BERETTA ULTRALEGGERO: il nuovo sovrapposto presentato in diretta live sarà il più leggero in acciaio da portare a caccia

La ricerca della leggerezza nei fucili dedicati alla caccia vagante è una costante per le aziende che cercano di offrire ai cacciatori un’arma confortevole nel trasporto e affidabile allo sparo. Camminare per ore alla ricerca del selvatico è la normalità in molte tipologie di caccia e quando si arriva al momento agognato dell’incontro, la stanchezza e l’emozione del cacciatore richiedono di essere compensate dalla maneggevolezza di un fucile che deve necessariamente essere agile e puntuale nel brandeggio, tale da consentire un tiro rapido e del tutto naturale nel movimento. Tutto questo è stato finora un risultato raggiunto trovando come compromesso l’utilizzo di leghe speciali di alluminio in sostituzione del più solido acciaio per la costruzione delle bascule dei fucili. Beretta in questo 2021 presenta però la riuscita di un progetto nuovo con il sovrapposto Ultraleggero che sfrutta le caratteristiche di resistenza e solidità dell’acciaio nella bascula riducendo al minimo essenziale il peso generale dell’arma a 2,8 kg che per un calibro 12 sono un risultato insuperato. 

Beretta Ultraleggero
La bascula del sovrapposto Beretta Ultraleggero riprende le linee eleganti della serie 690 con una innovativa lavorazione che ha ridotto al minimo necessario le superfici dell'acciaio.

Grazie alle più moderne tecniche di ingegnerizzazione, è stato possibile ridurre la bascula ad uno scheletro di acciaio composto da soli elementi strutturali fondamentali per la solidità e la performance dell’arma.
Il risultato è un fucile leggero ma robusto, come hanno confermato le testimonianze durante l’evento live di presentazione di alcuni giornalisti francesi che hanno già iniziato a testare l’arma con diverse tipologie munizioni. Dopo accurati studi e test in campo i fianchi e il petto di bascula del Beretta Ultraleggero sono stati scavati, mantenendo solo la quantità di metallo realmente necessaria per garantire l’affidabilità e la resistenza alle esplosioni ripetute di qualsiasi tipo di cartuccia, anche magnum, rendendo l’Ultraleggero sorprendentemente più leggero, senza comprometterne la robustezza. Derivata dalla serie 690, la bascula dell’Ultraleggero non fa eccezione per eleganza e snellezza delle forme. Per le aree scavate della bascula sono stati realizzati speciali inserti in tecnopolimero, il cui design reinterpreta il gusto di un'incisione floreale ottenuta grazie a una modernissima tecnologia che crea sulla superficie speciali angoli in grado di simulare l’effetto visivo di riflettenza della luce tipico delle incisioni su acciaio.

Si crea così un gradevole effetto sul motivo floreale e sul nome “Ultraleggero” che appaiono e scompaiono ruotando la bascula alla luce: questo dettaglio estetico, unito alla brunitura opaca nera della bascula e ai perni neri lucidi, caratterizzano in modo inequivocabile il nuovo sovrapposto. 

Dettagli del nuovo sovrapposto Ultraleggero di Beretta

Sempre nell’ottica della riduzione di peso, nell’Ultraleggero sono stati inseriti alcuni componenti in alluminio, tra i quali il sottoguardia e il sistema di croce, e sono stati eliminati i bindellini laterali.
Il tutto comporta un risparmio di peso complessivo, rispetto alla classica serie 690, di circa 404 grammi, portando il peso complessivo del fucile a 2,8 kg (con canna da 61 cm). Il calciolo Extralight® è il 30% più leggero di un calciolo standard e molto più resistente all'abrasione, all'invecchiamento e agli agenti atmosferici, grazie alla sua struttura a celle chiuse che evita l'assorbimento dei liquidi.  Per ridurre ulteriore peso, la cavità all’interno del calcio è stata aumentata: questo ha permesso di risparmiare 129 grammi rispetto a un classico fucile da caccia Beretta. Il calcio a pistola e l’astina sono costruiti con legni di noce selezionati in classe 2,5 con finitura ad olio che permette un semplice ripristino da graffi o danni in caso di utilizzi particolarmente estremi. Il calcio è disponibile con piega 35/55 (anche per mancini) o in versione Vittoria, con piega 35/45/55.

Il sistema di scatto è monogrillo selettivo con selettore posizionato all’interno del cursore della sicura. In aggiunta è prevista una configurazione con la presenza del doppio monogrillo, che permette di selezionare l’ordine di sparo delle due canne del sovrapposto, senza però muovere più il dito dal grilletto: il primo grilletto spara prima di prima canna e poi di seconda, il secondo grilletto spara prima di seconda canna e poi di prima, permettendoti così di decidere e selezionare con rapidità la giusta combinazione di canna, strozzatore e cartuccia in base alla lontananza del  bersaglio.
Il kit per il montaggio del doppio monogrillo può comunque essere acquistato separatamente per tutti i fucili da caccia della piattaforma 680 e 690 ed essere montato da un armiere specializzato.  Gli estrattori automatici dei bossoli con lo stesso disegno e meccanismo di quelli montati sul 694, hanno molle poste dietro la slitta di estrazione e fermo a pasticca. 

L’Ultraleggero utilizza le canne Steelium Optima Bore HP, in acciaio trilegato Beretta disponibili nelle lunghezze 61 cm, 66 cm, 71 cm e 76 cm, caratterizzate da foratura profonda, martellatura a freddo e distensione sottovuoto. La bindella superiore 6x6 piena ha uno zigrino antiriflesso e mirino sferico in acciaio. Le canne sonno provviste di strozzatori Optima-Choke HP interni di lunghezza 70 mm, utilizzabili anche con pallini d’acciaio. 

Beretta Ultraleggero vista laterale destra
Il profilo snello del nuovo Beretta Ultraleggero, un fucile che nel calibro 12 non supera i 2,8 Kg.

L'Ultraleggero può essere equipaggiato anche con lo strozzatore Paradox OCHP (disponibile aftermarket), uno strozzatore in versione interna o in versione prolungata da 20mm con raggiatura negli ultimi 50 mm che consente rosate più ampie sulle brevi distanze soprattutto durante la caccia nel bosco. 

Caratteristiche principali: 

  • Calciolo Extralight®
  • Legni di noce classe 2,5 selezionati, con scarichi di alleggerimento interni al calcio
  • Bascula in acciaio scavata sui fianchi e sul petto
  • Inserti in tecnopolimero con innovativo motivo floreale a superfici inclinate per ottimizzare il riflesso della luce
  • Sottoguardia in alluminio
  • Camera 76mm (3")
  • Nuovo sistema croce derivato dal 694 in alluminio
  • Canne OBHP senza bindellini laterali
  • Peso: 2,8 KG con canna da 61 cm

Per ulteriori informazioni sul nuovo sovrapposto Ultraleggero, visita il sito Beretta.

Questo articolo è disponibile anche in queste lingue: