Increase font size Decrease font size
 

Winchester SXP

Winchester Super-X Pump con cameratura “Supermagnum”

24/10/2012 - Potente, robusto e affidabile: il “cavallo di battaglia” della Winchester, il fucile a pompa SXP, è ora disponibile con cameratura da 89mm!

Pierangelo Tendas
Winchester Super-X Pump con cameratura “Supermagnum”
Sette le varianti disponibili del sistema SXP: ce nʼè una per ogni occasione!

Dopo una lunga assenza dal settore, la Winchester Repeating Arms Company, grande e storico marchio statunitense ormai da tempo di proprietà del gruppo belga FN Herstal S.A., è tornata nel campo dei fucili a pompa, che storicamente le è sempre appartenuto, nel 2008 con lʼintroduzione del modello SXP, o Super-X Pump. Inizialmente disponibile solo nelle versioni “Defender” da difesa e servizio con canna da diciotto pollici e “Black Shadow” da caccia con canna da ventisei o ventotto pollici munita di bindella di mira rialzata e manetta dʼarmamento a corsa corta, la gamma SXP si è espansa nel corso degli anni fino a comprendere sette diversi modelli e ad arrivare a rappresentare lʼofferta di punta della Winchester nel campo delle armi a canna liscia. I nostalgici e gli esperti di storia armiera riconosceranno nel Winchester SXP più di unʼombra del classico modello 1300 che fino a tutti gli anni ʼ90 è stato uno degli Shotgun Made in USA per eccellenza, e in effetti lo SXP può essere considerato una modernizzazione estrema della serie 1300, con lʼimplementazione di ritrovati tecnici di ultima generazione quali la cromatura ad alta densità di canna e anima per lʼimpiego di caricamenti in acciaio o tungsteno, lʼotturatore rotante con sette robusti tenoni di chiusura per lʼuso di munizioni anche molto “calde” e il sistema Speed Plug che permette al tiratore di limitare temporaneamente la capacità totale dellʼarma a tre colpi per la caccia e nellʼarco di pochi minuti ripristinare lʼautonomia elevata (da 5 a 7 colpi a seconda della versione) per gli impieghi diversi, dal tiro sportivo, più o meno formale, alla difesa abitativa.

Winchester Super-X Pump con cameratura “Supermagnum”
Canna e anima cromate, otturatore con quattro robusti tenoni di chiusura e sistema “Speedplug” per la rimozione rapida del limitatore di capacità rendono il Winchester SXP uno dei migliori “pompa” sul mercato
Winchester Super-X Pump con cameratura "Supermagnum"
“Il fucile a pompa che si crede un semi-automatico”: lo SXP della Winchester, in tutte le sue versioni, è uno dei più rapidi al mondo

Per venire incontro alle richieste di un numero sempre maggiore di tiratori, da oggi la Winchester offre il suo fucile a pompa SXP anche in versione “Supermagnum”, ovvero con camera di scoppio da 89 mm. Ciò consente allʼarma di gestire perfettamente i caricamenti più “caldi” e potenti esistenti oggi in commercio, e di farlo col massimo delle prestazioni e il minimo delle ripercussioni negative per il tiratore. La gestibilità del rinculo, ad esempio, è garantita dal calciolo InFlex, mentre finalmente sarà possibile, in particolar modo per i cacciatori di anatre e oche in zone paludose, adoperare munizioni ad altissima carica, e altissime performances, quali le Blind Side o le Supreme Èlite Extended Range, che consentono abbattimenti precisi e puliti a distanze che sarebbero considerate proibitive anche da alcune delle più potenti “Magnum” da 76 mm. Affidabile in ogni situazione, impervio agli inceppamenti grazie alla ripetizione manuale, versatile e di prezzo decisamente più contenuto rispetto ad altri degni rappresentanti della sua categoria, il fucile a pompa Winchester Super-X Pump era già un prodotto al Top; con la cameratura da 89 mm, lo si potrà davvero chiamare un peso massimo.

Valuta questo articolo! 5.0 (1 valutazione)
comments powered by Disqus