Increase font size Decrease font size
 

Baschieri & Pellagri Extra Rossa 28 Magnum: la prova sul campo

Cartucce Extra Rossa di Baschieri & Pellagri con fucile Benelli Ethos 28 Magnum

In attesa del suo imminente arrivo nelle armerie abbiamo provato la nuova cartuccia della serie Extra Rossa di Baschieri & Pellagri calibro 28 Magnum.

Fabio Antolini / all4hunters.com

In questo 2018 Baschieri & Pellagri ha dedicato particolare attenzione sia ai cacciatori che ai tiratori amanti dei piccoli calibri

Abbiamo provato in anteprima sul campo le nuove cartucce arrivate a completare la celebre gamma Extra Rossa per la prima volta caricate in calibro 28 magnum.

Cacciatore al tiro
Nella prova sul campo la cartuccia Baschieri & Pellagri Extra Rossa 28 Magnum si è dimostrata efficace sia su tiri istintivi e ravvicinati nel bosco che a distanze maggiori in ambienti aperti.

Una scelta tecnica che si spiega con la crescente diffusione di questi calibri utilizzati a caccia e sempre più spesso resi performanti grazie alla cameratura magnum da 76 mm che li rende capaci di utilizzare una gamma sempre più ampia di caricamenti destinati alla caccia. 

La nuova cartuccia Extra Rossa 28 Magnum viene caricata con dose da 32 grammi di piombo con pallini che ben si adattano a diversi selvatici e tipologie di caccia, partendo dal numero 8 per selvatici di piccola mole, aumentando di diametro poi con piombi 7,5 / 7 / 6 e 5 da impiegare sia nella caccia vagante sulla selvaggina stanziale che da appostamento insidiando a distanze maggiori selvatici coriacei e impegnativi come i colombacci. 

Caratteristiche della cartuccia Extra Rossa 28 Magnum

Cartucce Baschieri & Pellagri Extra Rossa 28 Magnum con fagiano
La carica da 32 grammi e la disponibilità di pallini dal numero 8 al 5 fanno della cartuccia Extra Rossa Magnum una cartuccia adatta a diverse tipologie di caccia e selvatici.

Caratteristiche fondamentali di questa cartuccia sono la velocità di circa 400 m/s e la compatta distribuzione di rosata anche a medie e lunghe distanze grazie ad una borra contenitore in plastica che porta le prestazioni della Extra Rossa 28 Magnum ad essere paragonabili a quelle di calibri superiori. 

Per una maggiore costanza nel rendimento il bossolo scelto per la cartuccia è in plastica con chiusura stellare, ovviamente da 76 mm e con fondello da 16 mm. 

In una giornata di fine inverno abbiamo deciso di provare la Baschieri Extra Rossa utilizzandola con il nuovo semiautomatico Benelli Ethos 28 Magnum. 

Starne e fagiani cacciati con il cane da ferma, sia in ambienti aperti di alta collina, che in zone boscate ci hanno dato l'opportunità di apprezzarne i risultati costanti in diverse situazioni di tiro, sia nelle medie che più lunghe distanze. Nonostante la carica generosa da 32 grammi e la polvere vivace si è dimostrata una cartuccia gentile alla spalla e sicura nel rendimento, considerando anche il calibro 28 estremamente gestibile e rapido nel brandeggio. Non ci resta che lasciarvi alle immagini della nostra uscita. 


Per ulteriori informazioni sulla nuova cartuccia Extra Rossa 28 Magnum visita il sito Baschieri & Pellagri.

Valuta questo articolo!Baschieri & Pellagri Extra Rossa 28 Magnum: la prova sul campo 3.5455 (11 valutazioni)
stampare

Questo sito utilizza cookie per offrire un’esperienza di navigazione dell’utente migliorata.

Accettare