettura del manuale delle istruzioni, così come la regolazione del peso dello scatto, variabile dai due ai tre chilogrammi. Il Bergara BX11 costa leggermente più rispetto agli altri modelli offerti dall'azienda spagnola, ma è comprensibile dato che la ditta si è dovuta dotare di tecnologie di ultima generazione per concepire e produrre un'arma di questo tipo, caratterizzata da una versatilità così spiccata, che consente ai cacciatori di lanciarsi anche in ambiti che finora molti di loro avevano considerato preclusi: il BX11 risulta essere infatti anche un eccellente fucile da tiro, di categoria media, per chi volesse passare le lunghe giornate di chiusura della caccia al poligono di tiro anziché lasciare il proprio compagno a prendere polvere in soffitta o nell'armadio blindato − ed anche qui torna utile la convertibilità di calibro, dato che si può passare da camerature più grandi e... costose per la pratica venatoria a calibri più leggeri e a buon mercato per il tiro d'allenamento, sportivo, o di semplice divertimento.

In Italia, la distribuzione del BX11 è demandata all'azienda RA Sport S.r.l. di Manerbio (BS); non è ancora noto un prezzo al pubblico preciso per il nostro Paese, perché l'importazione è iniziata veramente da pochissimo. Gli interessati possono dunque far contattare la RA Sport dalla propria armeria di fiducia per informarsi su disponibilità e prezzi al pubblico.


Valuta questo articolo
4.2 (4 valutazioni)
Il corretto e completo funzionamento dei nostri servizi richiede i cookie. Facendo clic sul pulsante [OK], acconsentite al nostro dominio Internet utilizzando i cookie.